Chiave Classica 2017 Teatro Accademico


Chiave Classica 2017 al Teatro Accademico Castelfranco Veneto. La serata di giovedì 16 febbraio alle 20.45 un programma di musica e poesia per ricordare i cento anni dalla Grande Guerra. Il compositore Mirco De Stefani, già medico personale di Andrea Zanzotto e l’attore e doppiatore Massimo Rinaldi, nipote del soprano Toti dal Monte, insieme ad un quartetto d’archi faranno rivivere dieci poesie dal Porto Sepolto di Giuseppe Ungaretti.

I dieci Quartetti Ungarettiani sono stati composti nel 2015 in seguito a un viaggio di De Stefani nei luoghi della Grande Guerra, dove, cent’anni fa, si svolsero le Battaglie dell’Isonzo. Partitura e registrazione musicale sono state raccolte in un volume (Canova, Treviso, 2016) che ne percorre la storia e ne illustra i significati musicali ed estetici. Giuseppe Ungaretti (Alessandria d’Egitto, 8 febbraio 1888 – Milano,1 giugno 1970) testimoniò l’esperienza di soldato sul fronte del Carso attraverso le trentatré poesie de Il Porto Sepolto, pubblicate a Udine del dicembre 1916. Dieci di queste poesie sono diventate fonte di ispirazione per la musica: Il porto sepolto, Veglia, Tramonto, Stasera, Fratelli,

C’era una volta, San Martino del Carso, Commiato costituiscono le tappe di un discorso antifonale in cui la lettura della poesia precede e introduce l’ascolto del rispettivo brano musicale. Celebriamo in questi anni la ricorrenza della Grande Guerra: la prima esecuzione dei Quartetti Ungarettiani è avvenuta il 22 ottobre 2016 presso l’Abbazia di Follina – anch’essa gravemente ferita dai bombardamenti di quel conflitto – in un concerto voluto e promosso dai Comuni di Follina, Pieve di Soligo e Cison di Valmarino cui è stato concesso il Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri. È di grande conforto pensare – e il concerto di stasera ne è ulteriore prova – che musica e poesia, estranee ad ogni inutile retorica, possono ancora svolgere un ruolo attivo nel preservare i valori di una civiltà e di promuoverne la cultura.

Introduzione all’opera nel foyer alle 20.15
Mirco De Stefani, Quartetti Ungarettiani
Da dieci poesie de Il porto sepolto
Michele Lot e Marina Sarni, violini
Mario Paladin, viola
Walter Vestidello, violoncello
Massimo Rinaldi, voce recitante

Per info: 0423 495170
Prenota subito il tuo posto a sedere
Teatro Accademico
via Garibaldi 11 Castelfranco Veneto
info e fonte; www.chiaveclassica.it

TTL Staff © redazione@time-to-lose.it - www.time-to-lose.it












Categorie

Archivio