Giuliano Volpe in Fondazione Benetton


Un patrimonio italiano di di Giuliano Volpe. La Fondazione Benetton Studi Ricerche presenta, giovedì 26 gennaio alle ore 18, nell’auditorium degli spazi Bomben di Treviso, il libro Un patrimonio italiano. Beni culturali, paesaggio e cittadini (Utet, 2016) di Giuliano Volpe, presidente del Consiglio Superiore Beni culturali e paesaggistici del Ministero dei beni e delle attività culturali. L’autore ne discuterà con Alessandro Russello, direttore del «Corriere del Veneto».

Negli ultimi due anni si è discusso di patrimonio culturale più che negli ultimi venti. Dopo un lungo periodo di disinteresse, accompagnato da tagli indiscriminati e dal blocco delle assunzioni, il tema è finalmente diventato di grande attualità. Ma l’occasione non va sprecata. È necessario un profondo cambiamento di visione per allontanarsi da una certa tradizione elitaria e seguire con decisione la strada indicata nel 2005 dalla Convenzione Europea di Faro sul diritto al patrimonio culturale: una vera e propria rivoluzione copernicana, che mette al centro i cittadini, le comunità, i territori.

Per fortuna l’Italia è un paese straordinario, che riserva continue scoperte, sorprese imprevedibili: non c’è città, non c’è piccolo borgo, non c’è località che non conservi tracce storiche, monumenti, tradizioni, peculiarità paesaggistiche di grande interesse. Ed è proprio dall’indagine sul territorio che Giuliano Volpe parte per parlarci del futuro del nostro patrimonio. Un viaggio nell’Italia migliore, un tour ideale tra musei, parchi, monumenti, gestiti dal basso: tante soluzioni diverse che dimostrano come sia possibile fare dell’eredità culturale un elemento vivo e un fattore di coesione e di crescita di una comunità, grande o piccola che sia. In questo saggio rapido e palpitante sono raccolte storie e situazioni in cui gli ostacoli sono stati trasformati in opportunità, in cui la voglia di fare italiana ha trovato spazi e possibilità per mettersi alla prova, e riuscire. Un messaggio di ottimismo della volontà che viene da grandi fondazioni e da società pubbliche, da piccole associazioni o da giovani professionisti. Tra i casi citati, quello dei Porti Imperiali di Claudio e Traiano a Roma, riportati a nuova vita dal progetto Navigare il Territorio, che vede tra i promotori la Fondazione Benetton.

Ingresso libero.
Auditorium spazi Bomben, via Cornarotta 7, Treviso
Per informazioni: Fondazione Benetton Studi Ricerche, tel. 0422.5121, www.fbsr.it

TTL Staff © redazione@time-to-lose.it - www.time-to-lose.it












Categorie

Archivio