Jam Festival Estate 2016


Jam Festival Estate 2016 Rassegna Jazz della Riviera del Brenta Dolo, Stra e Mira (VE) dal 27 luglio al 12 agosto. Si riempie di musica la Riviera del Brenta, tra il 27 luglio e il 12 agosto, grazie all’appendice estiva di Jam Festival (consolidato festival primaverile), che alla sua seconda edizione offre quattro serate con cinque proposte musicali di qualità sicura e pronte ad incontrare i più diversi gusti: dalla world music alle Song americane, dal flamenco alla musica popolare, dalla sperimentazione sonora alla canzone d’autore, tra Dolo, Stra e Mira alcune delle più belle Ville diventano palcoscenico di affascinanti concerti.

La rassegna Jam Festival Estate 2016 – che vanta come direttore artistico il sassofonista e compositore Nicola Fazzini, è organizzata dalle Associazioni Culturali Keptorchestra e nusica.org, in collaborazione con la Scuola di Musica Thelonious Monk, la Fondazione Riviera-Miranese e i Comuni di Mira, Dolo e Stra. Jam Festival Estate 2016 inizia al suono di chitarra con tre riconosciuti solisti che condividono i loro diversi approcci sonori: mercoledì 27 luglio, alle 21, nella Corte di Villa Concina di Dolo (ingresso libero) l’esordio della rassegna tocca a Kythara il progetto proposto da Francesco Bertolini, Michele Pucci e Enrico Maria Milanesi, tre chitarristi rispettivamente jazz, flamenco e fingerstyle che propongono un concerto quasi geografico. Il dialogo – intenso e spontaneo, e per questo più creativo – è alla base delle riletture a tre di brani jazz, flamenco, fingerstyle, swing, bossa nova, musica etnica e restituisce con coerenza e coraggio l’incrocio di tante culture lontane.

Venerdì 29 luglio, alle 21 nel Parco di Villa Loredan a Stra (ingresso libero) è la voce di Sonia Spinello (accompagnata da Lorenzo Cominoli alla chitarra e da Roberta Brighi al basso) a dipingere l’atmosfera dell’antica dimora veneta. Con So in love il trio ripercorre le più belle Song americane dagli anni Cinquanta in poi, che declinano tutte le forme dell’amore. L’originale trio prende il nome di Zen Garden, per dare risalto alla grande risonanza emotiva e sonora che si sviluppa tra i musicisti, creando un mirabile flusso di energia trascinante e coinvolgente.

Doppio concerto il 5 agosto a partire dalle 21, nella bellissima Villa dei Leoni a Mira: apre Bright Love – progetto del Francesco Giustini Trio (Francesco Giustini, tromba e flicorno; Samuele Martinelli, chitarra e Giulio Angori, contrabbasso). Lo spettacolo (che è anche un nuovo lavoro discografico per Corner Records) è un progetto che spicca per pacatezza, toni intimi – non a caso la sezione ritmica non prevede la batteria né le percussioni – ed estrema cura del suono e si muove tra le sonorità della migliore tradizione jazzistica e la freschezza di un’interpretazione nuova, essenziale, pura. Ancora la purezza, l’ancestralità del suono al centro della seconda performance: Solaris è presentato da Cristiano Arcelli (sax), Stefano Senni (contrabbasso) e Alessandro Paternesi (batteria). Lo stesso Arcelli spiega come il trio punti alla restituzione di un alter ego alla forma primordiale: perché il jazz nasce e ritorna a una sua forma originaria mentre la sua espressione è la continua evoluzione e trasformazione creativa infinita delle sue forme. La nitidezza che è alla base del linguaggio del trio è data dal suono netto e compatto del sax, dalla potente base ritmica del contrabbasso e dalla pulsazione imperturbabile della batteria.

Una chiusura in festa e dalle tinte carnose è quella affidata al Rabdomanza Tour di Fabularasa, in scena sempre a Mira, a Villa dei Leoni alle ore 21: world music, fusion, jazz e canzone d’autore rimbalzano nell’interplay di un gruppo totalmente mediterraneo che si definisce un laboratorio di suoni che produce musica fatta a mano. E la veste artigianale nel senso più nobile e sincero di questa band (formata da Luca Basso, voce e paroliere, Vito Ottolino alle chitarre, Poldo Sebastiani al basso e Giuseppe Berlen alla batteria e percussioni) è rafforzata da un’esperienza di lunga data che ha visto il gruppo collaborare con nomi di grande prestigio come Paul McCandelss, Gabriele Mirabassi, Nicola Stilo e moltissimi altri, oltre ad aver conquistato il terzo posto nella categoria Miglior disco italiano dell’anno tra le Targhe Tenco.

Il biglietto per i concerti di Mira è di 5 euro.
In caso di maltempo le soluzioni alternative saranno comunicate a mezzo stampa e sul sito www.jamfestival.it.

Jam Festival Estate 2016 – Rassegna Jazz della Riviera del Brenta Dolo, Stra e Mira (VE) 27 luglio – 12 agosto 2016
A cura di: Associazione Culturale Kept Orchestra Associazione Culturale nusica.org
Con la collaborazione di:
Scuola di Musica Thelonious Monk
Fondazione Riviera-Miranese
Comune di Mira Comune di Dolo
Comune di Stra
Direzione artistica: Nicola Fazzini
info e fonte; info@jamfestival.it – www.jamfestival.it

TTL Staff © redazione@time-to-lose.it - www.time-to-lose.it












Categorie

Archivio