L’Amerika di Kafka al Teatro Comunale Mario Del Monaco


L’Amerika di Kafka al Teatro Comunale Mario Del Monaco

Prosegue la stagione di prosa al Teatro Comunale Mario Del Monaco di Treviso con lo spettacolo Amerika tratto dal romanzo di Franz Kafka e tradotto ed adattato da Fausto Malcovati
e per la regia di Maurizio Scaparro, venerdì 6 marzo alle ore 20.45 (repliche sabato 7 alle 20.45 e domenica 8 alle 16.00). Karl Rossmann, giovane ebreo europeo, viene inviato in America come un pacco postale per sfuggire ad uno scandalo che lo vede coinvolto con una domestica. Deve raggiungere lo zio Jacob, un autentico zio d’America che deve trovargli un lavoro e una sistemazione. Ed è così che iniziano le tribolazioni del giovane uomo-cavallo (Ross – Man) in un’America che rivela già, nella visione fantastica ma sorprendentemente profetica di Kafka, i sui mali, le sue contraddizioni ma anche la sua dirompente vitalità. Al ritmo della musica jazz di Scott Joplin, lo spettacolo ripercorre la storia dell’emigrante Rossmann, del suo viaggio, della sua vita errante in cerca di un benessere (il sogno americano?) che sembra sempre a portata di mano ma che rimane inafferrabile.

Amerika è un testo visionario: Kafka, come si sa, non è mai stato in America, dunque tutto quello che dell’America vede, racconta, descrive è frutto della sua fantasia, a cominciare dalla spada che la Statua della Libertà brandisce nella prima pagina del romanzo e che, come si sa, non esiste.
Maurizio Scaparro è lapidario nel mettere a fuoco le linee su cui vuole orientare lo spettacolo. Qui, nella nostra Amerika, ce n’erano tre, nate, credo, contemporaneamente. Prima linea: l’America come un grande sogno kafkiano, come l’allegoria di un mondo che non necessariamente deve avere a che fare con l’America reale. Seconda linea, legata in modo indissolubile alla prima a quella visionaria: l’emarginazione, la diversità, la condizione dell’emigrante. La terza linea, la più sorprendente, quella in cui mi trovavo meno a mio agio, è quella musicale: Nella sua prassi registica, c’è un’incessante koinè di linguaggi (spaziale e scenografico, gestuale e vocale, musicale), ciascuno dei quali non può fare a meno dell’altro, ciascuno dei quali condiziona e stimola l’altro.

Si ricorda che sabato 7 marzo alle ore 17.00, nella sala grande del Teatro Comunale Mario Del Monaco, si terrà l’incontro con gli attori protagonisti dello spettacolo. L’ingresso e libero. Dialoghi sul teatro sabato 7 marzo alle ore 17.00 al Teatro Comunale Mario Del Monaco di Treviso gli attori della compagnia interpreti di Amerika dialogheranno con Carmelo Alberti Docente di storia di Discipline dello Spettacolo all’Università Ca’ Foscari di Venezia – Ingresso libero

Teatro Comunale Mario Del Monaco – Treviso
Venerdì 6 marzo ore 20.45
Sabato 7 marzo ore 20.45
Domenica 8 marzo ore 16.00

Compagnia Gli Ipocriti in collaborazione con Fondazione Teatro della Pergola
presentano Amerika di Franz Kafka
traduzione e adattamento Fausto Malcovati
con Giovanni Anzaldo, Ugo Maria Morosi, Carla Ferraro
e Giovanni Serratore, Fulvio Barigelli, Matteo Mauriello
musiche ispirate alla cultura yiddish della vecchia Europa e al jazz nero di Scott Joplin
adattate da Alessandro Panatteri eseguite dal vivo da;
Alessandro Panatteri Piano
Andy Bartolucci Batteria
Simone Salza Clarinetto
scene Emanuele Luzzati riprese da Francesco Bottai
costumi Lorenzo Cutuli
movimenti coreografici Carla Ferraro
regia Maurizio Scaparro
regista assistente Ferdinando Ceriani

Biglietteria;
Biglietti da € 12,00 a € 32,00
acquisto di persona: dal martedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 14.30; il sabato dalle 10.00 alle 12.30.
acquisto al telefono 0422.540480: dal martedì al venerdì dalle ore 14.30 alle ore 16.30
acquisto online: www.teatrispa.it oppure www.boxol.it
Info e fonte; 0422 540 480
www.teatrispa.it – biglietteria@teatrispa.it

TTL Staff © redazione@time-to-lose.it - www.time-to-lose.it












Categorie

Archivio