Camerata Bern in concerto al Teatro Comunale Mario Del Monaco


Camerata Bern in concerto al Teatro Comunale Mario Del Monaco

Prenderà il via martedì 3 novembre 2015 l’attesa stagione concertistica del Teatro Comunale Mario Del Monaco di Treviso con l’esecuzione di musiche di Schubert e Mendelssohn della Camerata Bern diretta da Meesun Hong Coleman e con Violino solista Alexandra Conunova. Alle 20.00, nella sala del Ridotto, il concerto sarà presentato da Mirko Schipilliti. La Camerata Bern è stata fondata nel 1962 con la finalità di dar vita ad una formazione la cui flessibilità e duttilità consentano alla compagine di esibirsi senza direttore. Sotto la direzione artistica della titolare Antje Weithas, o dei violinisti Kolja Blacher, Carolin Widmann, Erich Höbarth, il suono dell’ensemble si caratterizza per una omogeneità, una freschezza e sicurezza stilistica davvero rare.

Solisti di primo piano riconoscono queste qualità alla Camerata e contribuiscono al suo successo: Andras Schiff, Tabea Zimmermann, Marie Luise Neunecker, Vadim Repin, Radu Lupu, Barbara Hendricks, Leonidas Kavakos, Angelica Kirchschlager. Numerose tournée hanno condotto il sodalizio sui più prestigiosi palcoscenici europei, dell’America del Nord e del Sud, in Australia e Giappone. Le sue registrazioni per Philips, Decca, Denon, Erato, Novalis, Claves, Deutsche Grammophon, hanno ricevuto riconoscimenti internazionali. Recentemente la Camerata si è esibita al Teatro Colon di Buenos Aires, al Teatro Solis di Montevideo e alla Victoria Hall di Ginevra. In occasione dei suoi 50 anni di vita, la Camerata ha commissionato 20 opere per orchestra d’archi che sono state eseguite nel corso della stagione 2012/13. Come segno di riconoscimento dell’attività svolta dalla formazione nel corso della sua vita artistica, le corporazioni della città di Berna hanno regalato alla Camerata 14 strumenti ad arco di fattura barocca. Con il corpo di ballo del Teatro Municipale di Berna, la Camerata ha coprodotto il programma Volo di gravità su composizioni di Martinu, Tartini, Silverstrow e Penderecki, cui è seguito Caccia alla strega, su musiche di Vivaldi, Albicastro, Tartini e Albinoni. L’orchestra dà vita a Berna ad un proprio ciclo di concerti e a dei matinées al Centro Paul Klee nella grande sala del Conservatorio. Sostenuta dalla Città di Berna, dalla borghesia cittadina e dal Cantone di Berna, si avvale anche dell’aiuto della Banca Sarasin e di altre fondazioni economico-finanziarie.

Violinista di origine moldava, classe 1988, Alexandra Conunova ha studiato con Krzysztof Wegrzyn all’Università della Musica di Hannover. In precedenza aveva seguito master class con Igor Oistrakh, Mihaela Martin, Ivry Gitlis, Boris Kuschni; ha attirato l’attenzione della critica internazionale a seguito della vittoria del primo premio al Concorso Internazionale di Violino Joseph Joachim di Hannover nell’autunno 2012. Tale successo gli è valso il debutto con la casa discografica Naxos. I suoi prossimi impegni prevedono concerti al Beethoven Festival di Bonn, al Festival di Aix en Provence, concerti con le orchestre di Saarbrücken, con la Nuremberg Symphony Orchestra, con l’Orchestra da Camera di Stoccarda e tournée in Giappone e Corea del Sud. Alexandra Conunova è stata premiata anche ai Concorsi George Enescu di Bucarest (2011), Tibor Varga di Sion (2010) e Henri Marteau di Hof (2008). Si è esibita con la Münchener Kammerorchester, la NDR Radiophilarmonie, l’Orchestra di Stato della Bielorussia, la Norddeutsche Philarmonie di Rostok, l’Orchestra dell’Hermitage di San Pietroburgo, l’Orchestra da Camera del Festival di Verbier, e con direttori quali Gabor Takacs Nagy, Hannu Lintu, Patrick Strub, Johannes Wildner, Juhanni Numminenm, Niklas Willen. Si esibisce anche come camerista con il Conunova Quartet, di cui è primo violino, e con l’Arts Global String Quartet. È stata insignita del premio Julius Bär come miglior talento del Festival di Verbier 2013. Suona un violino Santo Serafino del 1735, costruito a Venezia e gentilmente messo a sua disposizione dalla Deutsche Stiftung Musikleben.

Camerata Bern
Meesun Hong Coleman violino e direttore
Alexandra Conunova violino

Franz Schubert
Rondò per violino e orchestra D 438 in la magg.
Felix Mendelssohn
Concerto per violino e orchestra in re min.
Franz Schubert
Quartetto n. 14 D 810 in re min. La morte e la fanciulla
(versione per orchestra d’archi della Camerata Bern)

Biglietteria del Teatro Comunale Mario Del Monaco:
Acquisto di persona: dal martedì al venerdì dalle 10.00 alle 14.00; il sabato dalle 10.00 alle 12.30;
Acquisto al telefono: dal martedì al venerdì dalle 14.30 alle 16.30 (0422 540480).
Acquisto online: www.teatrispa.it oppure www.boxol.it
il giorno dello spettacolo la Biglietteria apre anche prima del concerto dalle ore 19.30
Infoline 0422 540480
fonte; Teatri e Umanesimo Latino S.p.A.

TTL Staff © redazione@time-to-lose.it - www.time-to-lose.it












Categorie

Archivio