Chiave Classica 2017 – Concerti al Teatro Accademico


Chiave Classica 2017 – Concerti al Teatro Accademico

Chiave Classica 2017 – Quinta stagione di concerti al Teatro Accademico di Castelfranco a cura del Conservatorio Agostino Steffani. Nove date, la grande anteprima con Bohème, l’omaggio a Gershwin, i sestetti di J.Brahms, il Triplo di Beethoven, l’orchestra del Agostino Steffan in un Tutto Tchaikovskj. Il teatro in Chiave Classica.

Dopo il successo delle prime quattro edizioni, torna Chiave Classica, la stagione di concerti al Teatro Accademico ideata e programmata dal Conservatorio Agostino Steffani.

Nove date da gennaio a maggio, per nove incontri con la musica di qualitĂ .
Introduzione all’ascolto nel foyer alle 20.15 a cura di Elisabetta Pirolo, docente di storia della musica e dei suoi studenti

L’apertura di stagione, il 1 febbraio, è affidata ad un progetto inedito: si tratta di Scene di vita di Boheme. Un racconto che parte dal romanzo di Henry Murger e abbina ai testi originali l’opera di Giacomo Puccini. L’ideazione e la narrazione è a cura di Daniele Nuovo, la regia di Gianluca Caporello. In scena gli studenti della classe di canto del Conservatorio e in buca l’orchestra sinfonica del Conservatorio Steffani diretta da Roberto Zarpellon.

Il 16 febbraio è in scena la nuova fatica del compositore Mirco de Stefani: al teatro Accademico i Quartetti ungarettiani, meditazioni musicali da dieci poesie de Il porto sepolto con Michele Lot e Marina Sarni (violini), Mario Paladin (viola), Walter Vestidello (violoncello) e la voce recitante di Massimo Rinaldi, attore e doppiatore e nipote del celebre soprano Toti dal Monte. GiovedÏ 23 febbraio torna a Chiave classica Clarinettensemble, il gruppo diretto da Roberto Scalabrin con un programma che vede musica e una selezione dai Fari fantastici di Alfredo Lovrich e I commercianti di tessuto a Trieste di Fabio Sartor, che sarà anche voce recitante della piece.

Gli ottanta anni dalla morte di George Gershwin saranno ricordati da un omaggio il 9 marzo che vedrà protagonista il soprano Silvia Calzavara con Fabiano Maniero (tromba) e Silvio Celeghin (pianoforte). Massimo Lambertini è poi protagonista di un recital pianistico il 23 marzo con musiche di Hyden, Beethoven, Haydn, Liszt e Wagner. L’Orchestra sinfonica del Conservatorio Steffani tornerà in scena sabato 8 aprile con un programma interamente dedicato a Piotr Ilic Tchaikovskij con il concertatore russo Valery Vorona.

Due gli appuntamenti con la musica da camera: il 30 marzo il duo Lot-Zuccon Ghiotto è protagonista e il 26 aprile sono in carnet i Sestetti di J.Brahms con Andrea Vio e Carlo Lazari (violino), Mario Paladin e Alfredo Zamarra (viola), Vittorio Ceccanti e Angelo Zanin (violoncello). La stagione concluderà il 5 maggio con un programma classico che vedrà protagonista l’Orchestra d‘archi del Conservatorio Steffani diretta da Alberto Vianello. In programma anche il Triplo concerto op.56 di L. van Beethoven.

Ogni appuntamento sarĂ  preceduto alle ore 20.15 da una presentazione nel foyer Teatro.
info e fonte;
www.conscfv.it www.chiaveclassica.it

TTL Staff © redazione@time-to-lose.it - www.time-to-lose.it












Categorie

Archivio