Fasol Menin Plays 2016 – Matinèe letterario a Valdobbiadene


Fasol Menin Plays 2016 – Matinèe letterario a Valdobbiadene

Matinèe letteraio con; Storie Improvvisate Inattesadellautobus alla cantina Fasol Menin di Valdobbiadene, domenica, 1° maggio 2016 dalle ore 10.30. ll Fasol Menin Plays 2016 riprende con un matinĂ©e dedicato a storie improvvisate Inattesadellautobus di Lucio Polo con l’intevento del gruppo musicale Zanatta Mondatta e con l’inaugurazione della mostra il sentiero dei colori di Duilio Tassinari.

Storie Improvvisate Inattesadellautobus
Andrà in scena un reading letterario, espressiva lettura di brevi testi; toccherà a Giovanni Tiveron, architetto e per passione attore amatoriale, presentare alcune delle Storie improvvisate Inattesadellautobus di Lucio Polo, camminatore ed eclettico scrittore. Si tratta, come l’autore stesso scrive nel risvolto, di una manciata di parole immaginate nell’attesa di un autobus, che vestono lo sguardo curioso, incredulo, divertito, pensoso, comico, compassionevole – mai indifferente – di uno che attraversa la vita riguardandola sempre pieno di stupore. Sarà bello, se qualche briciola degli incantesimi che una vita lunga e fortunata ha donato all’autore, potrà sfiorare la sensibilità di chi ascolterà Amalia, amore mio, breve viaggio alla volta di Torcello di un’anziana coppia, o Le lunghe radici del destino, o Il ragazzo che non arrivava o Pulizie di Primavera. E poi magari sorridere al Teatro per mamy and girl, o sullo Spun river a Buran, e quindi rimanere in silenzio sul Beloved beloved beloved, che nel cimitero di Sant’Anna, ad Asolo, è il grido d’amore scritto dalla madre, inglese, sulla piccola pietra nascosta due passi più in là della tomba, visitatissima, di Eleonora Duse. Storia, toccante, di un bambino morto quasi cent’anni fa, che sta ora insieme alla mamma, mancata poco dopo. Condividerà l’attesa, il gruppo musicale Zanatta Mondatta.

Nella stessa mattinata verrà inaugurata la mostra Sentiero dei colori alla presenza dell’artista Duilio Tassinari.
Percorrendo i colori di una vita intera, questa mostra testimonia della volontĂ  dell’artista di evidenziare nelle sue opere l’energia che può essere sprigionata dall’uso dei colori utilizzati nella loro purezza, aldilĂ  dei vincoli dell’accademismo e delle forme del passato. I colori – protagonisti assoluti delle opere – rappresentano un mezzo poetico per esprimere emozioni soggettive ma anche semplicemente atmosfere di un momento. Attraverso ogni singola pennellata, il contrasto e l’accostamento di tinte e la talvolta sorprendente scelta dei materiali, l’artista testimonia la sua dedizione e passione per il processo creativo, che lo accompagna da una vita intera. Questa energia caratterizza l’opera di Tassinari sin dalle sue origini, e diventa percepibile in modo ancora piĂą netto nei suoi lavori piĂą recenti, in cui la spiritualizzazione e semplificazione delle forme, così come la volontĂ  di avvicinarsi alla realtĂ  nella sua essenza, si manifesta in tutta la sua dirompente potenza. [Virginia Tassinari]

DisponibilitĂ  limitata di posti.
Mail a risposte@fasolmenin.it specificando il nome ed il numero di cellulare.Telefono 0423.974262.
Cantina Fasol Menin
Via Fasol Menin 22/B – Valdobbiadene

TTL Staff © redazione@time-to-lose.it - www.time-to-lose.it












Categorie

Archivio