Il delitto Winkelmann – Paola Bonifacio alla Libreria Canova di Treviso


Il delitto Winkelmann – Paola Bonifacio alla Libreria Canova di Treviso

Incontri con l’Autore alla Libreria Canova di Treviso; giovedì 12 febbraio alle ore 21:00 incontro con l’Autrice, Paola Bonifacio, presentata da Eugenio Manzato; Il delitto Winkelmann – La tragica morte del fondatore dell’archeologia moderna. Tutto sembra chiaro in questa tragica storia; il delitto avvenuto a Trieste nel 1768, la vittima (l’illustre Johann Joachim Winckelmann, fondatore dell’archeologia moderna e teorico del neoclassicismo), il movente, il nome dell’assassino (Francesco Arcangeli, sedicente cuoco). Lo testimoniano il processo, i verbali, la condanna a morte e la straziante esecuzione pubblica di medioevale memoria. Ma è tutto vero quello che riportano i documenti diplomatici e i verbali del tribunale? Non c’è stata anche una torbida relazione tra assassino e vittima? Il destino di Winckelmann non è forse inciampato in un complesso gioco internazionale che coinvolgeva la Corte di Vienna, il Vaticano, il papa Nero dei Gesuiti e i governi delle piĂą grandi nazioni europee?
Come si spiega il fatto che Winckelmann abbia interrotto bruscamente il suo trionfale viaggio da Roma nelle varie capitali della Germania di allora per precipitarsi a Vienna? Perché? Solo per ricevere dalle mani di Maria Teresa una grande medaglia d’oro? E perché non s’è parlato del plico segreto che il Grande Cancelliere Kaunitz gli ha consegnato da portare a Roma? Perché Winckelmann era in così frenetica attesa a Trieste di una nave che lo portasse ad Ancona per proseguire poi celermente verso Roma? Perché il plico di Kaunitz non è mai stato ritrovato?

Dopo lunghe ricerche d’archivio, Paola Bonifacio, storico dell’arte e conservatore museale, ha scritto una inedita docufiction sulla tragica morte del fondatore dell’archeologia moderna.
Docufiction perché sulla base di eventi storici ampiamente accertati e documentati l’autrice si spinge a esplorare tutte quelle zone buie che fanno del delitto Winckelmann uno dei grandi casi storici ancora irrisolti. E lo fa con la tecnica narrativa del moderno romanzo giallo, senza però rinunciare a tessere un grande affresco della Roma della seconda metà del Settecento, con i suoi artisti, la corte vaticana, gli studiosi di archeologia. Riscopriamo così la nascita del culto dell’antichità che a metà del Settecento ha coinvolto papi, re e imperatori, nobili, artisti e studiosi di tutta Europa.

Paola Bonifacio è storico dell’arte, specialista in arte moderna e contemporanea. Si è occupata di Neoclassicismo e di artisti dell’Ottocento e del Novecento. Ha scritto articoli e saggi d’arte, curato mostre e cataloghi per la Regione e la sede Rai del Friuli Venezia Giulia. Nel 2005 ha partecipato come membro italiano all’International Visitor Program, dedicato all’arte e curato dal Dipartiemnto di Stato americano. Dal 1999 è conservatore incaricato della Pinacoteca Alberto Martini e referente dell’archivio dell’artista a Oderzo (TV).

Il delitto Winkelmann – La tragica morte del fondatore dell’archeologia moderna
Metamorfosi Editore, pp. 152
(13,5 x 21, brossura con risvolti)
€ 14,00, codice Isbn 978-88-95630-64-9
In libreria da inizi dicembre 2014
www.metamorfosieditore.com – www.facebook.com/metamorfosieditore

info e fonte; Libreria Canova
Piazzetta Lombardi 1 Treviso
Tel. 0422.546253
libreria.tv@canovaedizioni.eu www.canovaedizioni.eu
Facebook; facebook.com/LibreriaCanova
Libreria Canova di Treviso in Piazzetta Lombardi 1

TTL Staff © redazione@time-to-lose.it - www.time-to-lose.it












Categorie

Archivio