Musica Antica in Casa Cozzi – L’arte di tener fantasia


Musica Antica in Casa Cozzi – L’arte di tener fantasia

Musica Antica in Casa Cozzi 2016 – Sabato 19 marzo ore 21 agli Spazi Bomben di Treviso: L’arte di tener fantasia. Concerti per El Greco. Anonima Frottolisti presenta il concerto; Orlando che ismarrito avea il cervello, dedicato alla letteratura eroica e cavalleresca, è un viaggio tra guerre e cavalieri, giganti e demoni, cibi fantastici e voli immaginari in terre sconosciute.

La stagione di musica antica promossa dalla Fondazione Benetton e da almamusica433 propone sabato 19 marzo alle ore 21 un concerto dedicato alla letteratura eroica e cavalleresca che avrà come interprete Anonima Frottolisti. Tra le realtà italiane emergenti che più sta attirando l’attenzione nel mondo della musica antica, il gruppo umbro torna a Treviso per il secondo anno consecutivo per presentare Orlando che ismarrito avea il cervello nell’ambito del programma L’arte di tener fantasia. Concerti per El Greco.

Nell’anno in cui si celebrano il cinquecentenario della prima pubblicazione dell’Orlando Furioso di Ludovico Ariosto e i quattrocento anni dalla morte di Miguel de Cervantes, il concerto proposto da Anonima Frottolisti accompagnerà il pubblico in un viaggio tra guerre e cavalieri, giganti e demoni, cibi fantastici e voli immaginari in terre mai esistite. Partendo dal primo Morgante (1478), concepito dal genio indiscusso della letteratura burlesca del volgare italiano, il fiorentino Luigi Pulci, e passando attraverso le storie di Orlando che perse la testa, ecco un vero e proprio gioco musicale in equilibrio tra il pensiero filosofico umanistico-rinascimentale e la concezione popolare dell’arte.

Ad anticipare il concerto, alle ore 18, il gruppo terrĂ  un incontro pubblico introduttivo all’ascolto sul rapporto tra musica e letteratura. La musica dell’Umanesimo e la letteratura ad essa contemporanea raccontano una fase fondamentale della storia e della cultura tra la fine del Medioevo e l’inizio del Rinascimento, testimoniata dalla grande produzione di documenti conservati in biblioteche, archivi, musei in tutto il mondo. La conferenza attraverserĂ  gli stili compositivi dell’Umanesimo, dedicherĂ  uno spazio allo studio degli strumenti musicali nel XV secolo, per poi approfondire Il Morgante di Pulci, l’autore e il suo rapporto con la cultura dell’epoca, la filosofia e la musica, dalla tradizione popolare alla cultura quattrocentesca nei racconti epici in ottava rima.

Anonima Frottolisti
Il progetto Anonima Frottolisti nasce ad Assisi nel 2008 come risultato dell’incontro di musicisti provenienti da esperienze musicali e di studio internazionali, collaboratori di alcuni tra i più noti ensemble di musica antica europei.
L’idea, alla base del progetto musicale di Anonima Frottolisti, è quella di affrontare il repertorio composto a cavallo tra Medioevo e Rinascimento, l’Umanesimo, l’epoca che seppe dar vita a quell’entusiasmante sviluppo artistico e culturale ancora oggi visibile e tangibile nelle nostre città, nelle biblioteche, negli archivi.
L’Umanesimo di Anonima Frottolisti è quello meno noto, meno ricco ma eccezionale esaltatore del sapore estetico dell’epoca: strambotti, barzellette, frottole, villotte, musica sacra, nelle quali la tradizione orale e quella scritta condividono una stessa concezione culturale. La prassi e la ricerca sono concepite attraverso l’utilizzo di partiture originali nella consapevolezza del valore della scrittura e della teoria dell’epoca, cercando di esaltare al massimo l’arte compositiva pervenuta sino ai nostri giorni. Allo stesso tempo, l’estetica dell’ensemble è continuamente influenzata da tutto ciò che dell’antichità è ancora dimostrazione vivente: dalla musica di tradizione orale alla musica colta, una ricerca che tende a valutare quanto i due universi siano continuo arricchimento l’uno dell’altro. Anonima Frottolisti si è esibita in Italia e all’estero in alcuni dei più importanti festival di musica antica.

Il biglietto del concerto – intero 15 euro, ridotto 10 euro – dĂ  diritto all’ingresso omaggio alla mostra El Greco in Italia. Metamorfosi di un genio a Ca’ dei Carraresi, in prevendita agli spazi Bomben, dal lunedì al venerdì ore 9-13 e 14-18 e all’Ufficio IAT in Piazza Borsa, lunedì ore 10-12, da martedì a domenica ore 10-16.

La rassegna prosegue lunedì 21 marzo alle ore 18.30 con la conferenza Aspettando Odhecaton, un incontro in preparazione del concerto Tu es Petrus. Polifonie italiane e spagnole nella Roma del Cinquecento del gruppo vocale italiano più premiato al mondo. L’attesissimo concerto di Odhecaton è in programma il prossimo sabato 9 aprile nella Chiesa di San Francesco a Treviso.
La conferenza sarà tenuta dal maestro Stefano Trevisi in occasione della Giornata Europea della Musica Antica e offrirà l’opportunità di scoprire i temi e le figure dei maggiori compositori della musica vocale sacra europea del XVI secolo proposti nel concerto, da Cristobal de Morales a Tomas Luis de Victoria a Giovanni Pierluigi da Palestrina autore della Missa papae Marcelli.
Chi parteciperà alla conferenza, potrà iscriversi alla visita guidata alla Biblioteca Capitolare di Treviso, dove si conserva una delle edizioni a stampa della Missa papae Marcelli, e usufruire dello sconto del 10% sull’acquisto del biglietto del concerto.

Informazioni: Fondazione Benetton Studi Ricerche, tel. 0422.5121, fbsr@fbsr.it, www.fbsr.it;
almamusica433, cell. 334.3429025, info@almamusica433.it

TTL Staff © redazione@time-to-lose.it - www.time-to-lose.it












Categorie

Archivio