Tags: , ,
Categorie: Eventi

Pamali Festival 2015 Arte in Quota – Passo San Boldo


Pamali Festival 2015 Arte in Quota – Passo San Boldo

Pamali Festival 2015 presenta: 706 Arte in Quota, collettiva d’arte contemporanea al Passo San Boldo; dal 20 al 23 agosto 2015.Quattordici artisti, scelti tra i più suggestivi del panorama nazionale, si
raccontano attraverso l’esposizione delle loro creazioni nell’incantevole cornice del Passo San Boldo. La mostra, intitolata 706 Arte in Quota, organizzata e ideata dal festival musicale e artistico Pamali, giunto quest’anno alla sua sesta edizione, si snoderà dal centro del paese verso l’area del festival all’interno di tre padiglioni distinti.
Il primo padiglione, La Muda, allestito all’Antica Osteria La Muda (l’antico edificio del dazio), ospita i milanesi Metaborg ed Eleonora Prado, e il veneto Angelo Finamore. I Metaborg portano in mostra una nuova generazione di favolose macchine pensanti, presentate per la prima volta presso la nota Casa Museo milanese Spazio Tadini lo scorso luglio, per la personale del duo artistico di scultori Gianni Zara e Luca Motta. Le loro opere saranno accompagnate dalle tavole ispirate al mondo Metaborg della disegnatrice e pittrice Eleonora Prado. Angelo Finamore, da sempre affascinato dal mondo del fantastico e dalle atmosfere della fantascienza, sarà presente con fantasiosi veicoli di puro sapore steampunk.
Continuando il percorso si giunge al secondo padiglione, La Pineta – la prima locanda costruita nel San Boldo – dove sono esposte le opere di artisti di diversa origine, cultura, passione, visione: dalle fotografie di Nika Marchi, Andrea Gottardi e Tamacka, passando alle installazioni di Lenny Lucchese e Maison RoĚ€de e alle sculture di Andrea Locci e Saimonsubs, fino ad arrivare alla pittura di Giovanni Bet e alle Water Harps di Riccardo Casagrande, giaĚ€ vincitore della Prima Biennale del Riutilizzo e della SostenibilitaĚ€ di Nuoro.

Nel terzo padiglione, Il Cubo, ci saranno invece le ingegnose macchine dell’artista Mattia Gardenal che durante il festival verranno suonate dal dj Bhasmantam.
Infine open air l’artista multimediale Antonio Pipolo porteraĚ€ lo spettatore a riflettere sul rapporto conflittuale tra uomo, natura e tecnologia, attraverso installazioni interattive e scenografie digitali.
La mostra, che aprirà al pubblico in occasione dell’inaugurazione del Pamali Festival il 20 agosto 2015 alle ore 18.30 (presso l’Antica Osteria La Muda), sarà visitabile per tutte le giornate del festival con i seguenti orari:
giovedì 20 agosto:
inaugurazione ore 18.30 con performance artistico musicale della danzatrice Alice D’Altoè, accompagnata dal musicista Mattia Carradori, presentazione di Cristiana Buso.
Chiusura ore 23.00
venerdi 21 / sabato 22 agosto: 17.00 / 23.00
domenica 23 agosto: 11.00 / 23.00

Passo San Boldo / 20 – 23 agosto 2015 706 Arte in Quota
Per info e contatti: www.pamali.it

TTL Staff © redazione@time-to-lose.it - www.time-to-lose.it












Categorie

Archivio