Prosecco Cycling 2015 – In bici nelle colline del Prosecco


Prosecco Cycling 2015 – In bici nelle colline del Prosecco

Prosecco Cycling edizione 2015 domenica 4 ottobre – In bici sulle colline del Prosecco Docg. Un percorso unico, su e giù per le colline del Prosecco, nell’incantevole Alta Marca trevigiana. Circa 99 chilometri di dolci saliscendi, interrotti a metà dalla salita del Muro di Ca’ del Poggio, sfida per ogni ciclista intento ad esplorare il trevigiano. Un itinerario imperdibile, intervallato da gustosi punti ristoro, primo tra tutti proprio quello che sarà collocato sulla cima del Muro, dove tutti i partecipanti potranno fermarsi e godere di Prosecco e specialità tipiche in uno stop che sospende il cronometro e che può essere vissuto per tutto il tempo desiderato.

È questa la Prosecco Cycling, manifestazione ciclistica che andrà in scena il prossimo 4 ottobre e che partirà da Valdobbiadene per poi attraversare o lambire Combai, Follina, Solighetto, Corbanese, Vittorio Veneto, San Pietro di Feletto, Conegliano, Collalto e Col San Martino e rientrare a Valdobbiadene all’ora di pranzo.
Una competizione aperta a tutti che unisce sport ed enogastronomia e che permette agli appassionati delle due ruote di visitare uno dei territori più belli del Veneto.
Per i ciclisti che desiderano vivere appieno l’esperienza Prosecco Cycling è possibile aderire ad un’iscrizione plus che garantisce il soggiorno in strutture ricettive selezionate, una dolce colazione il mattino prima dello start e un ricco pranzo a buffet a base di specialità italiane al termine della gara.

Percorso.
L’edizione 2015 della Prosecco Cycling, in programma domenica 4 ottobre, sarà caratterizzata da un percorso unico, già collaudato con successo. Il tracciato misurerà 98,8 chilometri e avrà un dislivello complessivo di 1.550 metri. Dopo la partenza da Valdobbiadene, la Prosecco Cycling toccherà Combai, Follina, Pieve di Soligo. Quindi si dirigerà verso il Molinetto della Croda, con una puntata sino quasi a Vittorio Veneto, attraversando Cozzuolo per proseguire verso il Felettano, Conegliano, Collalto. Sulla strada del ritorno verso Valdobbiadene il tracciato prenderà la direzione di Guia, Follo e Santo Stefano, attraversando i vigneti del Cartizze. Passaggi spettacolari, nel cuore delle colline del Prosecco, all’interno di uno scenario che non presenta particolari asperità. Fa eccezione e suggestione, il passaggio sul Muro di Ca’ del Poggio, a San Pietro di Feletto. Qui, in cima a quella che ormai è considerata la salita simbolo della terra del Prosecco, i ciclisti troveranno un ristoro speciale, a cui potranno dedicarsi senza particolare fretta: per il ristoro più atteso della Prosecco Cycling è infatti prevista la neutralizzazione del tempo della sosta, che così non concorrerà a determinare la classifica finale.

info e fonte;
www.veneto.eu – www.proseccocycling.it

TTL Staff © redazione@time-to-lose.it - www.time-to-lose.it












Categorie

Archivio