Treviso Città d’Arte Diffusa – Percorsi urbani, mostre e laboratori


Treviso Città d’Arte Diffusa – Percorsi urbani, mostre e laboratori

Treviso Città d’Arte diffusa: dal 10 al 12 giugno con percorsi urbani innovativi tra arte botteghe e mestieri. Sarà una tre giorni en-plain-air che ridisegna il rapporto tra centro storico e periferia: oltre 50 negozi ospiteranno altrettanti artigiani del Made in Italy più esclusivo, mentre gallerie d’arte temporanee ridaranno vita ai negozi sfitti ed ancora a Ca’ Sugana per la prima volta si aprirà per ospitare laboratori e momenti esperienziali dedicati ad adulti e bambini.

Cosa succede quando i negozi del centro storico e della periferia si incontrano ed aprono le loro porte alla maestria esclusiva di oltre 50 artigiani in una tre giorni di racconti diffusi dei mestieri di ieri e di oggi? Nasce TAD: Treviso d’Arte Diffusa. Un evento che si terrà nel capoluogo della Marca nei giorni 10-11-12 Giugno prossimi con lo scopo di valorizzare arte, artigianato e negozi in città.

L’idea è in capo ad un gruppo di cinque donne che hanno fatto dell’eccellenza il comune denominatore di questo progetto tutto trevigiano: Elisa Carrer (organizzazione eventi), Silvia Locatelli (consulente nel settore del turismo), Lisa Marra (editore), Alessandra Pivato (imprenditrice) e Giovanna Poggi Marchesi (organizzazione eventi) hanno difatti spiegato per la conferenza stampa di presentazione che TAD non è un evento fine a se stesso ma un progetto urbano su ampia scala che punta ad includere e coinvolgere in maniera eclettica le attività del centro storico e quelle della periferia cittadina.

Peculiarità di TAD è l’aver voluto utilizzare la rete commerciale già esistente sul territorio proponendo a visitatori e turisti un artigianato d’eccellenza ospitato all’interno dei negozi; un artigianato unico e diffuso per la cui fruizione sarà necessario lo spostamento tra vari siti, lungo percorsi ciclabili e pedonali, opportunamente tematizzati, per consentire la scoperta di siti artistici e monumentali della città spiegano. Le bici si potranno noleggiare in prossimità di parcheggi per le auto e nei punti di partenza degli itinerari ciclabili.

Tra le curiosità di TAD vi è la capacità del gruppo organizzatore di essere riuscito a far riaprire negozi sfitti che ospiteranno mostre d’arte temporanee; inoltre il Comune aprirà le porte di Ca’ Sugana ed è la prima volta che succede con questa originale formula, ospitando laboratori per la promozione dei mestieri artigianali rivolti ad adulti e bambini.

Dove
Treviso d’Arte Diffusa si svolge nel centro storico e nella prima periferia della Città e prevede l’ospitalità di artisti
ed artigiani nelle botteghe e negli esercizi pubblici. Inoltre a Ca’ Sugana (Municipio), saranno ospitati i
Laboratori dei Mestieri per adulti e bambini.
Quando
Venerdì 10 giugno con orario 15,30 – 21,00;
Sabato 11 giugno con orario 15,30-21,00;
Domenica 12 giugno con orario 10,00-12,30; 15,30-19,00;
Come si articola
Nell’infrastruttura commerciale esistente, ovvero negozi aperti e sfitti, del centro e della periferia, vengono ospitati artisti ed artigiani che ai visitatori propongono la loro produzione, raccontano il loro mestiere, presentando – ove possibile – alcune fasi della lavorazione. L’abbinamento fra negozio, artista ed artigiano è definito con l’esercente. L’ospite può essere scelto o in sinergia o in netto contrasto rispetto alla natura dell’esercizio commerciale, dando vita a partnership non convenzionali.
Nei luoghi istituzionali della città, eccezionalmente accessibili per l’occasione, si propongono laboratori creativi per adulti e bambini. L’obiettivo è veicolare antichi e nuovi concetti di artigianato, aprendo nuovi scenari professionali, facendo conoscere la tradizione del territorio, per una riscoperta del tessuto urbano. Per avvicinare il centro storico alla periferia (e viceversa) ed agevolare il percorso di visita verrà mappata una via ciclabile in collegamento con le ciclovie provinciali e interprovinciali già attive, con la possibilità di noleggiare a condizioni vantaggiose le biciclette in vari punti della Città e in periferia. Vi saranno performance artistiche diffuse che rappresentano le arti ed i mestieri.
Per chi
Famiglie, turisti, negozianti, artisti, artigiani: tutti possono partecipare e tutti da protagonisti di questa grande
festa dell’Arte e dei Mestieri.
Modalità d’ingresso
Libero e gratuito nei negozi; a pagamento i laboratori.

fonte; bluaction.it

TTL Staff © redazione@time-to-lose.it - www.time-to-lose.it












Categorie

Archivio