stampa mail amico

Via Caprera Hostaria

  • Lun
  • Mar
  • Mer
  • Gio
  • Ven
  • Sab
  • Dom
Via Caprera, 23
31029 - Vittorio Veneto
Tel. +39 0438.57520
Mob. +39
Fax. +39 0438.57520
info@hostariaviacaprera.it
www.hostariaviacaprera.it
GPS 46° 0' 20.312" N 12° 17' 8.284" E

Da circa un secolo, l'hostaria di Via Caprera dà il benvenuto agli ospiti che giungono a Vittorio Veneto per la vecchia via che conduce direttamente al Borgo di Serravalle.
Un locale tipico, che risale al 1700, e che, gestito dalle sorelle "Collantine", è stato frequentato da avventori che scendevano in città nei giorni di festa o di mercato e lì facevano tappa dedicandosi al gioco delle carte ed alla degustazione di buoni piatti di trippa.
Oggi, con la conduzione dei giovani Casagrande e Balbinot, le invitanti pietanze di un tempo risaltano ancor di più, proposte in suggestivi calendari stagionali, sviluppati di settimana in settimana.
L'hostaria è stata ristrutturata all'inizio degli anni '90 con un'opera particolarmente attenta a conservare i tratti tipici della sua storia e della sua immagine. Sono stati recuperati e messi ben in vista le antiche travi, le pareti fatte di sasso e pietra, il pavimento alla veneziana, con l'accompagnamento di piccoli e funzionali inserimenti di arredo contemporaneo.
All'hostaria di Via Caprera oggi si intrattiene una clientela molto varia - vecchi e nuovi avventori, sportivi, liberi professionisti, "gente che arriva da fuori", ecc. -, che trova il minimo comun denominatore nel piacere di assaporare piatti originali in un clima allegro ed informale.
Oltre ai titolari, lo staff dell'hostaria si avvale di un cuoco, di un aiuto cuoco e di un cameriere, tutti sempre impegnati ad assicurare agli ospiti una piacevole e conviviale permanenza. Il bar è al piano terra del locale, al piano superiore la sala con quaranta coperti.
Casagrande e Balbinot sono noti anche come ottimi barmen, ex dipendenti del "maestro" Antonio Palazzi, e rallegrano la loro clientela con cocktail speciali, che si integrano alla perfezione con lo stile del locale.
La cucina è rigorosamente e saporitamente stagionale. Usa proporre le varie ricette in un calendario tematico e le descrive usando la denominazione dialettale del posto: un modo per ricordare, anche nei suoni, le radici del buon gusto. Alcuni esempi dell'autunno-inverno: "gnochi de zuca co'i fonghi", "pasticio de radicio rosso trevisan", "papardée col tocio de anera", "brodét de s'cios", "muset co purè", "capriol al cabernet", "anera col vin"; in primavera-estate possiamo invece trovare: "risi e bisi", "ovi lessi co'i sparesi", "taiadèe co'i fiori de zuca", "polastro co'e erbe".
Come Arrivare:
Da Treviso, raggiunta l'uscita autostradale di Vittorio Veneto Nord procedete in direzione del centro abitato fino alla sommità della rampa di "serravalle" dove troverete ad attendervi l'Hosteria Via Caprera