Brani di un racconto dall’Africa occidentale 2011-06-05
Time To Lose

Calendario

Brani di un racconto dall’Africa occidentale

Brani di un racconto dall’Africa occidentale

serata di letture con musica, proposte da Patrizia Boschiero, interpretate da Livio Vianello

e musicate da Oreste Sabadin

giovedì 9 giugno 2011 alle ore 21

giardino della Fondazione Benetton, via Cornarotta 7-9, Treviso

Giovedì 9 giugno 2011 alle ore 21, a margine della campagna di attenzioni culturali promosse dal Premio Internazionale Carlo Scarpa per il Giardino 2011 al villaggio di Taneka Beri, Benin, la Fondazione Benetton Studi Ricerche di Treviso organizza Brani di un racconto dall’Africa occidentale, una serata di letture con musica, proposte da Patrizia Boschiero (responsabile edizioni della Fondazione), interpretate da Livio Vianello (attore) e musicate da Oreste Sabadin (clarinetto e percussioni).

L’invito è alla condivisione di un’incursione in luoghi, tempi e voci di una diversa quotidianità di microcosmi della vasta e variegata Africa subsahariana, attraverso l’ascolto del racconto non ufficiale, coraggioso e lontano dagli stereotipi dell’esotismo che ne fa in Ebano (1998) lo scrittore e giornalista, poeta e fotografo, grande viaggiatore polacco Ryszard Kapuscinski (Pinsk, 4 marzo 1932-Varsavia, 23 gennaio 2007).

Lettura e ascolto come preziosi ponti gettati verso mondi Altri, grazie, in questo caso, all’esperienza e alla scrittura di un intellettuale del Novecento che ha fatto del viaggio verso l’Altro una missione e un’indispensabile dimensione esistenziale di liberazione e conoscenza, in un continuo e consapevole attraversamento di confini, geografici e culturali.

«Ho vissuto per vari anni in Africa. Ci sono andato la prima volta nel 1957. Poi, nei successivi quarant’anni, ho approfittato di ogni occasione per tornarvi.

L’ho girata in lungo e in largo. Evitavo gli itinerari ufficiali, i palazzi, i personaggi importanti e la grande politica. Preferivo viaggiare su camion di fortuna, percorrere il deserto con i nomadi,

farmi ospitare dai contadini della savana tropicale. La vita di questa gente è una fatica, un tormento che tuttavia sopporta con incredibile serenità e resistenza. […]

È un continente troppo grande per poterlo descrivere. È un vero e proprio oceano, un pianeta a parte, un cosmo eterogeneo e ricchissimo. Solo per semplificare lo chiamiamo Africa»,

Ryszard Kapuscinski, Ebano.

Livio Vianello leggerà in particolare i racconti Il primo impatto: Ghana 1958; Il mio vicolo, 1967; Una giornata nel villaggio di Abdallah Wallo, tratti dal volume Ebano (pubblicato da Feltrinelli in edizione italiana nel 2000 e giunto alla tredicesima edizione; traduzione dal polacco di Vera Verdiani).

Ingresso libero, giardino della Fondazione Benetton, via Cornarotta 7-9, Treviso.

In caso di pioggia l’appuntamento si terrà nell’auditorium della Fondazione.

Nell’occasione la mostra dedicata a Taneka Beri, villaggio nell’Atakora, Benin sarà aperta

negli spazi Bomben (via Cornarotta 7, Treviso) fino alle ore 22.30.

Per informazioni: Fondazione Benetton, tel. 0422.5121, fbsr@fbsr.it , www.fbsr.it

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply