Jazz & Wine Of Peace: Trilok Gurtu Band 2010-03-02
Time To Lose

Calendario

Jazz & Wine Of Peace: Trilok Gurtu Band

Circolo Controtempo – Jazz & Wine Of Peace Sconfinando. Cinque concerti arricchiscono la programmazione di Sconfinando, un’occasione per chi ama vivere il Collio, a cavallo tra Italia e Slovenia. Apre la rassegna Gil Scott Heron (USA), il 6 maggio. Sempre al Teatro Comunale di Cormòns, ore 21, Trilok Gurtu Band (India) 22 maggio, e Saba (Etiopia) 1 giugno. A seguire, concerti Round Midnight con Artrobius e Brick House. Sul Monte Quarin (Chiesa Beata Vergine del Soccorso), Giovanni Maier & Alessandra Franco, alle 12 del 23 maggio, mentre il 13 giugno alle 19, Jazz & Wine Of Peace Sconfinando si chiude in Slovenia, nella piazza di S.Martino di Quisca (Smartno v Brdih) con Zuf De Zur.

TRILOK GURTU BAND

Sabato 22 maggio, Teatro Comunale – ore 21.00

Suoni e ritmi senza confini. La musica del percussionista e vocalista indiano Trilok Gurtu è un ponte ideale fra la cultura orientale e quella occidentale, il cui collante è rappresentato da un’originale concezione ritmica con le radici ben salde nelle tradizioni dell’India e ramificazioni che inglobano elementi africani e jazzistici.

La sua carriera inizia negli anni ’70 con un fuoriclasse del free jazz come il trombettista Don Cherry, poi lo troviamo al fianco di Ralph Towner con gli Oregon, del sassofonista Jan Garbarek ed infine entra stabilmente nella Mahavishnu Orchestra di John McLaughlin. Negli anni ’90 diventa ormai un imprescindibile riferimento per gli amanti della world music, ma strizza continuamente l’occhio anche al jazz ed al pop grazie anche alle collaborazioni con artisti come Joe Zawinul, Bill Laswell, Pharoah Sanders, Pat Metheny, Gilberto Gil ed il nostro Ivano Fossati.

Con la sua band presenterà l’ ultimo album Massical, da lui stesso prodotto con il compositore e violinista Carlo Cantini.

Formazione:
Trilok Gurtu:percussioni, voce – Carlo Cantini: violino, tastiere, melodica – Andy Suzuki: sax, flauto, tastiere – Johann Berby: basso – Roland Cabezas: chitarra

JOURNEYS

Domenica 23 maggio, Monte Quarin, Chiesa della Beata Vergine del Soccorso, ore 12.00 (ingresso libero):

Il duo propone musica improvvisata, dove la ricca fantasia e le molteplici capacità timbriche del contrabbasso di Giovanni Maier e della voce di Alessandra Franco si incrociano con la sensibilità e la liricità dei due. Un incontro poetico tra due estremi.

E’ di recente pubblicazione il CD “Journeys”, prodotto dall’etichetta Artesuono di Stefano Amerio, nel quale sono presenti 9 brani che vanno a formare altrettanti viaggi in paesi immaginari….

Un incontro tra folclore e sonorità contemporanee.

Formazione:

Alessandra Franco: voce – Giovanni Maier: contrabbasso

SABA

Martedì 1 giugno, Teatro Comunale – ore 21.00

Nata a Mogadiscio da padre italiano e madre etiope di origine somale. Un intreccio di Paesi, storie e destini che riguardano da vicino la memoria italiana. Saba Anglana attualmente rappresenta il più significativo esempio in musica del gran fermento culturale delle “seconde generazioni” in Italia.

La sua  è musica che cammina, fatta di tante lingue e radici fluttuanti.

Ritmi r’n’b e cadenze soul ci raccontano la “linea” di confine tra l’Italia e l’Africa. Un percorso che Saba Anglana esplora musicalmente con grande energia. La cantante, affiancata da una band internazionale, sposa alla lingua somala altri idiomi, narra storie di viaggi, affetti, diaspora e nostalgia, venando di echi pop una musica meticcia, specchio di un’identità dinamica e moderna,che affonda le sue succose radici nella ricchissima tradizione africana.

Così Saba, già nota al pubblico televisivo italiano per aver interpretato come attrice  in un famoso serial televisivo (La Squadra) il ruolo ella poliziotta che, combattendo contro pregiudizi razziali, si occupa anche di casi di immigrazione clandestina dall’Africa.

L’ultimo disco si intitola “Biyo”. Una parola che rimanda al termine greco Bios ma che in somalo, la lingua della terra natale di Saba, indica l’acqua.
Formazione:

Saba: voce – Cheikh Fall: kora, djembè – Tatè Nsongam:  chitarre, djembè  – Martino Roberts: basso – Salvio Vassallo: batteria, tastiere

ZUF DE ZUR

Domenica 13 giugno, Smartno – San Martino di Quisca (SLO) in piazza (in caso di pioggia a hisa kulture – casa della cultura), ore 19.00

Gli Zuf de Zur  nascono nel 1994 con l’intento di esprimere e valorizzare la ricchezza sonora multietnica del “Goriziano”, terra di frontiera dove si mescolano festosamente ritmi e lingue di matrice latina, germanica e slava. H all’attivo tre CD, tutti editi da Finisterre. Nei loro concerti, travolgenti ballate e liriche poetiche  si fondono per dare vita ad uno spettacolo indimenticabile e suggestivo. Sei strumenti acustici: organetto, violino, clarinetto, chitarra, violoncello e percussioni uniti ad una splendida voce femminile per un ensemble unico ed originale.

Formazione:

Gabriella Gabrielli: voce – Maurizio Veraldi:organetto – Mauro Punteri: chitarra, voce – Roberto Nonini: clarinetto – Emanuele Diego Primosi:percussioni – Francesca Altran:violino – Federico Magris:violoncello

Dopo-concerti ROUND MIDNIGHT

Sabato 22 maggio, ore 23.30

Pizzeria Ristorante ALLA PERGOLA (Cormòns, Via Matteotti 42)

ARTROBIUS
Simone Kodermaz: violino – Graziano Kodermaz: sassofoni – Paolo Visintin: trombone – Marco Gregoric: tastiere – Marco Blasig: basso – Marco Boscarol: batteria

Martedì 1 giugno, ore 23.30

Bar Ristorantino IN TABERNA (Cormòns, via Friuli 10)

BRICK HOUSE

Franz Suraci: voce – Marco Gregorig: tastiere – Massimo Pozzebon: basso, voce – Massimo Chivilò: chitarra – Paolo Craighero: batteria – Peter Sammons: chitarra
INGRESSO CONCERTI (posti numerati):

INTERO: Euro 20,00

RIDOTTO: Euro 15,0

23 maggio (Journey) e 13 giugno (Zuf de Zur): ingresso libero

PREVENDITE

Osteria Caramella

Via Matteotti – Cormòns (GO)

+39 0481 639 341

Circuito Box Office

Info su www.boxofficeitalia.com

Prevendite online su  www.boxol.it

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply