Enrico Rava jazz Quartett – Piazza dei Signori 2010-05-13
Time To Lose

Calendario

Enrico Rava jazz Quartett – Piazza dei Signori

Festival Tempi Dispari 2010: dal Piave note e letture Dal Piave note e letture. Un singolare festival con scrittori e musicisti Piazza dei Signori e Salgareda, i sentimenti tra fiume e città. 3-4-5 settembre 2010.
Non è solo il fiume ufficiale, quello delle cerimonie e delle lapidi. Non è sacro come un’entità fredda, ampollosa. Forza materna, origine di vita, la Piave si declina dolce, come la terra, come le acque. Ed è così che l’hanno sempre accostata gli scrittori, con spirito immediato, con il trasporto del popolo minuto finito poi per diventare un sentimento più grande.
Non è un fiume aristocratico, trasuda fatica e sangue, il Piave. Ogni gente ama il suo fiume. Ma se è vero che esiste nei Veneti la persuasione che la loro terra sia un mondo, come sosteneva Guido Piovene, questo è soprattutto valido per il Piave. Quello tra gli scrittori veneti ed il loro fiume è allora un viaggio poetico e narrativo, tra vie d’acqua e lungo le vite di Guido Piovene, Giovanni Comisso, Goffredo Parise e Giacomo Noventa. Tempi Dispari, singolare festival dedicato all’intelletto ed al cuore, propone i prossimi 3,4,5, settembre questo itinerario, lungo l’arteria aperta della letteratura veneta del Novecento, a solcare il fiume amato e detestato, sacro e bestemmiato. Piazza dei Signori e Casa Parise a Salgareda i luoghi del festival, che si muoverà tra jazz e parola, con reading letterari e ospiti come Enrico Rava, il Quartetto Paul Klee, l’attrice Carla Stella Pesce. Al centro di questa possibile roadmapping letteraria il fiume che dalle Dolomiti si tuffa nell’Adriatico.
Comisso annota “…Io vivo di paesaggio, riconosco in esso la fonte del mio sangue” (da Veneto Felice). Gli fa eco Parise, scrittore che scelse volontariamente il ritiro del rifugio di Salgareda, in riva al fiume: “…Non sono più veneto da molti anni e se la mia regione ha ormai spazi internazionali, il mio sentimento è piccolissimo e fortissimo ed è tutto racchiuso nel Veneto, specie sulle immense ghiaie infuocate del Piave durante l’estate e l’azzurro torrente che vi scorre in mille rivoli e pozze gelide”. Anche Dino Buzzati, bellunese, scoprì il fiume da bambino, come Comisso, andando a pescare con i figli dei contadini: “…Il Piave era per me un piacere visivo e un piacere acustico, con i suoi vari rametti gorgoglianti tra le pietre bianche…con questi colori straordinari del fondo, viola, azzurro, verde…”

IL PROGRAMMA
il programma ufficiale della manifestazione:

venerdì 3 settembre in Piazza dei Signori (alle 20.30):
Apertura del Festival Tempi Dispari 2010 (organizzato dall’associazione Euforia Costante e dalla rivista Finnegans), reading con Carla Stella ed Enrico Rava jazz Quartett.
Sabato 4 a Casa Parise ( Salgareda) dalle 17 tavola rotonda sugli scrittori ed il Piave con Giuliano Scabia, Rolando Damiani,Antonio Daniele, Edda Serra, Luciano Cecchinel, Ivo Prandin, Paola Tonussi.
Domenica 5 sempre a Salgareda alle 18 incontro sulle nuove tendenze letterarie a Nordest con Romolo Bugaro e Marco Franzoso.
Alle 21 concerto del quartetto Paul Klee

(www.tempidispari.com

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply