Fantadia 2013 – Appuntamento ad Asolo 2013-05-29
Time To Lose

Calendario

Fantadia 2013 – Appuntamento ad Asolo

Fantadia 2013 – Festival Internazionale di multivisione ad Asolo dal 7 al 16 giugno 2013 10a edizione. Fantadia: Il tempo vissuto con entusiasmo e perseveranza. “C’è un solo modo di dimenticare il tempo: impiegarlo.” (Charles Baudelaire). Il tempo che trascorriamo con piacere ci sembra breve, mentre quello in cui soffriamo dolore, lunghissimo. Per noi il tempo altro non è che la successione dei nostri pensieri, del nostro limitato sapere, delle nostre emozioni. Se un uomo per anni restasse assorbito nell’estasi di una sola idea, non si accorgerebbe che sia trascorso del tempo. Ma impiegare soltanto il tempo forse non basta per vivere, perché ogni giorno ci occorre l’entusiasmo e la perseveranza. Queste due certezze sorreggono l’elevazione e la crescita dell’ uomo.
Quante volte, vittime di poco entusiasmo e perseveranza, sono cadute a terra idee ed opere che potevano essere utili. Altre volte queste si sono seguite con ardore, ma a poco a poco è ceduto l’entusiasmo, fino a scomparire del tutto.
Ci sono filosofi che ci esortano a diffondere questi principi ed i loro libri sono verità sincere ed eloquenti che, lette da tutti, darebbero grandi benefici all’umanità.
Tutto ciò che si desidera, dev’essere perseguito sempre con il coinvolgimento di queste due verità che ci conducono ad una vita più degna da vivere…senza di esse la vita sarebbe ignobile!

Fantadia trepida per il suo decimo anniversario.

FANTADIA 2013 scarica QUI la brochure -4,5MB
info e fonte; www.fantadia.com

Il programma generale

Spettacolo Interattivo – La porta dei sogni
Piazza Garibaldi e Cortile Teatro Duse – sabato 8 giugno ore 21.30
“C’è un momento bellissimo quando avvisti da lontano la meta del tuo vagabondare: cio’ che hai vissuto nella tu immaginazione improvvisamente diventa parte della tua realtà…” (Freya Stark)

proiezioni sulla piazza Garibaldi, Asolo 2009
Viaggiare, conoscere nuovi mondi, esplorare nuove frontiere ha sempre accompagnato la vita di Freya Stark, scrittrice ed esploratrice inglese (1893-1993) vissuta a lungo ad Asolo.
Per festeggiare il 120° anniversario della sua nascita, Fantadia propone uno spettacolo interattivo che vedrà protagoniste diverse discipline artistiche: la multivisione, la musica dal vivo e la danza.
Lo spettacolo inizierà il suo percorso in piazza Garibaldi con una multivisione proiettata sulle sue strutture architettoniche dedicata al viaggio e realizzata da Francesco Lopergolo, Claudio Tuti e Franco Toso; ad introdurla una performance del percussionista Eddy de Fanti.
Ballerini nella piazza Garibaldi 2009, Asolo
La danza urbana, coreografata da Giovanna Trinca, Margherita Pirotto e Elisabetta Cortella, accompagnerà il pubblico all’interno del cortile del Teatro Duse dove il Quartetto d’Archi Harmoniae composto da Luisa Bassetto, Francesca Balestri, Alessandra Zago e Valentina Rinaldo aprirà la strada verso un nuovo viaggio, quello della fantasia, della creatività, dell’Arte e sulle pareti del Teatro prenderanno vita le immagini di un grande artista: Mimmo Paladino raccontate in multivisione da Carlo Conti.

Artisti coinvolti:
Percussioni: Eddy De Fanti.
Quartetto d’archi: Luisa Bassetto – violino, Francesca Balestri – violino, Alessandra Zago– viola,
Valentina Rinaldo – violoncello.
Danza: Giovanna Trinca, Margherita Pirotto, Elisabetta Cortella.
Multivisioni: Francesco Lopergolo , Franco Toso, Claudio Tuti, Carlo Conti e le musiche originali di Paolo Geminiani.

Magical Mystery Orchestra in concerto multimediale
Piazza Brugnolo – Venerdi,14 giugno, ore 21.30
Partiti inizialmente come duo di voci e chitarre acustiche i Magical Mystery sono oggi una piccola orchestra di 13 elementi (quintetto pop, quartetto d’archi, sezione di fiati e attore) che interpreta anche le canzoni che gli stessi Beatles non hanno mai eseguito dal vivo ma solo in studio di registrazione.
Nel 2005 il percorso artistico del gruppo, caratterizzato da una continua ricerca filologica e stilistica, ha raggiunto un importante traguardo con la registrazione di Rain e I am the walrus, in un’originale reinterpretazione, presso i mitici studi di Abbey Road a Londra.
Nell’arco della loro attività i Magical Mystery hanno raccolto numerosi consensi realizzando concerti in sedi importanti (teatri, auditorium, accademie, palasport ed altro) e partecipando ad importanti manifestazioni.
Al loro attivo i tre cd “Magical Mystery In Concerto al Teatro Malibran” (live 2005), “Magica Beatles
l Mystery Live at Teatro La Fenice – Venice” (2006) e “Magical Mystery Orchestra LIVE!” (live 2012), ed il dvd “The Mystery of Sgt. Pepper” registrato a novembre 2007 in occasione del concerto tenuto nel quarantennale dell’uscita dell’album Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band.
Frequenti i concerti nell’ambito di iniziative a favore di associazioni di volontariato e per la CRI.
A raccontare in maniera visiva non solo la vita dei Beatles ma lo spaccato storico, sociale e culturale dei magnifici anni 60-70, le immagini scenografiche in multivisione realizzate da Giorgio Cividal, Franco Toso, Claudio Tuti, Roberto Tibaldi, Carlo Conti,Luciano Laghi Benelli e Francesco Lopergolo.

Artisti coinvolti:
Magical Mystery Orchestra
Multivisioni: Francesco Lopergolo, Claudio Tuti, Luciano Laghi Benelli, Giorgio Cividal, Carlo Conti,
Franco Toso, Roberto Tibaldi

L’orto dei sensi – Installazione Multimediale
Chiesa di San Pietro e Paolo da Sabato 08 giugno:
orari 10,30-12,30 e 15,30- 21,00 (chiuso lun. 10)
Installazione Multimediale a cura di Francesco Lopergolo e Paolo Spigariol
Immagine di vedure dal L’orto dei sensi“L’orto dei sensi” è un progetto artistico multimediale e multisensoriale che a Fantadia si configura come installazione. Narrazione multivisiva di un sorprendente e sperimentale viaggio tra materia e immagini, tra reale e onirico, tra scultura e fotografia, tra suoni e … una tavolozza di aromi e sapori.
La terra, Terra Madre, ci accoglie nel suo buio, intimo e rassicurante ventre e ci conduce poi tra le “Orto-Grafie”, sculture-bassorilievi fotografici realizzati con originali terre crude di campo su cui sono state stampate le immagini dei frutti che quelle stesse terre hanno generato. Terre “Geo-identitarie” provenienti da varie parti d’Italia, terre scrigno di un patrimonio colturale e culturale che si lega a pregiati prodotti, in particolare a quelli tutelati da IGP, DOP, DOCG e dai Presidi Slow Food.
Foto di Paolo Spigariol Ma anche terre crepate e sofferenti, violate nel prosieguo della proiezione multivisiva – come nella realtà – da colate di cemento e asfalto, frammentate e fagocitate da un insaziabile appetito edilizio, immolate in nome di un pseudo-progresso. Terre indispensabili alla nostra stessa sopravvivenza.
Tra le “Orto-Grafie” s’intersecano quinte di terre crepate, ancora terre dunque, questa volta utilizzate come schermo di proiezione. Quasi dei piccoli orti, le cui calde e naturali superfici ospitano immagini proiettate in sintonia con quelle visualizzate in grande formato e con le opere stesse.
Vini, ortaggi, frutta e verdure soprattutto, i quotidiani cibi delle nostre tavole, perdono la loro consueta identità e diventano cibo per gli occhi e per l’anima, cibo per un’insaziabile fame di colore. Un sorprendente mondo di forme minimali, paesaggi alieni, grafiche dai colori dirompenti, dapprima in campagna e poi in cucina e sui fornelli. Il viaggio non può che completarsi a tavola, curiosando tra consueti gesti e accostamenti dei sapori quotidiani o tra quelli più arditi di creativi chef stellati.
E’ l’astrattismo gastronomico ad assurgere il ruolo di protagonista indossando infine il tricolore, una sorta di firma d’autore delle tante eccellenze del Made in Italy.

Convegno al Teatro Duse
Domenica 9 giugno ore 10,00
Ingresso gratuito
Le mostre in teatro:collage-per-mostre1ridim
incontro-dibattito tra gli autori delle mostre fotografiche e il pubblico.

Sessioni di multi visione

Prima sessione
Teatro Duse : Venerdì 07 giugno, ore 21.00
Ingresso 8,00 euro

Seconda sessione
Teatro Duse : Sabato 08 giugno, ore 17.00:
Ingresso 8,00 euro

Terza sessione
Teatro Duse : Giovedì 13 giugno, ore 21.00
Ingresso 8,00 euro

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply