Festival delle Voci Nuove – Teatro Da Ponte 2012-01-13
Time To Lose

Calendario

Festival delle Voci Nuove – Teatro Da Ponte

Festival delle Voci Nuove 2012 dal 25 al 28 gennaio. Lo show organizzato da Promo&Eenti trampolino di lancio per nuovi talenti: in questa edizione spazio ai gruppi e omaggio al musical. L’appuntamento con la nona edizione dello show organizzato da Prom&Venti e Orve Pubblicità ha l’obiettivo di dare visibilità a cantanti di ogni età è già stato fissato: sarà il teatro “Lorenzo Da Ponte” a Serravalle di Vittorio Veneto a ospitare, da mercoledì 25 a sabato 28 gennaio 2012, le quattro serate del Festival.

Quattro, e non tre come l’anno scorso, perché le novità non mancheranno, a partire dalla serata interamente dedicata ai gruppi (che canteranno e suoneranno dal vivo).
Inoltre, il numero dei partecipanti che si esibiranno sul palco del Da Ponte è destinato a superare quello dell’ottava edizione. Se in primavera furono 44 i concorrenti ad esibirsi, cantando dal vivo su basi registrate, tra poco più di un mese saranno fino a sessanta (gruppi compresi) gli ammessi a salire sul palco.
Tra i singoli, l’organizzazione ha deciso di confermare le due categorie di concorrenti divise per età: la sezione “Giovani” sarà riservata ai ragazzi dai 14 ai 17 anni, quella “Adulti” accoglierà tutti i maggiorenni.
Le prime tre serate saranno esclusivamente dedicate all’ascolto delle canzoni in gara. Una qualificata giuria stabilirà gli artisti meritevoli di accedere alla finale di sabato 28 gennaio.
Chi può partecipare al Festival delle Voci Nuove?” è una delle domande che più di frequente vengono rivolte allo staff di Prom&Venti.
La risposta è semplice: detto dei limiti di età, per iscriversi è sufficiente inviare ai recapiti dell’organizzazione (reperibili sul sito www.promeventi.it, così come il regolamento del concorso) un demo con una propria esibizione canora.

Le esecuzioni passeranno al vaglio di una commissione che selezionerà i partecipanti alla nona edizione del Festival, che sceglierà i successori della bellunese di origini anconetane Angelica Ambrosi (vincitrice nel 2011 della categoria Adulti) e di Francesca Costella di Pieve di Soligo, oggi 18enne ma diciassettenne al momento della sua partecipazione (vincente) all’edizione dello scorso aprile.
Info: www.promeventi.it +393466973991
L’ordine di esibizione di cantanti e gruppi:
Giovedì 26 gennaio: Mikelle (“Il tuo bacio è come un rock”), Eleonora Renosto (“Don’t know why”), Vanessa Donadel (“Destinazione paradiso”), Reverse (“The adventures of rain dance” – brano inedito), Jessica Della Colletta (“E’ tutto un attimo”), Sara Da Ros (“Amore unico amore”), Dulcimer (“Eleonor Rigby”), 21 Gradi (“Ancora una volta” – inedito), Rebelyvell (“I can think” – inedito), Alex Martello (“Today” – inedito), Massimo Francescon Band (“Sognando la rivoluzione” – inedito), Power Station (“Revolution” – inedito), Event Horizon (“Onde”), Terno secco (“Fino a lì” – inedito), Starfly (“Time after time”), Uhd (“Stcic stciac in tel paciot”).
Ospiti della serata di giovedì 26 saranno Daniele Grespan dei Toys, che farà rivivere il musical “We will rock you”, e la dance school K & S.

Venerdì 27: Beatrice Cardin (“Chasing Pavements”), Elisa Tommasini (“Come saprei”), Umberto Pieretti (“For your babies”), Giada Beninca’ (“Swan”), Alessandra David (“Someone like you”), Sara Bernardi (“Che mistero è l’amore”), Valentina Bigolin (“Crucify”), Daniela Gava (“Messaggio d’amore”), Diego (“Home”), Jessica (“Right to be wrong”), Nicole (“Gli uomini non cambiano”), Alessandra De Francesch (“Run”), Gionatan (“Amore si odia”), Alessia Tavian (“Song about a winding road” – inedito), Roberto Antico (“Vino alla menta” – inedito), Francesca Costella (“I don’t know”), Tamara Maiutto (“Amor mio”). Il musical protagonista della serata sarà “Hair”, spettacolo simbolo della fine degli anni ’60 e del movimento hippy: a Cindy Cattaruzza il compito di interpretarne i momenti più significativi. Per la danza, salirà sul palco la scuola Dance Up.

Nel corso della serata di venerdì 27, Giorno della Memoria istituito per ricordare la Shoah, l’attore e regista Edoardo Fainello salirà sul palco del Da Ponte per ricordare il significato della ricorrenza e recitare passi scelti dell’opera “Se questo è un uomo” di Primo Levi.

Presentano Claudio De Stefani e Arianna.
L’ingresso al teatro Da Ponte nelle serate del 26 e 27 gennaio costa 7 euro; il 28 gennaio 10 euro. Tutte le serate del Festival hanno inizio alle ore 20.45

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply