Festival di Serravalle 2010 – All’inseguimento di Angelica 2010-05-02
Time To Lose

Calendario

Festival di Serravalle 2010 – All’inseguimento di Angelica

Festival di Serravalle 2010 – Teatro al Castello. Quest’anno il Festival di Serravalle, sotto la direzione artistica di Luisa Baldi, mette in scena la contrapposizione fra Bene e Male che è alla base dell’azione drammatica e teatrale, seguendo anche il tema proposto dalla provincia di Treviso nell’ambito di RetEventi. Le rappresentazioni ospitate dal Festival 2010 si interrogano sull’irrisolvibile dialettica di luce e ombra, sulla contesa quotidiana tra l’Angelo e il Diavolo, sul “gioco del doppio” nelle sue varie forme e sulla necessaria, vitale contraddizione, che contraddistingue l’umana avventura.
Dopo la straordinaria anteprima con la “Serva Padrona” dei Solisti Veneti, si snoda un percorso con grandi attori: Mariangela D’Abbraccio, Carlo Simoni, Debora Caprioglio e Giancarlo Marinelli, Sebastiano Lo Monaco e Carla Stella.

Saranno i Solisti Veneti interpretando «La serva padrona» nel trecentenario della nascita dell’autore, lo jesino Giovan Battista Pergolesi, ad aprire l’ottava edizione del Festival di Serravalle diretto da Luisa Baldi e prodotto da Ada Marcantonio, con sede il Castrum di via Roma a Serravalle. Diretti da Claudio Scimone, con il soprano Olga Peretyatko e il basso Paolo Bordogna, i Solisti s’esibiranno mercoledì 9 giugno alle 21.
Seconda anteprima di Festival sabato 12 alle 21, serata dedicata all’Accademia del teatro in lingua veneta: prima «Pomo pero dime ‘l vero» da Luigi Meneghello, poi una presentazione di «La guerra» da Goldoni.
La stagione vera e propria, dal tema «Angeli e demoni», si apre venerdì 18 giugno con la prima di «Anima e cuore» di Mariangela D’Abbraccio.
Prime assolute sono 4 dei 5 spettacoli in cartellone: s’aggiungono anche «Cronaca di una tragedia: Beatrice Cenci, il mito» con Carlo Simoni il 25 giugno, «Love story» di Debora Caprioglio e Giancarlo Marinelli giovedì 1 luglio, e in chiusura venerdì 16 luglio «All’inseguimento di Angelica» con Carla Stella. In mezzo, venerdì 9 luglio, la prima regionale di «Per non morire di mafia» con Sebastiano Lo Monaco.
Gli spettacoli al Castrum sono all’aperto.
In caso di maltempo palcoscenico sarà l’aula magna del collegio Dante.
Per i Solisti biglietti a 20 euro, ridotto 15.
Per il resto del Festival: biglietti a 15 euro, 10 euro per gli studenti e per chi ha più di 65 anni, 5 euro per chi ha meno di 18 anni.
Abbonamento per 5 spettacoli 55 euro, ridotto 35 euro.
Prevendite alle librerie Punto di Vittorio Veneto, Quartiere Latino di Conegliano e Canova di Treviso.
fonte: marcadoc.it

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply