Fiera Quattro Passi 2010 – 6° Edizione 2010-06-27
Time To Lose

Calendario

Fiera Quattro Passi 2010 – 6° Edizione

La Fiera nel cuore della Marca – la Fiera nella nuova sede della Provincia

All’inaugurazione, sabato 25 alle 10,00, saranno presenti oltre 400 studenti. E un corteo di 150 ragazzi dell’istituto Duca degli Abruzzi raggiungerà la manifestazione a piedi e in autobus, facendosi testimonial di quella “mobilità sostenibile” caldeggiata dall’organizzazione.

La due giorni prevede oltre 50 appuntamenti, 134 espositori, 300 volontari e 100 scout coinvolti nell’organizzazione.

Finalmente al via “Quattro passi verso un mondo migliore”, la fiera dell’economia solidale e sostenibile divenuta celebre per la concretezza e l’immediata applicabilità delle proposte da parte di ogni cittadino organizzata dalla Cooperativa sociale Pace e Sviluppo di Treviso. Un evento che si presenta alla sua sesta edizione con numeri importanti, che già fanno prevedere un bis del successo ottenuto nel 2009: sono infatti in programma oltre 50 incontri in due giorni, dedicati a tutti, e saranno presenti 134 espositori suddivisi in otto percorsi tematici, 300 volontari, 100 scout da tutta Italia e oltre 30 studenti trevigiani coinvolti nell’organizzazione dei laboratori.

Non solo, saranno circa 150 gli studenti dell’istituto Duca degli Abruzzi di Treviso che sabato 25 mattina raggiungeranno la manifestazione presso la sede provinciale S. Artemio compiendo un percorso in parte a piedi (all’interno del centro cittadino) e in parte in autobus, rendendosi testimonial di quella “mobilità sostenibile” che la fiera raccomanda. I ragazzi raggiungeranno altre otto classi delle scuole medie di Silea, Onigo e San Donà di Piave, due dell’istituto Mazzotti di Treviso e due delle scuole elementari di Ponzano Veneto per un totale di oltre 400 studenti.

L’inaugurazione sabato 25 settembre avverrà alle 10: dopo i saluti istituzionali, i ragazzi presenti in fiera potranno assistere a “Economia, Econonostra”, l’ironica lezione teatrale prodotta dalla cooperativa Pace e Sviluppo basata sui temi della sostenibilità e della giustizia sociale che si terrà nell’auditorium della Provincia, e poi partecipare alla visita guidata alla fiera condotta dagli studenti “ciceroni” coinvolti nel laboratorio “Dai la tua impronta!”.

Quest’anno il tema è “Reti Liberatutti, scopriamo l’economia delle relazioni”, e attorno ad esso ruoteranno tutte le proposte. Non mancheranno le occasioni di incontro e condivisione di informazioni ed esperienze di rete nate dai cittadini per i cittadini, come l’assemblea delle famiglie appartenenti ai GAS – Gruppi di acquisto solidali della provincia di Treviso, domenica 26 alle 17, o il convegno “Reti liberatutti”, che proporrà esperienze concrete di rete per un’economia capace di futuro, domenica 26 dalle 9 alle 13. Ampio spazio sarà dato alle visite guidate, che spazieranno dai luoghi più caratteristici del centro storico agli espositori in fiera, dal Parco dello Storga alle soluzioni per la valorizzazione delle risorse naturali presenti nella sede provinciale del S. Artemio (poiché le visite sono rivolte a un numero limitato di persone, è necessario iscriversi nei modi indicati sul sito www.fieraquattropassi.org). Saranno inoltre oltre una ventina le occasioni di dibattito, approfondimento e confronto che metteranno in rete persone, aziende, associazioni, cooperative e cittadini.

Anche la cultura occuperà una posizione in primo piano a Quattro passi: da non perdere, ad esempio, “Faber Noster – Omaggio alla poesia di Fabrizio De André”, un viaggio attraverso l’espressività delle canzoni del cantautore genovese, celebrate dal gruppo emiliano Faber Noster presso l’Auditorium della sede provinciale sabato 25 alle 21,00.

Accanto ad appuntamenti strutturati, inoltre, non mancherà la “cultura on demand”:
sia sabato che domenica nei punti “qui si legge”, sparsi all’interno della sede provinciale, ad esempio, basterà sedersi accanto ai volontari (riconoscibili per le magliette con la scritta “qui si legge”), e la lettura avrà inizio (è un’iniziativa de “La casa sull’albero”, che si appresta a lanciare la settima edizione, incentrata sul tema “Scegliere la lettura”).

E per i più piccoli, attività, laboratori didattici, animazioni ed anche baratto di giocattoli, perché non è mai troppo presto per cominciare a scoprire l’economia delle relazioni, a partire dal gioco (saranno concentrate nel pomeriggio delle due giornate). Quattro Passi infatti è non solo una fiera, ma anche una festa per tutta la famiglia.

La fiera si terrà sabato 25 dalle 10 alle 24 e domenica 26 dalle 10 alle 19, anche in caso di maltempo (lo spazio espositivo è coperto). Saranno presenti bar e punti ristoro che proporranno cibi semplici preparati con ingredienti biologici ed equo solidali, ma sarà possibile anche prevedere un pic – nic sul parco. A Quattro passi, inoltre, saranno utilizzate solo stoviglie lavabili o biodegradabili e l’acqua servita sarà rigorosamente di rubinetto.

L’invito dell’organizzazione è di raggiungere la manifestazione mettendo in pratica una “mobilità sostenibile”, e quindi a piedi o in bicicletta, con i mezzi pubblici (la linea autobus 7 per agevolare il raggiungimento la domenica pomeriggio partirà ogni 15 minuti dalle 14 alle 20); per chi non potesse fare a meno di usare l’auto, può consultare il sito della fiera per conoscere tutti i parcheggi nelle vicinanze.

L’ingresso alla fiera e a tutte le iniziative è gratuito.
Info: www.fieraquattropassi.org
Ufficio stampa “Quattro passi per un mondo migliore” 2010
Koinè comunicazione koine@koinecomunicazione.it

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply