I migliori Ristoranti ed Hotel di Treviso per la mostra Canaletto – Venezia e i suoi splendori 2008-06-05
Time To Lose

Calendario

I migliori Ristoranti ed Hotel di Treviso per la mostra Canaletto – Venezia e i suoi splendori

Se hai intenzione di venire a Treviso in occasione della mostra “Canaletto – Venezia e i suoi splendori“, e per l’occasione cerchi un locale dove fermarti per mangiare tipicamente trevigiano, una Hosteria per degustare un prosecco, un hotel un albergo od un bed & breakfast… allora in Time To Lose sei nel posto giusto… Finalmente con Time To Lose potrai scegliere il tuo locale preferito dove andare a mangiare con gli amici, scegliere il ristorante per una cena divertente particolare od “importante”, a Treviso come in tutta la provincia – la Marca Trevigiana – e senza più esperienze al “buio”…
Il vino Prosecco, il Radicchio rosso trevigiano, gli asparagi IGP… tutti ne parlano, ma nessuno ti dice dove davvero li potrai gustare nella qulità migliore…
Scegliere dove bere un buon prosecco di aperitivo od uno spritz in città di Treviso, o un buon bicchier di vino nelle migliori Hosterie e Wine-Bars della Marca, o dove trascorrere la tue serate e nottate scegliendo un Club od una Disco !
Ed ancora potrai trovare un Hotel in Treviso e provincia sulla base di tue specifiche necessità relative ai servizi necessari per il tuo soggiorno nella “Marca trevigiana”.
Entra in “Places“, combina le icone per cercare il profilo del “tuo” locale ideale in decine di differenti combinazioni

la mostra Canaletto – Venezia e i suoi splendori

E’ dal 1967, l’anno della mostra ‘I vedutisti veneziani del Settecento’, allestita a Venezia in Palazzo Ducale, che non viene proposta un’articolata panoramica d’alto livello sulla veduta veneziana. Ecco perché, dal 23 ottobre e fino al 5 aprile, a Casa dei Carraresi di Treviso, sarà allestita una mostra per raccontare attraverso autentici capolavori la vicenda artistica di Antonio Canal detto Canaletto e quella del Vedutismo veneziano, uno dei fenomeni artistici più significativi del Settecento europeo.

Proprio per questa ragione la mostra avrà come unica protagonista proprio Venezia, tralasciando alcune declinazioni della produzione vedutistica veneta. Sarà Canaletto il fulcro attorno cui ruoterà tutta l’esposizione, sia per il suo ruolo egemone, che per la complessità del suo percorso artistico. A Treviso si presenterà un’altissima selezione di opere raccolte nell’intero arco della sua produzione, che possano dare al pubblico un’adeguata immagine del valore delle sue creazioni, anche attraverso la selezione di lavori meno conosciuti

La città progressivamente si svela attraverso i dipinti di Canaletto che nell’arco della sua carriera inventa alcune fortunatissime inquadrature destinate a esemplificare l’immagine di Venezia nei secoli a venire: il Ponte di Rialto, la Riva degli Schiavoni, i vari scorci del Canal Grande, la Piazza e il Molo di San Marco. L’occhio del grande artista si sofferma tuttavia anche su angoli della città meno noti, presentandone il volto popolare e quotidiano come nel caso del Mercato a Rialto o del Campo di San Giuseppe a Castello. Spetterà a Francesco Guardi chiudere l’itinerario. Alle riprese di Venezia egli affianca quelle della laguna, ampliando gli orizzonti del vedutismo veneziano settecentesco fino a dissolverlo nelle vaste distese d’acqua e di cielo.

prosegui e volta pagina

Pagine: 1 2

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply