La biblioteca incontra – Fondazione Benetton 2013-11-29
Time To Lose

Calendario

La biblioteca incontra – Fondazione Benetton

La biblioteca incontra 2013; Il porto del Sile, un momento di storia trevigiana nell’archivio di Giuseppe Stancari martedì 3 dicembre 2013 ore 18

Si conclude il ciclo di incontri in biblioteca organizzato dalla Fondazione Benetton Studi Ricerche nell’autunno 2013 per valorizzare il suo patrimonio documentario e per promuovere la conoscenza di tre illustri rappresentanti della Treviso del Novecento, a partire dalle carte e dai materiali conservati dal suo centro documentazione.
Dopo gli appuntamenti dedicati agli archivi di Luigi Coletti e di Giovanni (Vanni) Mafera, martedì 3 dicembre alle ore 18, l’ultimo incontro, Il porto del Sile, un momento di storia trevigiana nell’archivio di Giuseppe Stancari, proporrà un’indagine sul progetto incompiuto di realizzazione di un porto sul Sile, che prenderà avvio dai documenti del fondo Stancari.

Dopo la Seconda guerra mondiale venne istituito il Consorzio Portuario di Treviso voluto dal Comune, dalla Provincia e dalla Camera di Commercio. La scelta cadde sull’area a sud di Treviso, nella vicinanza dei centri abitati di Sant’Ambrogio in Fiera e Silea; vari motivi influenzarono questa scelta, non ultima la vicinanza a importanti linee di comunicazioni quali la circonvallazione di Treviso, la strada statale Postumia e il tratto ferroviario Treviso-Motta.
L’incarico di redigere il progetto per la creazione di un porto fluviale con annessa area industriale venne affidato a Giuseppe Stancari che se ne occupò dal 1947, anno di inizio dei lavori, fino alla metà degli anni cinquanta in cui la costruzione del grande complesso portuale industriale si fermò definitivamente, dopo la realizzazione di alcune opere tra cui le banchine, la conca di navigazione da trecento tonnellate a valle del taglio del Sile e la centrale idroelettrica.
Nell’incontro in programma, Marco Tamaro, direttore della Fondazione Benetton Studi Ricerche, e Umberto Zandigiacomi, architetto e urbanista, ripercorreranno le vicende di un importante progetto di sviluppo per la città di cui il fondo Stancari conserva, se non l’unica documentazione esistente, certamente quella più completa e organica.
Nell’occasione verrà esposta una selezione di materiali tratti dal fondo, che consiste principalmente nell’archivio di lavoro del professionista – che raccoglie documenti su temi che vanno dalla bonifica e dall’irrigazione a quelli dell’urbanistica e dei piani regolatori –, ma che comprende anche pubblicazioni tecniche e una ricca documentazione fotografica.

Ingresso libero
Biblioteca della Fondazione Benetton Studi Ricerche, via Cornarotta 9, Treviso, ore 18.
Dato il limitato numero di posti, si prega di confermare la presenza.
Per informazioni: tel. 0422.512103, biblioteca@fbsr.it.

Il centro documentazione della Fondazione Benetton Studi Ricerche
Articolato in biblioteca, cartoteca e archivio, raccoglie una collezione ricca e articolata di documenti, libri e carte sui temi del paesaggio, della storia veneta e della storia e civiltà del gioco, circa 60.000 libri, 150 testate di periodici, 10.000 cartografie, 30.000 fotografie.
La ricchezza del catalogo della biblioteca (consultabile anche nel sito della Fondazione: www.fbsr.it/catalogo) e il suo continuo aggiornamento fanno sì che a livello internazionale la Fondazione sia riconosciuta come centro di eccellenza per le ricerche bibliografiche nel campo del paesaggio. Durante oltre vent’anni di attività la Fondazione ha acquisito diversi fondi librari e archivistici, provenienti da enti o raccolti da persone nel corso della loro attività professionale. Oltre all’attività di conservazione e catalogazione, i fondi sono oggetto di iniziative di valorizzazione, l’ultima delle quali ha prodotto un’esposizione di opere e documenti di Lino Bianchi Barriviera.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply