La tortura è tra noi – Spazi Bomben 2012-03-01
Time To Lose

Calendario

La tortura è tra noi – Spazi Bomben

Diritti umani. Se ne parla in Fondazione Benetton. La tortura è tra noi. Aree grigie dentro e fuori i confini della fortezza Europa, seminario aperto al pubblico, dedicato alle difficoltà con cui si diffonde e applica nello scenario internazionale il divieto di praticare la tortura, lunedì 5 marzo 2012 ore 9.30-17. Auditorium spazi Bomben, via Cornarotta 7, Treviso

Le difficoltà con cui si diffonde e applica nello scenario internazionale il divieto di praticare  la tortura e trattamenti inumani e degradanti saranno al centro del prossimo appuntamento  del ciclo di incontri sul tema dei diritti umani Dialoghi per una società della consapevolezza, pensato e organizzato dalla Fondazione Benetton Studi Ricerche in collaborazione  con l’Università Ca’ Foscari di Venezia e il Liceo Ginnasio “Antonio Canova” di Treviso.  Al tema sarà dedicato un seminario aperto al pubblico, dal titolo  La tortura è tra noi. Aree grigie dentro e fuori i confini della fortezza Europa, in programma lunedì 5 marzo dalle ore 9.30 alle ore 17 negli spazi Bomben di Treviso, nell’ambito del quale si farà riferimento,  in particolare, a quanto avviene all’interno dei confini dell’Europa, dopo l’11 settembre 2001  e dopo l’apertura della cosiddetta guerra al terrorismo. L’attenzione si concentrerà su casi come la Cecenia, ma ancor più sui profili particolari sotto i quali tali fondamentali violazioni  dei diritti dell’uomo si configurano in presenza di fenomeni migratori. Le alterne vicende  della riva sud del Mediterraneo hanno confermato, lungo l’arco del 2011, la centralità dell’argomento, imponendo un approfondimento, anche dal punto di vista del rapporto  tra i differenti ambienti culturali interessati, in relazione alla nozione stessa di tortura.  Ma non si può nemmeno tacere il fatto che il nostro ordinamento giudico non prevede  il reato di tortura che, anche se in casi rari, potrebbe ricorrere e trovare applicazione.

Interverranno: Nicoletta Parisi, Università degli Studi di Catania; Dino Rinoldi, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano; Pietro Franzina e Alessandra Annoni, Università  degli Studi di Ferrara; Anna Liguori, Università degli Studi di Napoli L’Orientale;  Sara De Vido, Giuseppe Goisis, Lucio Vero Tarca, Lauso Zagato e Ida Zilio Grandi, Università Ca’ Foscari di Venezia.

Il ciclo proseguirà giovedì 29 marzo alle ore 21 con l’incontro Immagini: l’inganno  delle emozioni. Enrico Bossan, direttore responsabile di «Colors Magazine», introdurrà  la visione del documentario Fabbrica dei martiri di Camilla Cuomo e Annalisa Vozza (Fabrica e rsi-Radiotelevisione Svizzera, 2008) che racconta degli enormi murales, commissionati  e sponsorizzati dal governo, che in Iran ricoprono i muri di interi palazzi.

Auditorium spazi Bomben, via Cornarotta 7, Treviso
ingresso libero
per informazioni: Fondazione Benetton, tel. 0422.5121, fbsr@fbsr.it, www.fbsr.it

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply