Ludica – Giocare d’azzardo 2011-09-01
Time To Lose

Calendario

Ludica – Giocare d’azzardo

Giocare d’azzardo. Patologie compulsive e risvolti sociali

conferenza pubblica con Cesare Guerreschi che apre una serie di iniziative sulla Storia del gioco organizzate nel mese di ottobre dalla Fondazione Benetton spazi Bomben, via Cornarotta 7, Treviso

Casa Luisa e Gaetano Cozzi, via Milan 41, Zero Branco, Treviso

Giocare d’azzardo. Patologie compulsive e risvolti sociali, questo il tema estremamente attuale della conferenza pubblica che Cesare Guerreschi, psicologo e psicoterapeuta, ideatore e presidente della Società italiana interventi sulle patologie compulsive (siipac, primo istituto a occuparsi, con sede a Bolzano dal 1999, di far conoscere, prevenire e curare le patologie compulsive), e fondatore della Comunità terapeutica per il gioco d’azzardo patologico, terrà negli spazi Bomben di Treviso mercoledì prossimo 5 ottobre alle ore 18, nell’ambito delle diverse iniziative pubbliche dedicate alla ludicità dalla Fondazione Benetton Studi Ricerche nel corso del mese di ottobre.

Seguirà, nei giorni di giovedì 6 e venerdì 7 ottobre, un seminario di studio, a invito, dal titolo Gioco ed economia. Un passato lungo e un presente complesso, nella sede che la Fondazione ha a Zero Branco, nella casa di campagna donata dal professore Gaetano Cozzi. Sul lungo e articolato rapporto fra economia e gioco si confronteranno operatori ed esperti di settori specifici, docenti universitari e giovani studiosi, in un incontro a carattere seminariale. L’interesse principale sarà di cogliere elementi utili per chi intende affrontare una materia di grande complessità per gli assetti sociali complessivi. Parteciperanno, tra gli altri, Piero Del Negro (Università degli Studi di Padova, Fondazione Benetton Studi Ricerche), Alessandra Rizzi (Università Ca’ Foscari Venezia, Fondazione Benetton Studi Ricerche), Cesare Guerreschi (presidente della Società italiana interventi sulle patologie compulsive), Vittorio Ravà (amministratore delegato del Casinò di Venezia), Jan van der Borg (Università Ca’ Foscari Venezia), Manfred Zollinger (Università di Vienna), con il coordinamento scientifico di Gherardo Ortalli (Università Ca’ Foscari Venezia, Fondazione Benetton Studi Ricerche, direttore di «Ludica. Annali di storia e civiltà del gioco»).

Venerdì 7 alle ore 17, sempre a Casa Luisa e Gaetano Cozzi avrà luogo infine la cerimonia di premiazione (la ventiduesima) delle Borse di studio Gaetano Cozzi (assegnate dalla Fondazione Benetton a tesi di laurea sulla storia del gioco). Le tre tesi selezionate quest’anno dalla commissione composta da Gherardo Ortalli (presidente), Piero Del Negro, Alessandra Rizzi e Bernd Roeck sono quelle di: Sara Salmaso, Liturgie dei poteri rovesciati: l’episcopellus a Padova nel xiii secolo, Università Ca’ Foscari Venezia; Andrea Salvarezza, Eccezionale quel baseball. L’origine dell’isolazionismo americano negli sport, Università degli Studi di Teramo; Giulia Giovannini, Gioco e infanzia nel mondo greco ed ellenistico-romano, Università degli Studi di Siena. Inoltre la commissione ha attribuito una menzione speciale al lavoro di Finella Matranga, Eroi per un giorno. Una riconsiderazione di gladiatores e munera nella cultura romana, Università degli Studi di Siena.

La cerimonia prevede anche un momento musicale a cura del Conservatorio Statale di Musica Agostino Steffani di Castelfranco Veneto.

Un quarto appuntamento ludico è in programma venerdì 14 ottobre alle ore 18, negli spazi Bomben, con la presentazione pubblica del libro Il nemico necessario. Duelli al sole e duelli in ombra tra le parole e il sangue, a cura di Alberto Camerotto e Riccardo Drusi, sargon, Padova 2010, che la Fondazione Benetton Studi Ricerche propone in collaborazione con l’Università Ca’ Foscari Venezia e l’Associazione Italiana di Cultura Classica Venezia.

Ne parlano, con i curatori del volume, Mario Cantilena (Università Cattolica Milano), Pietro Gibellini (Università Ca’ Foscari Venezia) e Gherardo Ortalli.

Chiuderà l’incontro una lettura di passi dell’Iliade nella traduzione in veneziano di Giacomo Casanova, a cura dell’attore Livio Vianello.

Negli spazi Bomben dall’11 al 16 ottobre, espone alcune sue opere l’artista Luciano De Nicolo, autore per il volume del disegno Il duello tra Ettore e Achille.

Per informazioni:

Fondazione Benetton, «Ludica», tel. 0422.5121, fbsr@fbsr.it o pubblicazioni@fbsr.it.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply