xProg Expo e Festival del Prog internazionale 2010-04-30
Time To Lose

Calendario

xProg Expo e Festival del Prog internazionale

25/26/27 giugno 2010: Tre giorni di pace, buona musica, ottimo cibo, incontri e promozioneshow cases, presentazioni e molto altro… xProg Expo e Festival del Prog internazionale – Palco Centro Giovani Mogliano Veneto – TV. con : Carl Palmer Band  + Le Orme + Marillion + Tony Levin Stick Men Trio + I The Watch +I Moongarden + Gigi Cavalli Cocchi. Full info su www.exprog.it .. a seguire date e programma
Carl Palmer Band  + Le Orme & Guest
La storia musicale di Carl Palmer è legata indissolubilmente alla scena progressive-rock inglese: la sua batteria ha infatti accompagnato negli anni band come Atomic Rooster, The Crazy World of Arthur Brown, Asia e ovviamente Emerson, Lake & Palmer.
Carl Palmer Band
Tour 2007 Picture at an exhibition (Quadri di un’esposizione) di Modest Muszorgskij (orchestrazione di Maurice Ravel) Adattamento di Greg Lake – Keith Emerson – Carl Palmer La storia musicale di Carl Palmer è legata al progressive-rock inglese e la sua batteria ha accompagnato negli anni grandi band quali Atomic Rooster, The Crazy World of Arthur Brown, Asia ed ovviamente Emerson, Lake & Palmer. Con queste premesse non è diffcile affermare di trovarci di fronte ad uno dei più grandi batteristi della storia del Rock. In questo progetto Carl Palmer esplora nuove soluzioni artistiche accompagnato dalla sua band composta da Paul Bielatowicz alla chitarra e Stuart Clayton al basso. Una line up ed una strumentazione originale, una scelta coraggiosa e perfettamente riuscita per riproporre i classici di EL&P dal cui repertorio sono tratti diversi brani tra i quali un adattamento di “Pictures At An Exhibition” di Modest Muszorgskij www.carlpalmer.com
Le Orme nascono nel 1966 a Marghera, ma è nel 1968 che arrivano al primo successo discografico (“Senti l’estate che torna”), dopo l’ingresso di Michi Dei Rossi e successivamente di Tony Pagliuca, provenienti dal disciolto gruppo degli HOPOPI. Della loro lunga e prolifica carriera segnaliamo: due dischi d’oro, un premio della critica discografica, un Tour in Inghilterra, la collaborazione con Peter Hammill, le registrazioni nelle sale di incisione di Londra, Parigi e Los Angeles e la realizzazione del primo disco live italiano. La loro discografia si compone di 16 dischi, diversi singoli più una serie infinita di compilation rimanendo così, nelle vette delle classifiche per molti anni. Le Orme sono state, e lo sono tuttora, uno dei gruppi rock più importanti della scena musicale italiana. Negli ultimi anni hanno tenuto concerti a Los Angeles (PROG FEST), San Francisco, Quebec City (PROG EAST), Mexico City (MEX PROG), Mexicali (Mex) (BAJA PROG FEST), Buenos Aires, Rio de Janeiro (RARF PROG FEST), Macaè (Rio) e Chihuahua (Mex).

Sabato 26 giugno  Marillion
I Marillion sono un gruppo rock britannico fondato ad Aylesbury nel 1978. Durante la prima metà della loro carriera sono stati considerati tra i gruppi di spicco dell’allora popolare filone neoprogressive ed ancora oggi godono di un vasto seguito a livello internazionale.
Formatisi ad Aylesbury come Silmarillion, in Inghilterra, nel 1978 ed emersi dalla fugace scena progressive revival dei primi anni ’80, i Marillion hanno retto il passare del tempo arrivando, non senza difficoltà, al nuovo millennio. La prima difficoltà, infatti, arriva dopo i primi 4 album, cioè i lavori che portano la band in vetta alle classifiche e all’attenzione della critica. Nel 1988 l’abbandono del vocalist Fish e la sua sostituzione con Steve Hogarth (noto anche semplicemente come H) sposta il sound dei Marillion dal tipico rock progressivo, che li aveva accostati a band quali Genesis e Pink Floyd, all’indie rock di marca più “pop”. Un passaggio che non tutti i fans apprezzano. Ed è così che il gruppo prog-rock conosciuto al grande pubblico per i successi di “Kayleigh” e “Lavender”, per poter pubblicare un album nel 2000 è costretto a chiedere a tutti i fan di acquistare il disco in anticipo, pagando così le spese di produzione. E’ con questo “trucco”, grazie al pre-acquisto di “You’re gone”, che i Marillion tornano anche nella classifica britannica dei singoli a ben 17 anni dal loro ultimo piazzamento. www.marillion.com

Domenica 27 giugno  Tony Levin Stick Men Trio (con Pat Mastellotto dei King Crimson)
La sezione ritmica dei King Crimson (Tony Levin e Pat Mastelotto) con un giovane virtuoso polistrumentista ( Michael Bernier) per una nuovissima ed elettrizzante proposta musicale. È sufficiente visitare il suo sito per rendersi conto della sua dimensione artistica e di cosa abbia rappresentato e rappresenti nel panorama musicale mondiale.Tony Levin, basso, stick, voce componente dei King Crimson, oltre che della band di Peter Gabriel fin dal suo esordio solista, e’ uno dei piu’ grandi bassisti e virtuosi dello stick. Le sue collaborazioni discografiche sono innumerevoli, ha suonato praticamente con tutti i piu’ grandi musicisti, tra i quali John Lennon, Laurie Anderson, Burt Bacharach, David Bowie, Chris Botti, Bill Bruford, Al Di Meola,Robert Fripp, Lou Reed, Ringo Starr, Pink Floyd, Paul Simon, James Taylor, Ravi Shankar, California Guitar Trio, solo per citarne alcuni. Ha collaborato anche con musicisti italiani, quali Ivano Fossati, Fiorella Mannoia, Claudio Baglioni, Susanna Parigi, Vasco Rossi. Ha al suo attivo 4 albums solisti ed ha avuto una nomination per un Grammy, per il brano “Apollo” tratto da “Pieces Of The Sun”. Oltre la sua intensa attivita’ musicale, Tony coltiva da molto tempo la passione per la fotografia e il disegno su immagine fotografica. Ha gia’ pubblicato 2 libri fotografici e realizzato diversi lavori di artwork per le copertine di dischi propri e dei King Crimson. www.tonylevin.com

Inoltre Palco Centro Giovani:
I The Watch
, di Milano, dal 2001 hanno realizzato 3 album e sono conosciuti nella scena prog di tutto il mondo, vantando tourneè in tutta Europa, USA e sud America. Questo spettacolo promozionale li riporterà in tutta Europa e Canada presentatndo uno show del tutto unico, con brani dei primissimi Genesis che nessuno ha mai riproposto live. La straordinaria somiglianza della timbrica vocale di S Rossetti che come nessun altro, a detta di molti, riesce a ricalcare quella del giovane P Gabriel, in un ensemble costituito dai alcuni dei migliori musicisti prog sulla scena mondiale, attraverso l’utilizzo di strumentazione assolutamente originale (hammond, mellotron, etc…) vi riporterà alle atmosfere di quel magico perido della produzione del gruppo inglese. www.thewatchmusic.net
I Moongarden
nascono nel 1993 da un pugno di canzoni scritte da CRISTIANO ROVERSI (John Wetton Band, Mangala Vallis, Massimo Zamboni etc…) e successivamente incise nello studio di registrazione di DAVID CREMONI. La comune passione per il progressive anni 70 e per il rock in generale dei due (aiutati dalla carismatica voce di SIMONE BALDINI TOSI ex MIDIAN) ha permesso la nascita del primo album “Moonsadness” datato 1994. Nel corso degli anni la produzione artistica dei Moongarden è riuscita a evolversi esponenzialmente sia sul lato estetico che quello professionale riuscendo a distaccare la propria proposta dal classico new progressive a favore di un inedita visione del genere stesso, contaminando l’influenza principale (Genesis) con elementi estremamente moderni, ora Pop, ora sperimentali.

Nel 2004, grazie alla pubblicazione del loro quarto album in studio dal titolo “ROUND MIDNIGHT”, il responso positivo si è ampliato in tutto il mondo permettendo alla band di vivere le prime esperienze di tour all’estero toccando paesi come Germania, Svizzera, Belgio, Olanda e Finlandia. Il mercato Americano viene “toccato” con Il successivo album: “Songs from the Lighthouse” rilasciato dalla celebre ProgRock records con risultati di vendita ed esposizione mediatica eccellenti. Il vero salto di qualità arriva comunque nel 2009 con il sodalizio umano e artistico tra Cristiano Roversi e il drummer GIGI CAVALLI COCCHI (Ligabue, CSI, Massimo Zamboni, Mangala Vallis, Judge Smith e tanti altri) che assieme fondano l’etichetta discografica indipendente DISTILLERIA MUSIC FACTORY. Gigi entra ufficialmente nella Band assieme al chitarrista/sound engineer EDDY CAVAZZA (New Flesh Coming, Dysfunction etc…) e viene pubblicato l’ultimo lavoro in studio intitolato “A VULGAR DISPLAY OF PROG” con il quale si vuole spingere il confine del rock, oltre ai soliti clichè stabiliti dalle mode e dal mercato. www.myspace.com/moongardenband

Gigi Cavalli Cocchi
Batterista italiano. Ha suonato con il cantante rock Ligabue per sei anni ed è stato al suo fianco sia nei dischi che nelle tournée. Dal 1994, finita l’esperienza con Ligabue, ha militato nei Clan Destino, la band che lo accompagnava, realizzato due album. Nel 1996 è entrato nei C.S.I. (Consorzio Suonatori Indipendenti) ed vi è rimasto per cinque anni. Nel 1998 ha dato vita alla band di rock progressivo Mangala Vallis. Alla voce Bernardo Lanzetti (P.F.M. e Acqua Fragile). Nel 2005 prende parte al concerto del “Campovolo” con Ligabue, davanti a 200.000 spettatori, record europeo di presenze. Nel 2006 partecipa insieme ai Clan Destino al tour di Ligabue con spettacoli nei club e negli stadi, portando a 300 i concerti tenuti lui. Sempre nel 2006 pubblica un album da lui ideato: Canossa, “rock opera” dedicata al castello della famosa contessa Matilde. Nel 2007 realizza con il compositore Fabrizio Varchetta il progetto di celtic/folck/rock Matelda. Sempre del 2007 esce “Registrazioni Clandestine” disco e dvd dal vivo dei Club Destino (ex Clan Destino), e ricostituisce i Swing Society con Gianfranco Fornaciari (Clan Destino). Dal 2003 collabora con Massimo Zamboni (ex CCCP e C.S.I.) ed ha suonato nei suoi album “Sorella sconfitta” del 2004 e “L’inerme è l’imbattibile” uscito nel 2008. Tra le sue esperienze musicali vanno ricordati gli “incontri artistici”con: David Jackson, Judge Smith e Nic Potter (Van Der Graaf Generator) John Ellis (Peter Gabriel, The Stranglers) Tony Pagliuca e Tolo Marton (Le Orme) Jan Anderson (Jethro Tull) Juan Carlos “Flaco” Biondini (Francesco Guccini) Pierluigi Calderoni (Banco del Mutuo Soccorso) Furio Chirico (Arti & Mestieri) e Mauro Pagani (PFM). Attualmente stà lavorando a nuovi progetti insieme a Cristiano Roversi (Moongarden, John Wetton Band) e Andrea Chimenti.

eXProg EXPO – Festival del Prog internazionale
Mogliano Veneto (Tv)
fonti ed info:
exprog.it
musicclub.it
newspettacolo.com

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply