Musei d’estate 2010 – Concerto 2010-06-27
Time To Lose

Calendario

Musei d’estate 2010 – Concerto

Giovedì 22 luglio 2010 Giovanni Gnocchi, violoncello Chiara Opalio, pianoforte
Inizio concerti ore 21,00

Ingresso Euro 5,00 gratuito fino ai 14 anni

Ingresso dalle ore 20,30 fino ad esaurimento posti

Info: Musei d’estate 2010 – Museo di S. Caterina

MUSEI CIVICI DI TREVISO

0422 658442 – 0422 544864

Asolo Musica Veneto Musica

Tel. 0423 950150 – Fax 0423 529890

e-mail:info@asolomusica.com
Fryderyk Chopin Introduction e Polonaise brillante
(1810-1849) per violoncello e pianoforte, op. 3
Sonata in Sol minore per violoncello
e pianoforte, op. 65
Niccolò Paganini Cantabile
(1782-1840) (originale per violino e pianoforte)
Niccolò Paganini Dal tuo stellato
Camille Saint-Saëns “Il Cigno” da Le Carnaval des Animaux
(1835-1921)
Sergeij Prokof’ev Danza delle 3 Melearance
(1891-1953) (orig.per violino e pf.)
Józef Wieniawski Scherzo Tarantella op. 16
(1837-1912) (orig.per violino e pf.)
Pëtr I. ajkovskij Valse nobles et sentimentales op. 51/6
(1840-1893) (orig.per violino e pf.)
Pëtr I. ajkovskij Melodie op. 42/3 (orig.per violino e pf.)
Enrique Granados Intermezzo da “Goyescas”
(1867-1916)
Gaspar Cassadó Requiebros
(1897-1966)
Rodion Shchedrin In the style of Albeniz
(1932)
*********
CHIARA OPALIO, nata nel 1990 a Vittorio Veneto, ha iniziato a suonare il pianoforte all’età di 3 anni e mezzo studiando a Trieste con Giulia Linussio seguendo il metodo Suzuki. Ha proseguito gli studi con il Maestro Giorgio Lovato fino all’età di 11 anni, quando si e’ iscritta all’Accademia Pianistica “Incontri col Maestro” di Imola, dove tuttora studia sotto la guida dei Maestri Franco Scala e Boris Petrushansky. In seno alle attivita’ dell’Accademia ha studiato inoltre anche con Piero Rattalino, Gianluca Cascioli, Jin Ju, Anna Kravtchenko ed il Trio Altenberg Wien. Ha inoltre partecipato a corsi di perfezionamento con Aldo Ciccolini, Andrea Lucchesini, Joaquin Soriano, Yang Jun, Marcello Abbado e Oleg Marshev. Sempre giovanissima è risultata vincitrice del Primo Premio nelle più importanti Rassegne e Concorsi Pianistici italiani, tra i quali il Concorso Pianistico Internazionale di Stresa, il “Rospigliosi” di Lamporecchio, la “Coppa Pianisti d’Italia” di Osimo, il “Città di Albenga”, “Città di Cesenatico”, “J. S. Bach” di Sestri Levante, il “M. Clementi” di Firenze, ed altri ancora. Nel 1999, a soli 9 anni, e’ stata premiata con Menzione d’Onore come miglior talento della manifestazione al Concorso Pianistico Internazionale Carl Czerny di Praga, in occasione del quale la critica ha scritto: “Chiara Opalio è tra i pianisti, la prima a livello europeo: un riconoscimento che si aggiunge ad una carriera già lunga anche se in realtà questa bimba frequenta ancora la quinta elementare…”. Nel 2001, ad 11 anni, ha vinto il 3° Premio, prima tra i concorrenti italiani, al “Primo Incontro Internazionale Giovani Pianisti” Città di Ostra-Senigallia.
Chiara si è esibita come solista e con orchestra in alcuni tra i più importanti teatri italiani. A soli 15 anni si e’ esibita come solista con l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali al Teatro Dal Verme di Milano, eseguendo il Concerto per tre pianoforti e orchestra K 242 di Mozart. Successivamente ha suonato diversi concerti per pianoforte e orchestra tra cui si ricordano il 3° Concerto di Beethoven, il KV 414 di Mozart e lo stesso Concerto alla “Fazioli Concert Hall”. Nel 2007 ha partecipato alle “Semaines Musicales” di Crans Montana in Francia, dove ha suonato in quartetto con E. Crambes, M. Michalakakos e H. Demarquette. Ha anche tenuto una serie di recitals in Germania, Svizzera, Francia, Croazia, Slovenia, Inghilterra e nel Principato di Monaco. Chiara nel settembre 2006 si è diplomata al Conservatorio “G. Tartini” di Trieste con il massimo dei voti, la lode e la menzione speciale. La settimana successiva è risultata vincitrice assoluta del Premio Pianistico Internazionale “Stefano Marizza”, presieduto dal Maestro Dario De Rosa che le ha conferito il primo premio “per le eccellenti qualità pianistiche e musicali, di una autentica promessa del pianoforte”. Nel marzo 2007 è risultata vincitrice del 1° Premio al Concorso Internazionale di Schio. Da diversi anni studia anche violino con il Maestro Michele Lot. E’ iscritta al Conservatorio di Castelfranco Veneto dove ha già superato l’esame di quinto anno. Recentemente Chiara si e’ esibita sia come solista che con il Trio dell’Accademia nell’ambito della Maratona-Chopin promossa dall’Orchestra Verdi all’Auditorium Verdi di Milano, manifestazione interamente filmata e trasmessa da Mediaset-Iris,
GIOVANNI GNOCCHI, primo violoncello solista nella Camerata Salzburg dall’eta’ di 25 anni, e laureato ai Concorsi Internazionali di violoncello Primavera di Praga, A. Janigro di Zagabria e al Concorso
Internazionale F. J. Haydn della Wiener Konzerthaus, Giovanni ha debuttato come solista in un concerto per 2 violoncelli e archi assieme a Yo-Yo Ma, che di lui ha detto: “…strumentista molto musicale e aperto alle nuove idee… giovane meravigliosamente pieno di talento, che darà un grande contributo alla musica ovunque egli vada”. Si è esibito come solista sotto la direzione di G. Dudamel, Ch.
Hogwood, C. Rizzi in tutto il mondo. Fondatore nel 2000 del Quartetto di Cremona e del David Trio, ha vinto due Primi Premi in concorsi internazionali negli Stati Uniti, Yellow Springs (OH) e Chesapeake (MD), il Premio Bärenreiter in Olanda, ed è stato premiato al Concorso “V. Gui” di Firenze e il Premio “Trio di Trieste”, dove ha avuto anche il Premio “Amedeo Baldovino” per la migliore interpretazione brahmsiana. Regolarmente invitato dai membri del Quartetto Hagen allo “Hagen Open” Festival, ha suonato con loro in numerosi progetti di musica da camera in Austria, e si è anche esibito in concerti cameristici con Leonidas Kavakos, Andrea Lucchesini, Aleksander Madzar, Howard Shelley, Mahler Chamber e molti altri, esibitosi anche al Festival Casals di Prades, Lugano Festival, Open Chamber Music di Prussia Cove, I concerti del Quirinale a Roma, Haydn Festspiele di Eisenstadt, Megaron di Athene, Symphony Hall di Birmingham, e molti altri. Di recente si segnala l’applaudita esecuzione della Sonata di R. Strauss con il pianista Alexander Lonquich per le Serate Musicali di Milano in Sala Verdi (gennaio 2009). Vincitore di un Fellowship del Borletti-Buitoni Trust di Londra (presieduto
da Mitzuko Uchida), Giovanni ha debuttato nel 2007 alla Wigmore Hall in duo con la pianista Mariangela Vacatello. Dal 2008 e’ membro della Lucerne Festival Orchestra di Claudio Abbado, con cui ha inciso CD e DVD per Deutsche Grammophone. Ha inciso per l’Universität Mozarteum di Salzburg musiche per violoncello solo di Bach, Ligeti e Dallapiccola, e vinto il premio CD del mese della radio austriaca ORF-1. È docente in un Corso di Violoncello di propria ideazione presso l’Accademia “Incontri col Maestro” di Imola, dopo aver gia’ collaborato presso i Corsi dell’Orchestra Giovanile Italiana alla Scuola di Musica di Fiesole, ed assistito il M° Enrico Bronzi a Fiesole, Parma e Portogruaro. Diplomato con L. Simoncini, ha completato gli studi all’Universität Mozarteum Salzburg con Cl. Hagen, e frequentato le Masterclasses dei più significativi violoncellisti e musicisti di oggi, quali H. Schiff, S. Isserlis, N. Gutman, D. Geringas, G. Hoffman, A. Meneses, P. Wispelwey, F. Rados, H. Beyerle, G. Takàcs-Nagy.
Giovanni suona un bellissimo violoncello Tomaso Balestrieri (Mantova, 1760) della Maggini Stiftung di Langenthal (CH), grazie al prezioso e generosissimo aiuto di Sapri srl del Dott. Massimo Bassi, e un arco di Giovanni Lucchi.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply