Prosa – SEI PERSONAGGI IN CERCA D’AUTORE – Teatro Comunale Treviso 2008-09-13
Time To Lose

Calendario

Prosa – SEI PERSONAGGI IN CERCA D’AUTORE – Teatro Comunale Treviso

Teatro Comunale Prosa Venerdì 10 ottobre 2008 ore 20.45 Sabato 11 ottobre 2008 ore 20.45 Domenica 12 ottobre 2008 ore 16.00 Compagnia del Teatro Carcano SEI PERSONAGGI IN CERCA D’AUTORE di Luigi Pirandello
con Giulio Bosetti, Antonio Salines, Silvia Ferretti, Nora Fuser e Marina Bonfigli
regia Giulio Bosetti

Sei personaggi in cerca d’autore è il dramma più famoso di Pirandello. Fu rappresentato per la prima volta il 9 maggio 1921 al Teatro Valle di Roma dalla Compagnia di Dario Niccodemi con esito tempestoso. Fu importante, per il futuro successo dell’opera, la terza edizione del 1925, in cui l’autore aggiunse una prefazione nella quale chiariva la genesi, gli intenti e le tematiche fondamentali del dramma: “Posso soltanto dire che, senza sapere d’averli punto cercati, mi trovai davanti, vivi da poterli toccare, vivi da poterne udire perfino il respiro, quei personaggi che ora si vedono sulla scena. E attendevano, lì presenti, ciascuno col suo tormento segreto e tutti uniti dalla nascita e dallo sviluppo delle vicende reciproche, ch’io li facessi entrare nel mondo dell’arte, componendo delle loro persone, delle loro passioni e dei loro casi un romanzo, un dramma o almeno una novella. Nati vivi, volevano vivere. E allora, ecco, lasciamoli andare dove son soliti d’andare i personaggi drammatici per aver vita: su un palcoscenico.” E’ considerata la prima opera della trilogia del teatro nel teatro, comprendente Questa sera si recita a soggetto e Ciascuno a suo modo.
Mentre una compagnia drammatica prova Il gioco delle parti di Pirandello, sulla scena appaiono misteriosamente sei personaggi: il Padre, la Madre, la Figliastra, il Figlio, due bambini. Essi nascono, spiega il Padre, dalla fantasia di un autore che però non seppe o non volle farli vivere in un’opera d’arte, ma smaniano di esprimere il loro dramma e vogliono che gli attori lo recitino. La loro storia è questa: la Madre, dopo aver dato alla luce il Figlio, si è innamorata del segretario del Padre, creatura dimessa e semplice come lei. Il Padre si è fatto da parte, e dalla nuova unione sono nati tre figli. Dopo molti anni il Padre, inconsapevole, incontra la Figliastra in una casa d’appuntamenti: un rapporto incestuoso è evitato solo perché sopravviene la Madre. Il Padre, pieno di vergogna, accoglie in casa tutta la famiglia, ma viene a crearsi una situazione insostenibile: il Figlio si chiude in un mutismo ostile, la bambina cade nella vasca del giardino e il ragazzo, che l’ha osservata morire senza intervenire, si uccide con una rivoltella. Il Capocomico è, suo malgrado, affascinato dalla materia teatrale che gli viene proposta: ma qui si crea il secondo dramma dei personaggi. Non si riconoscono nella recitazione degli attori; solo essi possono rappresentare, o meglio, vivere la tragedia, che è poi la loro realtà, una realtà che si ripete nell’ eternità dell’arte.
Teatro Comunale Treviso
C.so del Popolo 31 – 31100 Treviso
tel. 0422 540 480 – fax 0422 419 637
Inizio vendita biglietti per tutti gli spettacoli il 23 settembre, dalle ore 15,00 alle ore 18,00
successivamente la biglietteria sarà aperta il giorno dello spettacolo, dalle ore 15,00 alle ore 18,00,
ed un’ora prima dell’inizio dello stesso, esclusivamente per la vendita di quest’ultimo.

ACQUISTO TELEFONICO Teatri s.p.a.(0422 540480) :
Dal martedì al venerdì, dalle ore 10,00 alle ore 12,30
Pagamento con carta di credito Mastercard e Visa, vaglia, bonifico.
Email: biglietteria@teatrispa.it
Sito: www.teatrispa.it

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply