Ragazzi del Novantanove – Sergio Tazzer 2013-04-18
Time To Lose

Calendario

Ragazzi del Novantanove – Sergio Tazzer

Presentazione del libro “Ragazzi Del Novantanove” di Sergio Tazzer.
Sabato 20 Aprile 2013 – ORE 17.00
Sala Conferenze Biblioteca Comunale di San Polo di Piave

Il CEDOS Grande Guerra – Centro di Documentazione Storica sulla Grande Guerra di San Polo di Piave, nell’ambito del ciclo di incontri di approfondimento storico sulla Prima Guerra Mondiale, ormai prossimi alle celebrazioni del Centenario, è lieta di poter presentare l’ultimo libro di Sergio Tazzer, RAGAZZI DEL NOVANTANOVE “Son appena nati ieri, ieri appena e son guerrieri”, Kellerman Editore.
L’autore e il volume saranno presentati Sabato 20 aprile 2013 alle ore 17.00 presso la Sala Conferenze della Biblioteca Comunale di San Polo di Piave, dal Prof. Francesco Leoncini, Presidente del CEDOS Grande Guerra di San Polo di Piave, ordinario di Storia dei Paesi Slavi all’Università Ca’ Foscari di Venezia.

Ragazzi Del Novantanove
“Sono appena nati ieri, ieri appena e son guerrieri”

Approfondendo i temi relativi alla Grande Guerra, l’autore si è imbattuto nei “Ragazzi del ’99” come vennero chiamati i soldati dell’ultima leva disponibile da opporre al nemico al fronte nel 1917. Erano gli ultimi figli del secolo che aveva visto all’inizio il declino della stella di Napoleone e l’ascesa di quella degli Asburgo, la nascita dell’Italia e della Germania, il colonialismo, la rivoluzione industriale, la luce elettrica, l’automobile e lo sfruttamento del proletariato, il nazionalismo e la belle époque, il telegrafo senza fili, il cinema. Fecero in tempo ad ascoltare “Tripoli bel suol d’amore”, dare un’occhiata ai giornali che si infiammavano sulla guerra scoppiata il 28 luglio 1914, nella quale l’Italia si buttò il 24 maggio dell’anno dopo, sicura che sarebbe stata di breve durata. Non fu così, e si giunse al disastro di Caporetto. Ragazzini in divisa, così li si vede nelle fotografie da spedire a casa. Furono una realtà che segnò l’ultimo anno della guerra, amplificata dalla propaganda, graditi dai veterani, molti dei quali in quei giovani vedevano i loro figlioli più grandi. Giovani borghesi e figli delle classi subalterne, spronati dalla propaganda a difendere la loro terra, la loro casa, la loro famiglia, il loro onore e quello dell’Italia. Questo libro vuole ricordare alcuni, nei momenti di tranquillità delle retrovie come in quelli bestiali della battaglia, in modo da farne memoria di tutti: perché la meritano, in quest’Italia distratta.

Sergio Tazzer vive a Treviso, dov’è nato nel 1946. Giornalista, è stato direttore della sede Rai per il Veneto, capo della redazione trentina e della redazione centrale della Tgr a Roma. Dal 1995 ha realizzato e condotto il settimanale radiofonico mitteleuropeo Est Ovest, in onda su Radio 1 Rai, dal 2011 membro della Commissione Scientifica del CEDOS – Grande Guerra di San Polo di Piave. Saggista, ha pubblicato con Kellermann “Piave e dintorni 1917-1918” (2011) e “Canòpi e Nobilomeni. Storia e miniere nell’Agordino” (2012). Ha pubblicato inoltre “Tito e rimasti. La difesa dell’identità italiana in Istria, Fiume e Dalmazia” (LEG), e Praga tragica. Milada horàkovà. 27 giugno 1950 (LEG).

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply