Saba 4tet al BHR Treviso Hotel 2010-02-18
Time To Lose

Calendario

Saba 4tet al BHR Treviso Hotel

Saba 4tet Sabato 27 marzo – BIYO, il titolo del nuovo disco di SABA. Una parola che rimanda al termine greco Bios, Vita, ma che in somalo, la lingua della terra natale di Saba, indica con significativa attinenza l’acqua. Il tema dell’ acqua come risorsa in assoluto più importante per l’ uomo, il perno attorno a cui ruota il progetto discografico. Nel brano omonimo di apertura Saba racconta infatti il cuore liquido di un’ Etiopia ricca d’ acqua, che pure vive in uno stato di continua emergenza idrica.
Una narrazione in musica delle immagini raccolte nel viaggio in quella antichissima terra: la dimensione quasi sacrale delle processioni colorate di uomini, donne e bambini che con taniche gialle si recano quotidianamente alle fonti, ai pozzi, ai fiumi, per procurarsi la razione del prezioso elemento. Un rituale che ricorda il giorno sacro del Timkat, l’Epifania ortodossa e le processioni verso le fonti battesimali di una terra devota, intrisa di grande spiritualità. L’acqua espressione d’amore della Terra. L’acqua amore. Water is love.
La validità della proposta artistica in questo caso si lega anche ad un progetto di solidarietà che l’artista sta sostenendo e che culminerà nella giornata mondiale dell’acqua come bene universale.
Nata a Mogadiscio, in Somalia, da madre etiope e padre italiano. Saba impara il somalo da sua madre, quell’idioma che si parlava ad Xamar Weine e vive formandosi ecletticamente, per riempire una identità variegata fin dalla nascita. La laurea in Storia dell’Arte, il lavoro nelle case editrici,l’attività di doppiatrice, di attrice per la televisione ed il teatro, la scrittura… Ma l’espressione musicale rimane l’elemento più forte e ricorrente, che tiene insieme le molte fasi. Dopo aver a
lungo cantato in progetti in lingua inglese, è stato l’incontro con la musica africana a ricucire quel filo spezzato, a dar voce e corpo a quella che si manifestava come una nebulosa nostalgia per la terra dei natali. Le melodie echeggiano di ricordi di canti sentiti quando era bambina. Il somalo che
continua ad apprendere si rivela fertile per il suono espressionistico e musicale delle parole ma anche e soprattutto per il valore che questo recupero linguistico rappresenta nella sua crescita umana. Al centro di questo lavoro, che si arricchisce anche di molteplici influenze musicali, c’è il fresco recupero emozionale di un linguaggio che già in partenza era imbastardito dalle ibridazioni con l’italiano, l’arabo, l’inglese: il linguaggio di Mogadiscio. Mescolanza, recupero, innesto. Forse è proprio in questo modo che prendono vita i linguaggi e l’espressione artistica.

Saba 4tet Sabato 27 marzo – ore 21.15 BHR Treviso Hotel – Quinto di Treviso

Saba – voce

Cheikh Fall – kora, djembè

Tatè Nsongam – chitarre, djembè

Martino Roberts – basso

Intero 12 euro – ridotto 10 euro – cena 25 euro

Prevendite: BOXOFFICE: www.boxofficeitalia.com – Tel. 041 2719090

Prevendite Concerto Ludovico Einaudi: Greenticket – 899 5000 55 www.greenticket.it info@greenticket.it

Centro Leonardo
T. 0422 3730 / F. 0422373999
mail: info@bassohotels.it
web: www.bhrtrevisohotel.it

BHR Treviso Hotel Via Postumia Castellana, 2 Quinto di Treviso 31055

Tel. +39 0422 3730 Fax. +39 0422 373999
info@bassohotels.it www.bhrtrevisohotel.com/it

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply