Teatro in Villa 2011 – Date e programma 2011-02-28
Time To Lose

Calendario

Teatro in Villa 2011 – Date e programma

Programma della manifestazione Teatro in Villa – 2010Il calendario di Teatro in Villa 2011 ed il cartello degli spettacoli.

Teatro In Villa 2011 – Il programma della storica manifestazione teatrale estiva. Grandi spettacoli, grandi protagonisti. Per il Grande teatro:Pippo Delbono, Monica Guerritore,Mario Perrotta, Maurizio Lupinelli. Per tante risate intelligenti: Paolo Cevoli, Debora Villa (Patti), Marta Dalla Via, i nuovi Carlo & Giorgio. Per il Teatro di tradizione: Gigi Mardegan, Paolo Lazzarotto, Aldo Durante… e poi i grandi classici: Goldoni, Shakespeare, Rostand
info e fonte:

Associazione  TEATRO IN VILLA

tel./Fax.  0423-489364  cel.  347-1524429

info@omonero.it  –  www.omonero.it

PROGRAMMA TEATRO IN VILLA 2011

Martedì  7 Giugno

MARENO DI PIAVE – Giardino Centro Culturale Villa Mantese (P.zza Municipio)

(Maltempo: Teatro del Centro Culturale)

Il leone e il tricolore

Testo e regia:Pino Costalunga

Glossa teatro

Partecipazione della banda di Montecchio Maggiore.

Il Risorgimento italiano è inserito nel più grande movimento di popoli in Europa che lottò per l’affermazione ed il raggiungimento delle identità nazionali. Ma è anche il primo mostrarsi di  una identità europea, oltre che nazionale, un primo segno che in Europa c’era comunque un medesimo sentire, una medesima cultura.
Lo spettacolo, con una banda in scena di molti elementi che farà sentire arie più o meno note del Risorgimento, comuni a molte tradizioni europee, sarà anche la metafora delle diversi voci di una Italia da sempre divisa, voci che il Risorgimento cercò di unire, voci che ancora hanno difficoltà a cantare all’unisono. Così la banda diventa metafora dell’ Unità d’Italia nel 150° anniversario e così può diventare metafora di un sogno di unità più ampio, come può essere quello dell’unità politica e culturale europea, nel rispetto dei singoli sentire e tradizioni

Ingresso: Intero € 6 Ridotto € 3

Martedì  14 Giugno

MARENO DI PIAVE – Giardino Centro Culturale Villa Mantese (P.zza Municipio)

(Maltempo: Teatro del Centro Culturale)

Processo par na broca rota H.V.Kleist – Trad. veneta di M. Andreis

Theama Teatro

Regia di A.Genovese e P.G.Piccoli

Una commedia scritta nel 1803 in Germania, tradotta, rielaborata e ambientata in un villaggio della Serenissima. Tema: la Giustizia. Trama impeccabile e personaggi intelligentemente comici. Un giudice si trova nella paradossale situazione di indagare su un crimine di cui egli stesso è il colpevole. Una brocca si trova a deridere e mostrare la fallacità della natura umana e del sistema giuridico.

Ingresso Intero € 6 Ridotto € 3

Martedì 21 giugno

MARENO DI PIAVE – Giardino Centro Culturale Villa Mantese (P.zza Municipio)

(Maltempo: Teatro del Centro Culturale)

Diese franchi de aqua de spasemo

Roberto Cuppone

Il Satiro Teatro

Un dottorino rumeno, “un singano, uno de noialtri”, resta tagliato fuori dalla guerra e apre un ambulatorio nell’entroterra veneziano, terra della villeggiatura goldoniana, ma “da la parte de chi che la sapa”. Parla italiano quanto i suoi clienti, cioè niente. Allora c’è da chiedere, da ridere, da piangere. Dal ’48 al ’58, “dal casìn dee bombe al boom dei schei… 10 schei de aqua de spasemo” non si negano a nessuno.

Ingresso Intero € 6  Ridotto € 3

Sabato 25 giugno

FONTANELLE – Località Vallonto – Villa Zanellato ora Battaglini, Via Basalghelle (seguire indicazioni all’evento)

(Maltempo: Barchessa della stessa Villa)

Musica Maestro

Paolo Cevoli

Due Punti – Diverto srl

Interpreti: Paolo Cevoli, C. Soldati,  A. Poltronieri

Regia di Paolo Cevoli

Romagna terra di divertimento. E quindi anche di musica. In questo nuovo spettacolo Paolo Cevoli ripercorre la storia della Romagna e dell’Italia attraverso la musica e le canzoni. Storie di orchestre, cantanti, locali da ballo, impresari bidonari e discoteche. Una “pazza” compilation musicale: da Raffaella Carrà passando per Whitney Houston e Diana Ross per arrivare a Romagna mia e O sole mio. Uno spettacolo di musica e di cabaret col filo conduttore delle “pataccate” e i discorsi stralunati dell’attore comico diventato famoso a Zelig col personaggio dell’Assessore e con gli spot assieme a Valentino Rossi. Sul palco assieme a Paolo Cevoli si esibiranno Caterina Soldati al canto (in Tv 900 con Pippo Baudo) e Andrea Poltronieri al sax e alla voce (Colorado Café). Imprenditore e manager nel settore della ristorazione con l’hobby del cabaret, ritorna a calcare il palcoscenico, pur continuando la sua principale attività professionale.

Televisivamente dal 2002 fa parte del cast fisso di ZELIG. Ha inoltre pubblicato “Cent’anni di Roncofritto”

ed. Rizzoli, “Mare rosso bandiera rossa” ed. Kowalski e “Maiali & Menaggment” ed. Kowalski.

Ingresso Intero € 12  Ridotto € 10

Prevendita (posti liberi in settore riservato anche in caso di maltempo) presso Ufficio Cultura del Comune di Fontanelle in orari di apertura Municipio a partire dall’1 giugno. Tel 0422/809157)

Sabato 25 giugno

CHIARANO

Parco Villa Zeno

(Maltempo: Sala Mons. Stella a Fossalta Maggiore)

Diese franchi de aqua de spasemo

Di Roberto Cuppone

Il Satiro Teatro

In una stalla adibita ad ambulatorio di fortuna – un scalon da bruscar come attaccapanni, una bunela come lettino e nell’angolo un scagnel da monzar – quattro personaggi di quella remota campagna veneta, così lontana eppure per noi ancora così vicina, bussano alla “nuova” scienza, confrontano antiche rassegnazioni con nuovi rimedi. Quattro vinti dalla storia, Campanèr e Sante, Mercede e Cristiàn, mezzo secolo dopo restituiscono a quel dottorino coraggioso, simbolicamente fuori scena, la loro lezione di ignorante saggezza.

Ingresso Intero € 6 Ridotto € 3

Lunedì 27 giugno

FONTE

Località Fonte Alto – Impianti Sportivi

La ballata del barcaro

Di Roberto Cuppone

Il Satiro teatro

La storia comica e drammatica, viva ed emozionante insieme degli ultimi barcari dei nostri fiumi.Su una piattaforma galleggiante ancorata a riva rivive una figura scomparsa improvvisamente negli anni sessanta tra la nebbia del fiume e il ghiaccio della Laguna, tra un parto a bordo  e il furto del motore, il diluvio, strighe e bisate. Il nostro barcaro è un po’ pirata e un po’ eroe, donnaiolo e generoso, un po’ figlio di…: un Veneto insomma a tutto tondo. Di ieri e di oggi.

Ingresso Intero € 6 Ridotto € 3

Martedì 28 Giugno

MARENO DI PIAVE – Giardino Centro Culturale Villa Mantese (P.zza Municipio)

(Maltempo: Teatro del Centro Culturale)

Carlo, Goldoni & Giorgio

Carlo D’Alpaos e Giorgio Pustetto

Compagnia Carlo & Giorgio

Un mix decisamente ben emulsionato: lo dimostra il fatto che il pubblico non smette un attimo di applaudire e di segnalare con scrosci di risate tutti i passaggi. Il ritmo è quasi da Zelig ma lo spettacolo è invece completo e scorre via piacevolmente oer quasi due ore di fuochi d’artificio inventivi. Carlo & Giorgio: premiata Ditta di comici talentuosi”.

Ingresso Intero € 10  Ridotto € 7

Prevendita presso Biblioteca Comunale di Mareno di Piave negli orari di apertura. Tel. 0438/308747

Venerdì 1 luglio

RIESE PIO X Teatro Margherita

(Maltempo:  Palestra Comunale)

Mato de guera Gian Domenico Mazzocato

Il Satiro Teatro

In presa diretta la storia di Ugo, la sua storia della Grande Guerra, esce a fiotti, bollente come lava. E’ una storia di ingiustizie, di vite perdute, di eroismo vero che fu – forse – solo quello di sopravvivere. Emozioni forti, strazianti.

Ingresso Intero € 6 Ridotto € 3

Venerdì 1 luglio

VOLPAGO DEL MONTELLO

Località Venegazzu’

Villa Spineda ora Veneto Banca

(Maltempo: Teatro Parrocchiale di Venegazzu’)

Il barbiere di Siviglia

da Caron de Beaumarchais e Sterbini

Teatroimmagine

Il Barbiere è un’opera leggera e buffa: già nella scrittura del libretto riconosciamo subito sotto le vesti di Bartolo il nostro Pantalone, sotto quelle di Figaro il simpatico Arlecchino, mentre Rosina è la classica giovane innamorata e Don Basilio il nostro panciuto Balanzone. Con un materiale così “generoso” non potevamo esimerci dal creare uno spettacolo vivacissimo, fantasioso, pirotecnico, ma anche ironicamente intelligente. B.R.

Ingresso Intero € 6 Ridotto € 3

Sabato 2 luglio

ASOLO

Teatro Duse

Mariacane

Ilaria Drago

Imagoe

Interpreti: 6 attrici della Scuola del Piccolo di Milano

Regia di Mauro Stilani

Mariacane nasce dal furore degli eventi di cronaca: un branco, una ragazza, un giorno qualsiasi per morire. Il testo non vuole essere semplicemente l’accusa di un gesto

terribile che può colpire ogni donna, si tratti delle numerose dimenticate tra le mura domestiche o di quelle violate ed uccise durante i conflitti armati di ogni tempo, ma appare soprattutto come il grido potentissimo di una ragazza che riesce ad ascoltare la vita e a sentirla, nonostante tutto, meravigliosa. Questo monologo, reso partitura per sei

voci femminili, quasi a volerne evidenziare il carattere di dramma collettivo, pur nella sua sconcertante intimità, si snoda su due linee narrative contemporanee e differenti:

da una parte segue i fatti che stanno realmente accadendo e dall’altra si sofferma sui pensieri che attraversano la giovane. Ed è proprio tramite questi che sembra imporsi

inaspettatamente ai nostri occhi la vittoria, sebbene solo interiore, su un insulto che vorrebbe piegata la dignità umana: “io sono come il vento, l’ho sempre detto, nessuno

può fermarmi in una mano…”!

“Mariacane è un lavoro scritto col sangue d’ogni donna stuprata, con la disperazione delle ossa rotte, con la forza della resurrezione” (Ilaria Drago)

Testo vincitore Premio E.Morante per la letteratura 2006.

Ingresso Intero € 6 Ridotto € 3

Prevendita presso Biblioteca Comunale di Asolo (località Caselle) nei giorni di apertura – Tel 0423/951317.

Sabato 2 luglio

PORTOBUFFOLE’

P.tta Ghetto

(maltempo: Loggia del Fontego)

Il diavolo e l’acqua santa

Armando Carrara

La buca del diavolo

Regia di Armando Carrara

Un curato di campagna alle prese con i contadini e i montanari di un Veneto ormai remotissimo a soli pochi decenni di distanza. C’è un profondo rispetto verso un passato nel quale si possono leggere sia le radici di un benessere recente, quanto le preoccupazioni e le ansie che questo benessere accompagnano.

Ingresso Intero € 6  Ridotto € 3

Venerdì 8 luglio

VOLPAGO DEL MONTELLO

Località Venegazzù

Villa Spineda ora Veneto Banca

(Maltempo: Teatro Parrocchiale di Venegazzù)

Letto matrimoniale

Traduzione e adattamento di A.Genovese e P.G.Piccoli

Da Jan de Hartog

Theama Teatro

Regia di A.Genovese e P.G.Piccoli

Una vicenda familiare che ha riscosso successo in tutto il mondo. Una coppia di sposi che attraversa un’intera vita dagli anni 50 ad oggi camminando su una corda sospesa tra la commedia che scaturisce dalle situazioni, dalle battute comiche, dalle gag e il dramma con i suoi conflitti, i suoi antagonismi e le sue lotte. Uno spettacolo nel contempo comico, tragico, grottesco.

Ingresso Intero € 6  Ridotto € 3

Venerdì 8 luglio

RONCADE

Giardino del Castello Villa Giustinian

(maltempo: Aula Magna Scuola Media)

La putta onorata

C.Goldoni

La Barcaccia

Regia di Roberto Puliero

Originalissima commedia di grande varietà spettacolare che qualche critico ha accostato ai Promessi Sposi manzoniani, di cento anni posteriori. Certe singolari analogie non si possono negare. Anche qui c’è una lavandaia onesta, Bettina, la quale non può maritarsi al suo promesso. Anche qui le sue grazie e le sue virtù vengono insidiate da un marchese corrotto che la fa rapire dai suoi sicari. Anche qui la virtù trionfa, ma senza che alcuno, dall’alto dei cieli, si disturbi a muovere un dito, a meno che non si voglia promuovere a rango di Provvidenza il vecchio Pantalone, protettore della fanciulla e suo futuro suocero, di sentimenti ambigui e con vaghe tendenze alle funzioni di padre-amante. Significati non tanto celati fra le pieghe di uno splendido affresco popolare messo in scena idealmente davanti alla splendida Villa Giustinian.

Ingresso Intero € 6  Ridotto € 3

Sabato 9 luglio

ISTRANA

Parco di Villa Lattes

(Maltempo: Barchessa della Villa)

Diese franchi de aqua de spasemo

Di Roberto Cuppone

Il Satiro Teatro con Gigi Mardegan

In una stalla adibita ad ambulatorio di fortuna – un scalon da bruscar come attaccapanni, una bunela come lettino e nell’angolo un scagnel da monzar – quattro personaggi di quella remota campagna veneta, così lontana eppure per noi ancora così vicina, bussano alla “nuova” scienza, confrontano antiche rassegnazioni con nuovi rimedi. Quattro vinti dalla storia, Campanèr e Sante, Mercede e Cristiàn, mezzo secolo dopo restituiscono a quel dottorino coraggioso, simbolicamente fuori scena, la loro lezione di ignorante saggezza.

Ingresso: Intero € 6  Ridotto € 3

Sabato 9 luglio

PORTOBUFFOLE’

P.tta Ghetto

(Maltempo: Loggia del Fontego)

I Brocon e a guera

Di Aldo Durante

Teatro d’Arte Rinascita

La Prima Guerra mondiale è stata un evento tragico che ha sconvolto l’Europa, in particolare il Veneto. Dopo Caporetto, il Montello è venuto a trovarsi in prima linea: di qua del Piave gli alleati (Italiani, Francesi, Inglesi, Americani), di là gli Austro-Tedeschi. Però alla grande Storia (le battaglie, la politica che rimangono sullo sfondo) prediligo la piccola storia, quella quotidiana. Mi interessano i dolori e le fatiche di chi, tra gli squilli di tromba e lo scoppio delle granate, cerca di tirare avanti.

Ingresso Intero € 6  Ridotto € 3

Giovedì 14 luglio

CASTELLO DI GODEGO

Parco Villa Martini

(Maltempo: Teatro Istituto Salesiano)

Cyrano e il suo invadente naso

liberamente tratto da Cyrano de Bergerac di E.Rostand

Teatro Stab. d’Innovazione La Piccionaia

Interpreti:Marco Artusi, Eva Rossella Biolo, Matteo Cremon, Gianluigi Meggiorin, Beatrice Niero

Regia di Ketti Grunchi

Una compagnia italiana che simula una compagnia dell’Est Europa che mette in scena un autore francese con la consulenza artistica dell’olandese Maril van Den Broeck: quattro elementi interessanti per parlare di Europa. Cyrano è rimatore, spadaccino, musicista. Esagerato, ironico, travolgente, idealista. Nemico di qualsiasi ipocrisia e bassezza umana. Cyrano è ode a tutti i diversi. Cyrano è acrobata della parola e amante appassionato della libertà. E’ puro come lo sono i bambini. Amore, poesia, diversità, passione: ingredienti vecchi come il mondo raccontati da un personaggio amato da molti, in una storia originale e accattivante.

Ingresso Intero € 8  Ridotto € 5

Venerdì 15 luglio

PONZANO VENETO

Località Paderno – Giardino Villa Serena

(Maltempo: Sala Polifunzionale Parrocchia di Paderno)

Sior Todero Brontolon

C.Goldoni

Teatro d’Arte Rinascita

Il Sior Todero è stata ed è una commedia fortunatissima, tanto da essere accostata spesso al grande Molière e ai suoi modelli scenici. In realtà se è vero che Sior Todero è un personaggio non lontano da quelli di Molière, è altrettanto vero che esso vive in rapporto stretto con i personaggi che lo circondano e con la società in cui è nato, ed è la stessa società dei campielli, della media borghesia, di quella gente che un tempo povera oggi ha conquistato un posto al sole e non ha nessuna intenzione di perderlo.

Ingresso Intero € 6  Ridotto € 3

Venerdì 15 luglio

FONTE

Località Onè –  Centro Parrocchiale

Merica, Merica, Merica!

Di Carrara, Franzina, Sbalchiero

La buca del diavolo

Regia di Armando Carrara

Dalle peripezie di Ulisse alla fuga degli Ebrei dall’Egitto, dalle scoperte di Colombo alla tragedia di Atlantide: da sempre l’emigrazione accompagna l’uomo dagli albori della civiltà finoi ad oggi. In questo avvincente ed eroicomico viaggio i drammi, i successi, le avventure, le tragedie dei veneti che hanno abbandonato il paese d’origine per cercare fortuna oltreoceano.

Ingresso Intero € 6 Ridotto € 3

Venerdì 15 luglio

ORMELLE

Località Tempio – Piazza Cavalieri del Tempio

(Maltempo: Palestra Comunale di Ormelle)

La nonna

Roberto Cossa

Armathan teatro

Straordinaria l’idea del più famoso drammaturgo argentino di identificare il Potere con una figura così esile, debole: una vecchietta centenaria! Una famiglia di emigranti, padre madre zii e figli, cerca di sbarcare il lunario ingegnandosi in mille modi. Ma una nonna insaziabile gira per casa mangiando tutto quello che trova: la sua è una fame insaziabile. Ogni volta che l’incubo sembra finito lei continua a reclamare cibo, cibo, cibo! La commedia, in un geniale alternarsi di situazioni tragicomiche, precipita verso una finale inimmaginabile. E la nonna? Gli anni passano, ma la fame non accenna a placarsi, anzi… è in continuo aumento.

Ingresso Intero € 6  Ridotto € 3

Sabato 16 luglio

ISTRANA

Parco di Villa Lattes

(Maltempo: Barchessa Villa Lattes)

La bottega del caffè

C.Goldoni

Roncadeteatro

“Questa commedia ha caratteri tanto universali che in ogni luogo ove fu rappresentata, credevasi fatta sul conto degli originali riconosciuti. Il Maldicente fra gli altri trovò il suo prototipo da per tutto e mi convenne soffrir talora, benchè innocente, la taccia d’averlo maliziosamente copiato. I miei caratteri sono umani, sono verisimili, e forse veri…” C.G.

Ingresso Intero € 6 Ridotto € 3

Sabato 16 luglio

QUINTO DI TREVISO

Località Santa Cristina – Oasi Cervara

(Maltempo:  Palestra Scuola Media Ciardi)

Tutto quello che non avreste voluto sapere sulla donna… ma io ci tengo a dirvelo

Con Debora Villa (alias PATTI di Camera Caffè) e Rafael Didoni

Distrib. Due Punti

Qual’è la situazione della donna ai giorni nostri? E’ davvero cambiata dai giorni delle caverne o ci sono ancora inquietanti analogie con le nostre sorelle preistoriche? Come siamo finite qui? Da dove arriviamo? Chi siamo veramente? Secondo voi ci hanno prese per il c…? Per rispondere a questi annosi quesiti Debora vagabonderà nella storia antica e recente, nella letteratura, nelle favole e nelle cronache, nel cinema, nella pubblicità e nelle canzoni, in tutto quello che serve per cercare di capire perchè, nonostante tutto questo cianciare di femminismo, diritti vari e quote rosa, fa più notizia Patrizia D’Addario. Abbiamo sei-settemila anni di storia da recuperare. Mettetevi comodi che

andiamo a cominciare.

Ingresso Intero € 10 Ridotto € 7

Prevendita presso Biblioteca Comunale di Quinto dal 28.6.11: martedì dalle 15.00 alle 19.00 e

mercoledì dalle 18.00 alle 21.00. Tel. 0422/472337

Oasi Cervara nei giorni 15/7 e 16/7 dalle 17.00 alle 21.00

Sabato 16 luglio

ASOLO

Teatro Duse

All’inseguimento di Angelica

Fabio Girardello

Accademia del Teatro in Lingua Veneta

Con Carla Stella

Lo spettacolo è frutto di una brillante intuizione letteraria che vuole ricreare un percorso narrativo tra poema epico, sogno e magia poetica dei racconti dei cantastorie in termini moderni, quasi da fumetto. L’attrice ne da una prorompente interpretazione teatrale mettendo in scena ben 13 personaggi ad ognuno dei quali dà voce e caratteristiche diverse con risultati di grande comicità.

Ingresso Intero € 6  Ridotto € 3

Prevendita presso Biblioteca Comunale di Asolo (località Caselle) nei giorni di apertura – Tel 0423/951317.

Venerdì 22 luglio

ORMELLE

Località Tempio – Piazza Cavalieri del Tempio

(Maltempo: Palestra Comunale di Ormelle)

La cattiva strada

Omaggio a Fabrizio De Andrè

Zelda Compagnia Professionale

Interpreti:Filippo Tognazzo e la Piccola Bottega Baltazar

Regia di Filippo Tognazzo

Omaggio a Fabrizio in forma di musica, disegni e parole. Lo spettacolo si compone quindi di trelinguaggi: l’esecuzione di alcuni fra i brani musicali più celebri del cantautore, la proiezione di disegni tratti dalla “Ballata per Fabrizio” di Sergio Algozzino e l’interpretazione di testi che ispirarono De Andrè e altri ritenuti affini alla sua poetica. Uno spettacolo di grande impatto emotivo.

Ingresso Intero € 6  Ridotto € 3

Venerdì 22 luglio

PONZANO VENETO

Località Paderno – Giardino Villa Serena

(Maltempo: Sala Polifunzionale Parrocchia di Paderno)

Le donne curiose

C.Goldoni

Teatro dei Pazzi

Regia di G.Giusto

Messinscena originale che strizza l’occhio alla Commedia dell’Arte con tutte le possibilità spettacolari che il genere offre. Qual’è la donna che non vorrebbe sapere che cosa fa il marito fuori di casa? Una curiosità giustificata da un segreto inconfessabile che le donne curiose vogliono svelare”.

Ingresso Intero € 6  Ridotto € 3

Venerdì 22 luglio

RONCADE

Giardino del Castello Villa Giustinian

(Maltempo: Auditorium Scuola Media)

Veneti fair

Marta Dalla Via

Minimalimmoralia

Interpreti:Marta Dalla Via

Regia di Angela Malfitano

“Il 23 otobre ’97 go ciapà un treno e son partìa: son deventà una nord-est-ranea”. Se guardo il mondo da un oblò, mi annoio un po’, ma se lo guardo da una finestra grande mi vien da dire che ogni posto ha un suo nord e un suo sud. Perciò il destino di ognuno è che sarà sempre il terrone di qualche altro. Non ho paura della città, ho paura del piccolo villaggio dove la gente si ritrova al bar, dove si muore di Biancosarti, dove tutti si somigliano perchè sono tuoi parenti, dove si fanno le cose “di una volta”. Dove “Che bravo quello che saluda sempre!” e poi è Pietro Maso o Felice Maniero.

Ingresso Intero € 6 Ridotto € 3

Sabato 23 luglio

CHIARANO

Parco di Villa Zeno

(Maltempo: Sala Mons. Stella a Fossalta Maggiore)

Sogno di una notte di mezza estate

Interpreti: K. Grunchi e C. Presotto da W. Shakespeare Teatro Stabile d’Innovazione La Piccionaia

Regia di Ketti Grunchi e Carlo Presotto

L’amore e la follia, la realtà e l’apparenza, la fedeltà e l’inganno. E poi il mistero, la magia, l’incantamento: dentro al Sogno Shakespeare mette di tutto e di più con il dichiarato intento di stupire e divertire, mandando al massimo regime la macchina teatrale. Echi di miti lontani che sono alla base della cultura europea si mescolano ad eventi più recenti e a sentimenti universali.

Ingresso intero € 8; ridotto € 5

Giovedì 28 luglio

TREVISO

Auditorium del Sant’Artemio (sede della Provincia) via Cal di Breda, 116

Racconti di giugno

di e con Pippo Delbono

Nuova Compagnia Pippo Delbono

Uno spettacolo scritto sulla pelle. Quella di un uomo geniale e carismatico, che si racconta, chiedendo al pubblico, di lasciarsi trascinare nel fiume del suo rapimento, con furore, con rabbia, con allegria. Non s’infila in un abitino ben confezionato Pippo Delbono in scena, esibisce bensì la sua “nudità”, usa come sipario il suo sguardo “illimitato”, la sua fisicità imponente e avvolgente. Apre l’album della sua vita: straordinaria, coraggiosa, tenera, moderno ritratto di una generazione smarrita, favola dai passaggi noir, inno salvifico all’arte, alla libertà, al teatro come redenzione. Se è vero che l’evento teatrale assume valore storico attraverso la memoria, è indubbio che chi ha avuto la fortuna di assistere ai “Racconti di giugno” al Centro Zo, per l’apertura della rassegna “Altre Scene”, non dimenticherà facilmente l’emozione fisica, tattile, abissale, che l’artista ci ha regalato. Grande Delbono. Ti cattura, travolge, ipnotizza. Facendo partecipare alle intermittenze del suo cuore, le sue doppiezze, il labirinto delle sue paure, giù, giù fino in fondo, pulsante come il sangue. Nelle viscere, nel midollo, nel luogo più buio dell’anima, tempestoso e carezzevole. Narratore generoso e precisissimo nella tecnica, attore talentuoso e senza eguali, annoda i fili della sua esistenza, mettendo in circolo stretto e sorprendente: linguaggio e corpo, parole, stralci dei suoi spettacoli, reminiscenze, coincidenze, sulle note struggenti di Vivaldi, Joplin, Waits. Con gestualità estrema e dolce, con toni che passano dal sussurrato, all’affannoso, per culminare nel tuono della voce che squassa lo spirito. Scompare e riappare lungo il binario della sua vita, vi si aggrappa, fugge, per ritornare più forte, per gridare quanto la ama. E quel pubblico silenzioso, commosso, ascolta quelle parole che si trasformano in rifugio, battaglia, sesso, tomba, inferno, amore, mentre lui ride, piange, danza, si lascia penetrare dal nostro stupore, dalla curiosità, scherza, il tutto in una dimensione reale e surreale allo stesso tempo. Ogni movimento dei suoi occhi, ogni gesto, colpisce e lascia il segno, atleta del cuore, poeta della libertà, affiancato dall’amico fraterno Pepe Robledo, silenziosa presenza fondamentale alla consolle, Pippo, uno degli artisti italiani più acclamato e osannato in tutto il mondo, ci lascia, dopo cento minuti senza respiro, alla potenza del mistero dell’esistenza, della sua sacralità. Alla sua necessità. All’evidenza dei motivi del suo successo, all’eccezionalità del suo viaggio umano e artistico. Lunghissimo, ininterrotto, commosso, il meritatissimo applauso finale. (P.S.)

Ingresso intero € 15; ridotto € 12

Prenotazione posti esclusivamante tramite e.mail a:  info@omonero.it Oggetto: Prenotazione Delbono 28/7  a partire dall’1 luglio 2011

Venerdì 29 luglio

QUINTO DI TREVISO

Località Santa Cristina – Oasi Cervara

(Maltempo: Palestra Scuola Media Ciardi)

I promessi sposi

da A.Manzoni

Teatroimmagine

Regia di Benoit Roland

Che un belga metta in scena un tale “monumento”della letteratura italiana può sembrare pretenziosa follìa. Al contrario, penso che questo ci permetta di dissacrare questo classico. Rappresentare questa saga infinita, questo “tourbillon” di personaggi con cinque attori e un musicista è come fare un salto mortale su una corda sospesa: tu fai Lucia ma poi diventi un gendarme mentre Agnese fa il Griso e Renzo si trasforma in Don Rodrigo, Don Abbondio è la Monaca di Monza e poi… Ogni attore ha allo stesso tempo il doppio ruolo d’artefice e vittima per narrare al pubblico una storia immortale, drammatica e crudele, ironica e grottesca, tenera e romantica, ma soprattutto attuale. B.R.

Ingresso Intero € 6  Ridotto € 3

Sabato 30 luglio

PAESE

Parco Villa Panizza

(Maltempo: Sala polivalente Parrocchiale)

Sab 30 Lug  Ore 21.15

Don Giovanni (da “Il convitato di pietra” di D.Biancolelli)

di R.Cuppone e M.M.Casarin

Pantakin da Venezia

Regia di Cuppone & Casarin

La storia di Don Giovanni, forse la piùà bella e famosa di tutto il teatro, deve questa popolarità ai comici dell’arte italiani che per due secoli ne fecero in tutta Europa un cavallo di battaglia. Oggi non poteva toccare che a Pantakin da Venezia, la compagnia italiana di maggior tradizione nella commedia dell’arte, di riesumare questo antico e leggendario canovaccio.

Ingresso Intero € 6 Ridotto € 3

Sabato 30 luglio

ISTRANA

Parco di Villa Lattes

(Maltempo: Barchessa di Villa Lattes)

Ciàpa sta renga!

Canzoni e storie fangose dal Mississipi al Sile

Antonio Stefani

Paltàn Blues Band

Interpreti:La Paltàn Blues Band e l’attore Stefano Ferrio

Regia di Paltàn Blues Band e Antonio Stefani

Rivisitare e tradurre le canzoni dello straordinario e misterioso Robert Johnson ha portato a scoprire un autentito incrocio di culture, un sorprendente collegamento tra il Mississipi e le campagne venete degli anni Trenta, della Grande Depressione e della pellagra, tra le piantagioni di cotone e quelle del sorgo, tra le leggende degli afroamericani e quelle padane delle crosare.

Un concerto-racconto che unisce note, parole e suggestioni in grado di svelare insospettabili affinità tra due mondi (allora) tanto lontani.

Ingresso Intero € 6 Ridotto € 3

Sabato 30 luglio

ASOLO

Teatro Duse

Dall’Inferno all’Infinito

Argot Produzioni

Di e con MONICA GUERRITORE

Brani tratti da Dante – I canto- II canto- III canto- XXXIII canto (Ugolino)  – Pasolini, Supplica a mia madre (poesia) – Patrizia Valduga,   Cento Quartine (la tentazione)  – Elsa Morante, Menzogna e sortilegio (10 righe) – Cesare Pavese, Ultimo scritto – Giacomo Leopardi , L’infinito – Apollinaire.

Ero sicura che la forza delle parole di Dante, togliendole dal canto e dalla storia, ci avrebbero restituito un senso originario,ci avrebbero condotto all’interno delle zone più dense, oscure e magnifiche dell’animo umano. Sicura che, seguendo un percorso di incontro con le sue figure di riferimento (Virgilio, il suo super-Io, Beatrice/Francesca gli aspetti del Femminile, il Caos dell’Inferno, Ugolino, il Padre si sarebbe potuto avvicinare intimamente l’ispirazione originale di Dante nell’affrontare la Divina Commedia. Senza paura dei tagli e senza paura di proseguire quel racconto con parole, e testi altissimi di altri autori, più vicini a noi, come Morante, Pasolini, Valduga… E che meraviglia le analisi di Hillmann, Eco, Wagner… che bello passare una sera in compagnia di questi grandi artisti. A noi solo il merito di “esserci” e” dire” e “ascoltare”. A voce alta… Col cuore e con la testa… E alla fine “e naufragar m’è dolce in questo mare/ e quindi uscimmo a riveder le stelle”. Davvero.  Monica G.

Ingresso Intero € 15  Ridotto € 12

Prevendita presso Bibblioteca Comunale di Asolo (località Caselle) nei giorni di apertura.

Tel. 0423/951317

Sabato 6 agosto

ISTRANA

Parco di Villa Lattes

(Maltempo: Barchessa di Villa Lattes)

Italiani cingali. Minatori in Belgio

Di Nicola Bonazzi e Mario Perrotta

Con Mario Perrotta

Teatro dell’Argine

8 agosto 1956: miniera di Marcinelle, in Belgio. 262 minatori perdono la vita, più di metà italiani, molti veneti. E’ una storia terribile quella dei minatori in Belgio raccontata da Perrotta con un monologo teso, intelligente, commovente, capace di trascinare fino all’entusiasmo il pubblico. Lo spettacolo, rappresentato in tutta Europa, è diventato un segno scenico permanente della memoria.

Ingresso Intero € 8 Ridotto € 5

Sabato 6 agosto

PAESE

Parco Villa Panizza

(Maltempo: Sala Polivalente Parrocchiale)

Nuovo spettacolo 2011

Al momento di andare in stampa non abbiamo indiscrezioni sui temi trattati  nel nuovo spettacolo dai nostri grandi amici comici. Sappiamo solo che di loro possiamo fidarci: non ci hanno mai tradito. Sempre divertito con bravura e intelligenza.

Di Carlo D’Alpaos e Giorgio Pustetto

Con Carlo & Giorgio

Ingresso Intero € 10

Ridotto € 7

Prevendita presso Cartoleria Edicola Marcioro

Via Roma 10 – Paese – Tel 0422/959074 dal 4 luglio

Sabato 13 agosto

PAESE

Parco di Villa Panizza

(Maltempo: Sala polivalente Parrocchiale)

Antigone

Di Maurizio Lupinelli

Nerval Teatro

Interpreti:Il progetto Antigone affronta il dramma sofocleo in relazione con altri due testi che costituiscono due intuizioni sceniche fondamentali: “Lettere dall’ignoto” di Loretta Menegon e “L’Antigone di Berlino” di R.Hochuth. Da sottolineare che la poetessa L. Menegon ambienta l’opera nella memoria personale del territorio trevigiano dove ancora vive e dove morirono, in tempo di guerra, alcuni suoi cari.

Ingresso Intero € 6 Ridotto € 3

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply