Tra Rose Sonore – Santa Caterina 2014-05-14
Time To Lose

Calendario

Tra Rose Sonore – Santa Caterina

Al via Tra Rose Sonore: una Rassegna sulla Chitarra Storica ai Musei Civici di Santa Caterina di Treviso. Primo concerto venerdì prossimo, 16 maggio, alle ore 21:00. MusicAtelier ha l’onore di presentare questa interessante Rassegna. Il progetto nasce da un’idea di Marco D’Agostino: titolare dell’Atelier, affermato professionista nel settore dei Beni Culturali e chitarrista classico. Marco, infatti, è grande conoscitore e collezionista appunto di chitarre.

La Rassegna consterà di tre appuntamenti: occasioni specialmente dedicate alla conoscenza di strumenti storici del XIX sec. Saranno opportunità d’ascolto piene di stimoli culturali: non solo per addetti ai lavori (siamo certi che piacerà a tutti!), ma soprattutto interessanti per i giovani diplomati o diplomandi in chitarra classica. D’altronde… La chitarra, così come oggi la conosciamo, è il frutto d’una lunga evoluzione durata diversi secoli. Ma non tutti (persino tra coloro che l’hanno scelta come strumento della loro principale passione e professione!) ne sono coscienti.

Fino a qualche tempo fa, del resto, era normale eseguire brani di autori antichi con la chitarra moderna: non veniva minimamente preso in considerazione il fatto che quelle musiche fossero il frutto di un’elaborazione acustica tipica dell’epoca, che avrebbe al contrario richiesto un’esecuzione con strumenti adeguati. Per fortuna, però, negli ultimi anni sè sviluppato un maggior interesse per la cosiddetta interpretazione filologica; il quale interesse ha generato – soprattutto all’estero – un movimento culturale appassionante. Così concetti come storicità, evoluzione, contestualizzazione hanno finalmente ripreso peso specifico. Dando vita a una nuova generazione d’interpreti, finalmente desiderosi ed entusiasti di suonare con strumenti antichi. Riscoprendo la biodiversità e le caratteristiche molto particolari degli oggetti, delle sonorità e dei linguaggi ottocenteschi.

Da ciò l’esigenza, in molti concertisti e appassionati, d’avvicinarsi al mondo delle chitarre storiche. In Italia questa nuova abitudine esecutiva, in particolare riferita ai brani del periodo d’oro della chitarra, si sta sviluppando solo di recente. Mancano, quindi, manifestazioni e concerti che attirino il grande pubblico verso questa nuova concezione. E che preparino i giovani musicisti e gli aspiranti concertisti con sensibilità e approfondimento culturale adeguati. Perciò, MusicAtelier sempre alla ricerca di modalità piacevoli e coinvolgenti per trasferire conoscenze nuove, degne di riflessione e di divulgazione ‘ pensa che questo tipo d’iniziativa abbia una sua profonda ragion d’essere. E un potenziale, nutrito pubblico di riferimento. Anche a Treviso!

Il primo concerto della Rassegna Tra Rose Sonore, previsto per venerdì sera, s’intitola Chitarra da salotto e avrà come protagonista la Chitarra Parizot (Bordeaux 1835 ca.) suonata da Alessandro Radovan Perini. Accompagnato dalla giovane e bravissima soprano Anna Tarca, Perini eseguirà arie di M. Giuliani, F. Sor, F.P. Shubert e A. Meissonier. Un vero tuffo tra le chansonette di fine secolo, molto piacevoli e orecchiabili, talora ironiche e ammiccanti. Una vera chicca per intenditori, e un’esperienza molto gradevole ed interessante per tutti.

La Rassegna proseguirà con un concerto-conferenza in pomeridiana, il 18 maggio alle ore 18:00, tenuto da Marco D’Agostino con l’accompagnamento di Gianni Cuzzolin. Quindi, a chiudere, il concerto serale di Graziano Salvoni del 23 maggio. Protagoniste assolute saranno altre chitarre di valore, anche provenienti da MusicAtelier Collection! Con programmi via via diversi e molto stimolanti, da Madame Sidney-Pratten a J.K.Mertz, da L.R. Legnani a F. Carulli, da W.T. Metiegka a J.N. de Bobrowicz. Dalle Sonorità scomparse alle musiche Nei palazzi di Vienna. Sempre con entrata gratuita, nonostante il valore degli oggetti presentati e la professionalità degli esecutori.

info e fonte; info@musicatelier.it – tel. 0422-1742989 www.musicatelier.it

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply