Un Palco in Città 2014 – Spettacolo 2014-07-15
Time To Lose

Calendario

Un Palco in Città 2014 – Spettacolo

Un Palco in Città 2014 – Rassegna di teatro amatoriale in piazza Rinaldi a Treviso. Organizzata dalla Associazione culturale Teatro di Marca, che porterà in scena alcune tra le migliori compagnie amatoriali del Veneto, a cominciare dalla Tarvisium Teatro, che, dopo aver aperto la rassegna con Il letto ovale, proseguirà con le bugie hanno le gambe corte, commedie che rappresentano in modo significativo i 35 anni della loro attività, iniziata proprio nel cuore della città di Treviso.

Teatro di Marca si è impegnata, nell’ambito dellEstate Trevigiana del Comune di Treviso, a proporre un calendario di 4 spettacoli, garantendo un alto livello artistico, con una varietà tipologica (dal teatro in dialetto a quello in vernacolo ed in lingua, dagli autori tradizionali a quelli moderni) mantenendo un genere brillante ed ottimo intrattenimento per i giovani, adulti e famiglie.

Tutti gli spettacoli avranno luogo alle ore 21.00 in Piazza Rinaldi a Treviso.
In caso di maltempo Auditorium Scuola media Stefanini viale III armata, 35 – Treviso
L’ingresso gratuito

Giovedì 17 luglio 2014 Tarvisium Teatro di Villorba (TV) Le bugie hanno le gambe corte di Vittorio Barino e Martha Fraccaroli regia di Roberto Zannolli.
Festività natalizie ai giorni nostri: tante bugie che coinvolgono mariti, amanti, amici più o meno carissimi, e finanche il personale di servizio ( segretario, autista, la domestica e la di lei sorella), ma le bugie hanno vita breve perché come dice il proverbio: le bugie hanno le gambe corte e qualche volta cortissime!

Giovedì 24 luglio 2014 Compagnia Piccolo teatro città di Sacile di Sacile (PN) La bottega dell’antiquario di Carlo Goldoni regia di Filippo Facca.
Non tira aria buona in casa del Conte Anselmo. Venti di guerra tra moglie e nuora, un figlio che non sa che pesci pigliare, servi profittatori, finanze in caduta libera non resta che darsi all’antiquariato! In una delle commedie più decadenti del genio veneziano, in cui anche le allegre maschere sembrano vestire panni logori e ambigui, si sviluppa una trama che vuol far sentire quanto acre possa essere l’odore del denaro, soprattutto di quello che non c’è. Il ripetitivo quantificare qualsiasi cosa in zecchini, la ricerca di ogni personaggio del proprio tornaconto prima che la nave affondi, sembra far sussurrare all’autore il consiglio di confrontarsi con valori più profondi e veri. Un suggerimento da tenere ben presente.

Giovedì 31 luglio 2014 Compagnia Vittoriese del Teatro Veneto di Vittorio Veneto (TV) I lazzaroni di Eugenio Ferdinando Palmieri Regia di Dario Canzian e Guglielmo Scarabel.
E’ la contrapposizione fra vecchiaia e gioventù il filo conduttore di questo giocoso testo ambientato in una qualsiasi cittadina veneta, che tratteggia con sapiente umorismo e tagliente ironia il rimpianto e la nostalgia che in tarda età si hanno degli anni più verdi della vita. Un gruppo di diciannove personaggi concorrono a descrivere sia avventure e amori di una combriccola di giovani spacconi allegri e scanzonati che vivono al limite della legalità, sia la difficile vecchiaia di alcuni di essi che ormai stanchi, ammalati di nostalgia ma mai domi, avranno comunque la possibilità con un bel colpo di scena di riscattare le loro malefatte, sempre vivendo controcorrente. Racconta Palmieri: La mia commedia descrive un mondo fatto di straccioneria insolente e galanteria bizzarra.

info e fonte; Associazione Culturale Teatro di Marca
info@tarvisiumteatro.it www.tarvisiumteatro.it

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply