Vernice – Eugenio Bertin in Ca’ Da Noal 2010-02-05
Time To Lose

Calendario

Vernice – Eugenio Bertin in Ca’ Da Noal

Eugenio Bertin – Ca’ Da Noal dal 6 al 28 marzo, 2010 – personale di pittura
Eugenio Bertin è uno dei pittori più interessanti nell’ambito delle nuove ricerche artistiche sulla natura.
Ca’ Da Noal
dal 6 al 28 marzo, 2010 – personale di pittura

EUGENIO BERTIN è uno dei pittori più interessanti nell’ambito delle nuove ricerche artistiche sulla natura. È nato a Polverara, in provincia di Padova, il 25 Dicembre 1950. Sin dall’inizio ha mostrato una redisposizione per il disegno. A sette anni, nel 1957, è stato avviato allo studio della musica specializzandosi  prima nella fisarmonica e poi nel pianoforte, sotto la guida del maestro Lorenzo Cavaliere. Dopo aver partecipato a qualche concerto, ha però  smesso nel 1965, con la delusione del padre Oscar e della madre Lina. La vocazione della pittura era di-ventata più forte. Ma il padre non voleva saperne: e ha iscritto il figlio all’istituto per geometri  Belzoni di Padova.
L’idea della pittura continuava ad assillare il giovane Bertin. Dopo tre mesi egli ha abbando-nato l’istituto per geometri e si e iscritto alla Scuola di Agraria, dove già studiava il fratello Fer-ruccio. Il diploma e arrivato nel 1967: un diploma in Ortofloricultura e progettazione in giardi-naggio: qualcosa che comunque era relativamente vicino al mondo della natura in cui qualche anno dopo egli riuscirà a tuffarsi con lo strumento della pittura. Dopo aver lavorato come vi-vaista e dopo aver progettato giardini per un vivaista di Noale, Bertin è stato chiamato a com-piere il servizio militare nel Corpo dei Lagunari come mortaista assaltatore.  Quindi la passio-ne per la pittura è andata crescendo: tanto da spingerlo nel 1973 ad entrare nel Circolo Libera Espressione Artistica e a fargli prendere lezioni di pittura dal prof. Gian Paolo Scattolini. Nel frattempo egli aveva avuto modo di portare all’altare (1972] la moglie Gabriella, conosciuta ancora sui banchi della scuola media (ed avrà un figlio, Stefano, nel 1974).
Già dal 1974 ha preso il via la sua lunga produzione artistica. L’anno dopo ecco le prime partecipazioni a collettive di pitture e a concorsi. ll responso della critica e del pubblico è stato lusinghiero. Il 1977 data la prima personale alla galleria “Città di Treviso”, diretta dallo sculto-re Salvino Marsura. Altre 120 personali seguiranno negli anni a venire, oltre a parecchie deci-ne di collettive: un curriculum che, specie in anni recenti, è andato arricchendosi notevol-mente.
Dal 1977 al 1983 proprio per approfondire gli aspetti tecnici della pittura, egli ha frequentato i corsi liberi dell’Accademia di Belle Arti di Venezia, sotto la guida dei maestri Luciano Zarotti e Gianfranco Tramontin. Da questa esperienza gli è nato il desiderio di vedere e imparare co-noscendo i Grandi dell’arte: quindi viaggi frequenti in Europa e America, dai musei di Parigi, Londra, Madrid, Barcellona ecc. a quelli di New York e Washington, oltre naturalmente agli italiani. Molti critici hanno scritto di lui. Sue opere sono state acquisite da collezioni pubbliche e private italiane e straniere.
Eugenio Bertin vive attualmente a Biancade di Roncade (TV) in Via Morosini n. 5   C.P 31056

– Tel. 0422 93382.  Cell.335 5424860 –

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply