Vernice – Personale di Di Luigi Marcon Al Del Monaco – Villorba 2009-02-05
Time To Lose

Calendario

Vernice – Personale di Di Luigi Marcon Al Del Monaco – Villorba

Le Calcografie Di Luigi Marcon Al Del Monaco.  Inaugurazione il 7 marzo… Personale dell’artista organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Villorba.
A Catena di Villorba la mostra di uno dei maggiori grafici veneti.

Villorba – Sarà inaugurata sabato 7 marzo alle 17 all’Auditorium galleria Mario Del Monaco di Catena di Villorba la mostra personale di Luigi Marcon. L’esposizione è organizzata dall’ Assessorato alla Cultura del Comune di Villorba e rimarrà aperta, ad ingresso libero, fino al 15 marzo, con i seguenti orari: giovedì, venerdì e sabato dalle 16 alle 19. Festivi dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19. Informazioni: Ufficio Cultura Comune di Villorba tel. 0422/6179814 e 814@comune.villorba.tv.it. In mostra, una selezione delle calcografie che nel corso degli anni hanno portato l’artista trevigiano ad essere considerato uno dei maggiori grafici veneti del nostro tempo. Filo conduttore dell’esposizione, scorci naturali e paesaggi dei castelli d’Europa, opere mirabili nell’impatto visivo e cariche di sensibilità.

Luigi Marcon è nato a Piai di Tarzo (Treviso) nel 1938. Apprende l’arte d’incidere a Venezia, prima all’Istituto d’Arte, poi al Centro Internazionale della Grafica. Dal 1960 partecipa a molte rassegne di grafica nazionali e internazionali conseguendo vari riconoscimenti, allestisce personali in Italia e all’estero. Da molti anni si dedica pure all’insegnamento della calcografia mediante corsi teorico-pratici in diverse città del Veneto. Opera ed espone in permanenza a Vittorio Veneto, Saletta della Grafica e laboratorio di incisione in via Manin 39. Sono spesso ospiti della galleria noti artisti incisori che propongono tecniche ed espressioni diverse. Nella sua principale attività di incisore, oltre che di pittore, Marcon ha realizzato con le tecniche calcografiche oltre 3000 matrici. Ne esegue personalmente la stampa con torchio stella, normalmente in 20 esemplari e ne biffa la matrice a tiratura ultimata.

Egli – spiega Mario Morales – si è dedicato con esclusivo amore alla calcografia per inclinazione innata e mera elezione, sia pure in conseguenza di studi regolari che gli hanno consentito di arricchire le qualità tecniche di espressione. La tematica, sia che si concreti nella raffigurazione delle colline trevigiane, friulane e bellunesi o nella rivisitazione dei castelli altoatesini o nell’avvicendamento delle stagioni o nella rivalutazione dei casolari, preziosi per la loro bucolica semplicità, è sempre soffusa – nel gioco del chiaroscuro – di una sottile raffinatezza che dà una particolare levità alle immagini”.

Comune di Villorba
Ufficio Stampa
Federica Baretti


You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply