Andrea Marcon in concerto al tempio di San Nicolò – Treviso 2014-03-31
Time To Lose

Eventi

Andrea Marcon in concerto al tempio di San Nicolò – Treviso

Andrea Marcon in concerto a Treviso per due progetti Rotary con un programma dedicato a Gaetano Callido per sostenere“and polio now” e Ateneo di Treviso. Un autentico concerto-veneto, martedì 1 aprile alle 20,45 al tempio di San Nicolò, nel quale s’intrecciano molti significati artistici, culturali e sociali. Protagonista della serata sarà Andrea Marcon, musicista trevigiano che tra numerose tournée in veste di direttore d’orchestra, concerti organistici e clavicembalistici in tutto il mondo e docenze nelle più importanti accademie europee, torna nella sua città natale per un raro recital a sostegno di due progetti di dieci Rotary Club trevigiani: la causa mondiale di “End Polio Now”, che dal 1988 ha fatto diminuire del 99% i casi di poliomielite nel mondo, e quel prezioso sodalizio accademico trevigiano che è l’Ateneo di Treviso.
Alla gara di solidarietà di cui il Rotary Club Treviso si è fatto capofila con il suo presidente Giuseppe Bidoli, Marcon ha risposto con entusiasmo e disarmante disponibilità, tanto che per questo recital rientrerà a Treviso solo per qualche ora, tra la docenza alla Schola Cantorum Basiliensis e l’esecuzione della Passione Secondo Matteo a Copenaghen.

E per questo ritorno a Treviso, Marcon ha scelto di dedicare il programma del suo recital a “Gaetano Callido, la Scuola Veneta e l’Europa”: significativa appendice di un anno di iniziative attorno agli organi realizzati da Gaetano Callido (Este, 1727 – Venezia, 1813), ideati e realizzati dal Comitato Regionale per le celebrazioni del bicentenario della morte dell’organaro veneto, di cui Marcon è una delle anime più vivaci. Anche perché, a san Nicolò – com’è noto – è custodito uno stupendo organo realizzato da Callido tra il 1778 e ’79, sul quale Marcon aprirà il concerto con musiche di Dietrich Buxtehude, Diego de Torrijos, Jean Adam Guilain, Georg Muffat, Antonio Vivaldi e Johann Sebastian Bach. Particolarmente preziosa la seconda parte del recital, che consentirà di ascoltare le opere di quattro musicisti trevigiani del Settecento che ben conoscevano gli organi callidiani.

In programma, infatti, un “Andante” di Ignazio Spergher, organista titolare proprio dello strumento di San Nicolò, e una Pastorale di Giovanni Battista Cervellini, organista che nel 1780 inaugurò il nuovo organo costruito a Serravalle da Callido. Quindi una Sonata di Nicolò Moretti, organista nelle chiese trevigiane di sant’Andrea e di san Gaetano, dov’è ancora perfettamente funzionante uno strumento realizzato da Callido nel 1770. Con l’esecuzione, poi, di una sonata di Andrea Luchesi, trevigiano che fu maestro di cappella a Bonn e direttore dell’orchestra in cui Ludwig van Beethoven era violinista, la serata disegnerà un autentico ponte tra la cultura trevigiana e quella europea in un Settecento musicale di cui Marcon proporrà molte sfaccettature, attraverso la voce di uno dei più significativi strumenti dell’epoca e le mani di uno dei più apprezzati esecutori del repertorio antico italiano.
Un programma, dunque, di respiro internazionale che non perde di vista l’attenzione per il locale, proprio come le vocazioni dei Rotary Club e di Andrea Marcon (che alla sua carriera internazionale affianca anche, da 26 anni, l’impegno di direttore artistico del Festival Organistico Internazionale “Città di Treviso e della Marca trevigiana).

Ingresso su invito con donazione responsabile. Info: tel. 0422.579931.
Numerosi negozianti e uffici del centro hanno offerto il loro supporto all’iniziativa: gli inviti al sono, pertanto, disponibili a Treviso presso:
Gioielleria Giraldo – piazza dei Signori, 3
Libreria Canova – piazzetta dei Lombardi, 1
Libreria Tarantola – via s. Margherita, 32
Pasticceria Casellato – Borgo Cavour, 69
Pignatto Foto&Ottico – via Calmaggiore 17
Fotoattualità – via Roma, 4
Dimensione Turismo – viale Montegrappa, 15
AllianzBank SpA – viale della Repubblica, 138/A
Barbazza Garden Center – via S.Pelaio, 5

Andrea Marcon è nato a Treviso nel 1963.
A sette anni ha iniziato gli studi musicali. A soli 11 anni era voce bianca solista nel Duomo di Treviso divenendone poi a 17 anni l’organista principale fino al 1983.
Dopo gli studi al conservatorio di Castelfranco Veneto si trasferiva nel 1983 a Basilea diplomandosi nel 1987 in organo, clavicembalo e musica barocca presso la Schola Cantorum Basiliensis. Suoi insegnanti sono stati Vanni Ussardi, Jean Claude Zehnder, Luigi Ferdinando Tagliavini, Harald Vogel, Ton Koopman e per la direzione Hans Martin Linde.
Vinceva in quegli anni anche importanti concorsi internazionali di organo e clavicembalo (Bruges, Innsbruck, Bologna) che gli permettevano di iniziare un’intensa carriera solistica.
Nel 1981 dava l’impulso iniziale alla nascita dei Sonatori de la Gioiosa Marca, ensemble con cui collaborava per 16 anni. Nel 1997 fondava l’Orchestra Barocca di Venezia iniziando ad approfondire soprattutto il repertorio operistico del ‘600 e ‘700.
Seguivano importanti contratti discografici con la Sony e con la Deutsche Grammophon. Ha registrato più’ di 50 Cd ricevendo prestigiosi riconoscimenti quali il Diapason d’Or, Edison Preis, Premio della Critica discografica tedesca e due volte l’ECHO Preis…
Ha suonato e diretto nelle più’ importanti sale concertistiche d’Europa, Stati Uniti e Asia collaborando spesso con solisti quali Magdalena Kozena, Cecilia Bartoli, Patricia Petibon, le sorelle Labeque, Philippe Jaroussky, Giuliano Carmignola, Nicola Benedetti, Gautier Capucon.
Dirige regolarmente anche prestigiose orchestre europee quali ad esempio l’orchestra della Radio Nazionale di Danimarca, della Radio Nazionale Olandese, la Mahler Chamber Orchestra, Filarmonica di Stoccarda, Filarmonica di Brema, le orchestre delle radio nazionali tedesche di Colonia, Francoforte, Hannover, l’Orchestra del Principato delle Asturie, la Sinfonica di Granada, l’Orchestra Reale della Galizia, l’Orchestra della Radio di Berlino (RSB).
In veste di docente di clavicembalo e organo è stato invitato da università e accademie in tutta Europa, Giappone e Corea del Sud.
Nel 2008 ha debuttato al Festival di Salisburgo e in seguito la sua attività di direttore d’orchestra ha ricevuto il riconoscimento più ambito: nell’ottobre 2012 è stato invitato dai Berliner Philarmoniker a dirigere presso la Filarmonica di Berlino tre concerti nell’ambito della loro stagione musicale.
Nel 2012 l’Orchestra Sinfonica della Città di Granada l’ha nominato direttore artistico per i prossimi quattro anni.
Nell’estate 2014 debutterà al Festival di Aix en Provence con l’Ariodante di Händel e in febbraio 2015 il debutto con l’orchestra della Bayrisches Rundfunk. Sempre nel 2015 tornerà ad Aix en Provence per dirigere l’Alcina di Händel.
Già titolare della cattedra di clavicembalo presso il Mozarteum di Salisburgo, è ora titolare della cattedra di clavicembalo, organo e musica d’insieme presso Schola Cantorum Basiliensis.

Treviso, Tempio di San Nicolò
Martedì 1 aprile, ore 20,45

Concerto a sostegno del Progetto End Polio Now e dell’Ateneo di Treviso
Organizzato dai dieci Rotary Club della Marca
Andrea Marcon, organo
“Gaetano Callido, la Scuola Veneta e l’Europa”
Musiche di Buxtehude, de Torrijos, Guilain, Muffat, Vivaldi, J.S. Bach, Spegher, Luchesi, Cervellini e Moretti

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply