Buon Natale con i Beatles – Magical Mystery Orchestra 2014-12-09
Time To Lose

Eventi

Buon Natale con i Beatles – Magical Mystery Orchestra

Sabato 13 dicembre alle ore 20.45 il Teatro Comunale Mario Del Monaco ospiterà il primo degli eventi speciali della stagione 2014-2015, un concerto-spettacolo dedicato alle intramontabili canzoni dei Beatles, interpretate dalla Magical Mystery Orchestra che, per l’occasione, si avvarrà della partecipazione straordinaria di due cori di bambini e ragazzi, i Doremissimi e i Growin’ Up Singers, diretti da Paolo Pascolo e delle magnifiche multivisioni di Francesco Lopergolo.

Buon Natale con i Beatles!
Magical Mystery Orchestra

Eddy De Fanti chitarre, percussioni e voce
Roberto Cecchetti chitarre e voce
Massimo Bellio tastiera e voce
Andrea Ghion basso e voce
Matteo Ramuscello batteria e voce
Luisa Bassetto, Francesca Balestri violini e cori
Elisabetta Rinaldo viola e cori
Valentina Rinaldo violoncello e cori
Gianfranco Busetto tromba
Giovanni Caratti trombone
Massimo Zanolla corno
Giorgio Bertan attore
Pierluigi Campalto tecnico del suono
e le multivisioni di Francesco Lopergolo
e con la partecipazione straordinaria dei Doremissimi
e dei Growin’ Up Singers

La Magical Mystery Orchestra, formazione che da più di vent’anni propone oltre ad alcuni tra i più celebri e amati successi del repertorio beatlesiano, anche quelle canzoni che i Beatles non hanno mai eseguito dal vivo ma solo in studio di registrazione, invita il pubblico a un entusiasmante viaggio che con originalità e contagiosa energia ripercorrerà la sorprendente storia del Quartetto di Liverpool. Lo spettacolo sarà impreziosito dalle poetiche multivisioni di Francesco Lopergolo, uno dei massimi esperti a livello internazionale di questa suggestiva tecnica di comunicazione visiva; si avvale inoltre della straordinaria partecipazione di due cori: i DoReMissimi e i Growin’ Up Singers, preparati da Paola Pascolo.
Tra le canzoni ormai divenute capisaldi dei concerti dei Magical Mystery si ricordano Rain in cui è stato inserito un intermezzo eseguito dal quartetto d’archi e ispirato al metodo compositivo della musica minimale americana; Michelle, introdotta da un romantico preludio affidato agli archi soli; Tomorrow never knows, arrangiata per 12 percussioni e voce; Because in una delicata interpretazione a 6 voci a cappella; I’m the walrus, Being for the benefit of Mr Kite, You know my name, tre canzoni che ancora oggi risultano incredibilmente all’avanguardia, arrangiate per la formazione al completo e interpretate dell’attore Giorgio Bertan. Oltre alle canzoni vere e proprie, nel concerto dei Magical Mystery compaiono, sparsi qua e là, frammenti di brani che riconducono l’ascoltatore al contesto storico-musicale di quell’epoca: si riconosceranno allora tracce di celebri motivi dei Beach Boys, veri antagonisti dei Beatles, “bridge” ispirati ai geniali arrangiamenti per grande orchestra di George Martin, suoni, rumori, voci che rievocano quelle dei Fab Four, registrate durante le sedute in studio.

Partiti inizialmente come duo di voci e chitarre acustiche i Magical Mystery sono oggi una piccola orchestra di 14 elementi (quintetto pop, quartetto d’archi, sezione di fiati e attore). Nel 2005 il percorso artistico del gruppo, caratterizzato da una continua ricerca filologica e stilistica, ha raggiunto un importante traguardo con la registrazione di Rain e I am the walrus, in un’originale reinterpretazione, presso i mitici studi di Abbey Road a Londra. Nell’arco della loro attività i Magical Mystery hanno raccolto numerosi consensi realizzando importanti concerti tra i quali si ricordano quelli al Teatro Toniolo di Mestre e al Palafenice di Venezia (avvalendosi in entrambi i casi di molti professori d’orchestra del Teatro La Fenice), al Teatro Sociale di Rovigo, al Busker Festival di Ferrara, al Palaverde di Treviso, assieme a Gino Paoli e Alex Britti e con l’Orchestra Filarmonia Veneta.
Nel 2005 i Magical Mystery hanno tenuto un applauditissimo concerto al Teatro Malibran, di cui è stato realizzato un cd live, affiancando al consueto organico un nutrito coro di voci. Dal 2006 a oggi si sono esibiti tra l’altro all’Auditorium Vivaldi di Jesolo, al Teatro La Fenice di Venezia (in formazione di “ottetto” acustico, con la realizzazione di un cd live), al Marghera Village, al Nuovo Teatro di Mirano, al Teatro Pio X di Padova, all’Auditorium S. Cecilia di Villa Martinelli a Portogruaro, all’Accademia dei Concordi di Rovigo, al Teatro Toniolo di Mestre (concerto-evento, registrato in dvd, “The Mystery of Sgt. Pepper” nel quarantennale dell’uscita dell’album Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band), al Teatro Eden di Treviso, al Teatro Goldoni di Venezia, alla Villa Palladiana di Pojana Maggiore (VI), a Villa Ca’ Cornaro di Romano d’Ezzelino, al Teatro Comunale di Treviso (concerto a favore della Croce Rossa) e all’Alexander Girardi Hall di Cortina d’Ampezzo, sempre al Teatro Toniolo di Mestre in un concerto a favore di “Rafiki – Pediatri per l’Africa”, al Palageox di Padova, al Teatro Salieri di Legnago (VR).
Scrivete le vostre impressioni nella pagina facebook dei gruppo, e visitate il sito: www.magicalmystery.it!

Individuato il percorso della comunicazione visiva e della multimedialità, Francesco Lopergolo inizia il suo cammino accumulando esperienze fondate sul confronto con altri autori, ottenendo numerosi riconoscimenti in Festival Nazionali e Internazionali. Ha realizzato programmi in multivisione altamente sofisticati e di forte impatto emotivo per Enti Pubblici e Privati. Oltre alla produzione di multivisioni classiche su grande schermo, realizza scenografie visive per spettacoli di danza, concerti e teatro. È specializzato in proiezioni di immagini direttamente sulle strutture architettoniche, con le quali crea progetti visivi nuovi e affascinanti. Organizza ad Asolo Fantadia Festival Internazionale di Multivisione (www.fantadia.com).

Il coro I Doremissimi nasce nel 2000 dall’idea di Paola Pascolo, attuale direttore, allo scopo di dare ai bambini l’opportunità di stare insieme attraverso il canto. Oggi il Coro conta sulla partecipazione di 60 elementi dai 4 ai 12 anni, Il repertorio che li coinvolge spazia da Walt Disney allo Zecchino d’Oro, dal gospel al pop, dalla musica classica a quella etnica e popolare. Ha all’attivo numerosi concerti sia nei teatri che nelle piazze con interpreti quali Cheryl Porter, Sonia Dorigo, Nair, Fabrizio Voghera, Vittorio Matteucci, Katia Ricciarelli. Nel 2003 il Coro ha pubblicato il cd La mia città dedicato a Treviso e contenente canzoni e filastrocche proprie della tradizione veneta. Dal 2001 al 2007 ha fatto parte della Galassia di Chicco e Doretta, la rete nazionale di cori che collabora con l’Antoniano di Bologna. Nel 2004, con l’Orchestra giovanile La Réjouissance, sono stati diretti da Elisabetta Maschio al Teatro Goldoni di Venezia e al Comunale di Treviso. Nel 2005 hanno partecipato alla trasmissione di Rai Due, Stelle e note di Natale.

Nel giugno 2004 Paola Pascolo ha dato a un’altra formazione corale, i Growin’ Up Singers, composta da 60 ragazzi di età compresa tra i 13 e i 23 anni, molti dei quali provenienti dal coro dei Doremissimi. Il repertorio dei Growin’ Up Singers include titoli legati ai gusti musicali dei giovani ma non disdegna brani evergreen della tradizione jazz e gospel. Nel 2007 il Coro si è esibito nello spettacolo musico-teatrale Joyfull Joyfull, con musica di Armstrong, Sinatra, e brani pop e jazz, animando la scena oltre che col canto anche con la recitazione e la danza.

Biglietteria del Teatro Comunale Mario Del Monaco:
Acquisto di persona: dal martedì al venerdì dalle 10.00 alle 14.00; il sabato dalle 10.00 alle 12.30;
Acquisto al telefono: dal martedì al venerdì dalle 14.30 alle 16.30 (0422 540480).
Acquisto online: www.teatrispa.it oppure www.boxol.it
il giorno dello spettacolo la Biglietteria apre anche prima del concerto dalle ore 19.30
Infoline 0422 540480
info e fonte; Teatri e Umanesimo Latino S.p.A.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply