Il senso della lumaca e altre storie – Lucio Carraro agli Spazi Bomben 2016-12-02
Time To Lose

Eventi

Il senso della lumaca e altre storie – Lucio Carraro agli Spazi Bomben

Il senso della lumaca e altre storie: presentazione editoriale pubblica, martedì 6 dicembre ore 18:00, del volume di Lucio Carraro edito da Slow Food agli Spazi Bomben di Treviso. Fondazione Benetton Studi Ricerche presenta, in collaborazione con Slow Food, il libro Il senso della lumaca e altre storie (Slow Food Editore 2016) di Lucio Carraro.Il volume, arricchito da illustrazioni di Matteo Scorsini, racconta, con la passione che contraddistingue i membri dell’associazione, le storie e le vite di contadini, agricoltori, trasformatori artigiani veneti.

All’incontro interverranno: Antonio Zamboni, presidente Slow Food Treviso; Mauro Pasquali, presidente Slow Food Veneto; Gino Bortoletto, curatore editoriale; Rita Fazzello, critico letterario. Letture a cura della compagnia Attori per caso, accompagnamento musicale di Martino Pavan (clarinetto e sassofono), Davide Furlanetto (fagotto e fisarmonica).

Scrive Carlo Petrini nella prefazione: «Quanta passione, quanta energia e quanta vita ritroviamo tra le pagine di Il senso della lumaca e altre storie, un racconto narrato da più voci che va alla scoperta di un Veneto ricco di dettagli e di realtà uniche e indissolubilmente legate tra loro. Si tratta infatti di storie che nascono e si sviluppano proprio nell’interazione tra persone, paesaggi e prodotti, i cui destini sono strettamente interconnessi e finiscono con il costituire quella complessa figura che è l’identità territoriale. […] La straordinarietà di questa lettura sta proprio nel potere assolutamente inusuale che viene depositato silenziosamente tra le mani del lettore: il potere di scrivere il capitolo successivo. La possibilità di aprire gli occhi su realtà sconosciute, o conosciute marginalmente, guadagnando la giusta prospettiva per potere dare alla storia la svolta che crediamo giusta. Questo è un libro che domani, dopo averlo letto, ognuno di noi continuerà a scegliere nella propria vita di tutti i giorni, nelle proprie scelte alimentari e nel rispetto della Terra Madre».

«La quotidianità è il filo conduttore dei racconti del volume» dice Mauro Pasquali. «Il libro non è una guida: ce ne sono molte e autorevoli a indicarci pressoché tutto del ristoratore, del contadino, del produttore di vino. Lucio Carraro e Matteo Scorsini hanno raccontato storie di persone, di luoghi, di prodotti, di socialità, di economie locali, di ambienti che non possono esaurirsi in un semplice elenco di nomi con indirizzo. Si tratta di una serie di racconti dove, a cavallo della memoria e del presente, il protagonista viene visto nella sua quotidianità, nei suoi gesti più semplici e la memoria diviene la lente d’ingrandimento con cui questa quotidianità è letta. I gesti di ogni giorno diventano storia e tradizione, tramandati magari da secoli ma vissuti sempre con la semplicità di chi ogni giorno si affida a quei gesti per coltivare, allevare, cucinare. Ecco che i racconti prendono forma e diventano parte di esperienze via via più ricche, applicando la stessa filosofia che continua a motivare i protagonisti: la storia di un libraio che ha mantenuto in vita una libreria nonostante l’era degli acquisti online; di un ristoratore che ha scelto di lavorare in un territorio fuori dalle rotte commerciali; di un imprenditore che ha fatto dell’uso dei prodotti dei Presidi Slow Food un cardine della sua attività; di un pescatore; di un contadino; di un artigiano».

L’evento si concluderà con un brindisi: il prosecco DOCG dell’azienda Borgoluce di Susegana sarà degustato insieme al formaggio Morlacco del Grappa della Malga Gasparini e al panettone della Dolciaria Loison di Costabissara.

Ingresso libero.
info e fonte: Fondazione Benetton Studi Ricerche, tel. 0422.5121, www.fbsr.it

TimeToLose non può essere ritenuta responsabile delle eventuali modifiche al programma degli eventi pubblicati in Agenda. Per richieste, rettifiche o segnalazioni contattaci in Contact us

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply