Musica antica in casa Cozzi 2015 – 2016 – 3° Edizione 2015-12-04
Time To Lose

Eventi

Musica antica in casa Cozzi 2015 – 2016 – 3° Edizione

Musica antica in casa Cozzi 2015 – 2016. Concerti, corsi di alto perfezionamento e laboratori di musica medievale: torna il progetto Musica antica in casa Cozzi organizzato dalla Fondazione Benetton Studi Ricerche e almamusica433. Giunto alla sua terza edizione, con la direzione artistica del Maestro Stefano Trevisi, il programma si apre con quattro concerti dedicati al celebre pittore cretese Dominikos Theotokopoulos detto El Greco e al racconto di un’epoca straordinaria.
Durante il periodo della mostra El Greco in Italia. Metamorfosi di un genio, allestita a Treviso e curata da Lionello Puppi, uno dei punti di riferimento del lavoro scientifico della Fondazione Benetton, sarà possibile immergersi nei suoni e nei colori musicali dell’affascinante Siglo de Oro.
Quattro concerti, ispirati da altrettante opere presenti nella mostra di Ca’ dei Carraresi, da gennaio ad aprile, offriranno una visione panoramica, non solo degli interpreti internazionali più importanti di questo repertorio, ma anche degli strumenti più diffusi e praticati nel Cinquecento.

Il programma si chiude con il Festival Giugno Antico, un mese un ciclo di incontri e concerti che culminerà nella notte del solstizio d’estate, il 21 giugno, a casa Cozzi, per celebrare la Festa Europea della Musica.
La prevendita dei concerti si apre mercoledì 9 dicembre.
E’ possibile acquistare i biglietti e gli abbonamenti agli spazi Bomben dal lunedì al venerdì ore 9–13 e 14-18, e all’ufficio IAT in Piazza Borsa, Treviso, lunedì ore 10 – 12, da martedì a domenica ore 10–16.

L’arte di tener fantasia. Concerti per El Greco

venerdì 22 gennaio ore 21 – La Tecla de l’Alma
Paola Erdas clavicembalo
Il programma è dedicato ad Antonio de Cabezon (1510-1566), compositore e clavicembalista spagnolo. Figura emblematica e rappresentativa della musica spagnola del Siglo de Oro, Cabezon, figlio perfetto della Spagna di Carlo V e Filippo II, venne nominato dai suoi contemporanei Divo Antonio per la perfetta bellezza e articolazione delle sue pagine. Il recital di Paola Erdas illuminerà alcune delle pagine dell’opera Obras de Musica para Tecla, Arpa e Vihuela, presentando al pubblico non solo le pagine più celebri ma anche alcune delle preziose rarità conservate in questo monumento della musica cinquecentesca spagnola, accompagnato dalle voci di Kalicantus Ensemble.

sabato 20 febbraio ore 21 – Sones de Palacio y Danças de Rasgueado
Xavier Díaz-Latorre chitarra a cinque ordini e vihuela
Tra i apprezzati liutisti del panorama internazionale, propone un programma interamente dedicato al repertorio per due strumenti unici, la chitarra a cinque ordini e la vihuela, con l’esecuzione di pagine del tardo rinascimento e del primo barocco spagnolo, il cuore del tanto celebrato Siglo de Oro ricco di chiaroscuri e profonde luminescenze, una musica di cui si scopriranno le radici popolari e fortemente legate al reale.

sabato 19 marzo ore 21 – Orlando che ismarrito avea il cervello
Anonima Frottolisti ensemble vocale e strumentale
ore 18 Conferenza pubblica (Ingresso libero)
Nell’anno in cui si celebrano il cinquecentenario della prima pubblicazione dell’Orlando Furioso di Ludovico Ariosto e i quattrocento anni dalla morte di Miguel de Cervantes, un concerto tutto dedicato alla letteratura eroica e cavalleresca. Partendo dal primo Morgante concepito dal genio indiscusso della letteratura burlesca del volgare italiano, il fiorentino Luigi Pulci, e passando attraverso le storie di Orlando che ismarrito avea il cervello, Anonima Frottolisti condurrà attraverso un gioco musicale di vera abilità e geniale equilibrismo tra il pensiero colto e filosofico umanistico-rinascimentale e la concezione popolare dell’arte.

sabato 9 aprile ore 21
Tu es Petrus – Odhecaton ensemble vocale

Il più premiato gruppo vocale italiano di musica antica, con i suoi sei Diapason d’or per la miglior interpretazione della polifonia antica, propone un concerto dedicato alla musica spagnola dei grandi Cristobal de Morale e Tomas Luis de Victoria. Il racconto dell’incontro tra la musica di Giovanni Pierluigi da Palestrina e quella dello spagnolo Morales e la naturale ispirazione che gli stessi ebbero nella scrittura di Vittoria. Un percorso suggestivo di sonorità ieratiche e rarefatte ad opera di un ensemble vocale che la giuria del Diapason d’Or ha definito: Un gruppo che si impone nel panorama mondiale con una caratteristica e una eleganza come non si era mai vista prima di loro nel panorama della polifonia rinascimentale.

Corsi di alto perfezionamento

Paola Erdas, clavicembalo
23-24 gennaio (iscrizione entro 8 gennaio)

Xavier Díaz-Latorre, liuto
20-21 febbraio (iscrizioni entro il 5 febbraio)

Paolo Da Col, direzione di coro
10 aprile (iscrizioni entro il 1 aprile)

Lia Serafini, canto barocco e rinascimentale
16-17 aprile (iscrizione entro 8 aprile)

Laboratori

Le gratie d’amore – danza antica e rinascimentale
Domenica 13 dicembre ore 9.30 – 13.30

Il Maestro Bepi Santuzzo, erede artistico del famoso studioso John Guthrie, introdurrà i partecipanti alle danze più famose del Cinquecento ricostruendo i passi e figure dai trattati rinasci¬mentali. Le lezioni pratiche, in programma fino a maggio, sono rivolte anche ad un pubblico non esperto che potrà, non solo stu¬diare le coreografie antiche, ma anche lavorare alla realizzazione di uno spettacolo che verrà presentato durante il Festival Giugno Antico.

Missa Se la façe ay pale – canto e musica medievale
Guidato da Claudia Caffagni, una delle anime dell’ensemble laReverdie, è un progetto didattico in residenza, scandito in 3 tappe, per un totale di 15 giorni, in cui gli studenti lavoreranno allo studio della messa Se la façe ay pale di Guillaume Du Fay a partire dall’analisi diretta delle fonti originali. Il percorso ha come obiettivo finale l’esecuzione dell’opera in vista di un’incisione discografica e di una produzione concertistica che sarà ospitata nei Festival più importanti in Italia.
Prima lezione: 6-10 gennaio 2016
Le date successive saranno concordate con i partecipanti.

Informazioni, costi e iscrizioni
Fondazione Benetton Studi Ricerche
Treviso, via Cornarotta 7-9, tel. 0422.5121 ,fbsr@fbsr.it www.fbsr.it
Almamusica433 tel. 334.3429025, info@almamusica433.it www.almamusica433.it

I corsi si terranno a casa Luisa e Gaetano Cozzi, Zero Branco, Treviso.
I concerti nell’auditorium degli spazi Bomben di Treviso (via Cornarotta 7), ad eccezione dell’appuntamento del 9 aprile che avrà luogo nella Chiesa di San Francesco.
Abbonamento 4 concerti: intero 60 euro, ridotto 40 euro (under 24 e over 65).
Biglietto: intero 15 euro, ridotto 10 euro. Concerto del 9 aprile: intero 20 euro, ridotto 15 euro.
Informazioni, regolamento e costi dei corsi:
almamusica433: 334.3429025, info@almamusica433.it, www.almamusica433.it;
Fondazione Benetton Studi Ricerche: 0422.5121, fbsr@fbsr.it, www.fbsr.it

CdZ - TTL Founder & CEO. Appassionato di informatica, esperto in Digital PR, mi occupo dal 1990 di Comunicazione legata alle vendite. Contatta la redazione per richieste e rettifiche in Contact us. TimeToLose non può essere ritenuta responsabile delle eventuali modifiche al programma degli eventi pubblicati in Agenda.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply