Pagine d’organo 2014 – Festival organistico trevigiano 5′ edizione 2014-02-25
Time To Lose

Eventi

Pagine d’organo 2014 – Festival organistico trevigiano 5′ edizione

Pagine d’organo 2014 – Tutti i concerti della rassegna si terranno alla chiesa di San Giuseppe di Treviso alle 17,30 con ingresso libero. Primo appuntamento domenica 2 marzo con Johann Sebastian Bach e lo stile francese con Gabriele Ghiozzi ed Elia Pivetta. L’organo dei repertori musicali e quello fisico, un manufatto di esatte proporzioni, un compelsso sistema di incastri, dove meccanica ed arte si fondono in un sapere antico. Da ascoltare, guardare, conoscere da vicino.

E’ proprio l’incastro di questi momenti a contraddistinguere la proposta di Pagine d’organo, festival organistico trevigiano declinato agli under 30, giunto alla quinta edizione, alla chiesa di San Giuseppe di Treviso in 3 domeniche da febbraio ad aprile (ore 17,30). Nata per impulso di Claudio De Nardo, al vertice dell’Associazione Antiqua Vox, la rassegna punta chiaro il proprio obiettivo sui giovani organisti e mira ad una conoscenza più capillare dello strumento, agevolata dal grande schermo che, in ogni appuntamento consentirà al pubblico di vedere in primo piano gli interpreti.

Al centro della kermesse starà la valorizzazione del grande organo Dell’Orto e Lanzini di Arona, strumento ultimato nel 1990 sul modello dell’arte organaria franco-alsaziana. “Nonostante un futuro carico di incertezze e un mondo – spiega l’organista Massimiliano Raschietti, direttore artistico dell rassegna- tanto distratto nei confronti dell’arte musicale, ci sono ancora molti giovani che con coraggio, passione e amore consacrano la propria vita alla musica. La musica per organo nel culto cattolico e luterano è invece protagonista del secondo appuntamento, domenica 2 marzo.

Ospiti del concerto, che muove da Bach a Buxtheude per arrivare a Corrette e Kneller, Gabriele Ghiozzi ed Elia Pivetta, entrambi diplomati al Conservatorio Jacopo Tomadini di Udine. Gabriele Ghiozzi si è formato a Crema prima di conseguire il diploma ad Udine con Pietro Pasquini. Vincitore del concrso di Varzi e del premio Petrali, è organista titolare della parrocchia di Offanengo (Cremona). Elia Pivetta si è invece diplomato con Beppino Delle Vedove a Udine ed ora si perfeziona con Manuel Tomadin. Vincitore di numerosi concorsi, è continuista della Cappella Altoliventina e titolare dell’organo Beniamino Zanin di Prata di Pordenone.Il programma abbina numeri di J.S.Bach a lavori di Bohm, Buxtheude e Kneller.

info e fonte; otiumpress.it

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply