Trekking Urbano a Treviso e provincia – XIII Edizione 2016 2016-10-21
Time To Lose

Eventi

Trekking Urbano a Treviso e provincia – XIII Edizione 2016

Giornata Nazionale del Trekking Urbano a Treviso e provincia 2016 – XIII Edizione 31 ottobre; Storie inedite nell’anno giubilare. Gli itinerari ci faranno ripercorrere le orme dei pellegrini per le vie e le piazzette della città di Treviso e di Conegliano, Castelfranco, Oderzo, Follina, Vittorio Veneto, Valdobbiadene e Montebelluna, per riscoprire il senso della spiritualità di un tempo lontano. Un viaggio, lungo un itinerario della fede, che abbraccia passato, presente e futuro. Si parte dalla medievale Loggia dei Cavalieri, dunque il complesso monumentale delle Chiese di Santa Lucia e San Vito con l’adiacente antico Monte di Pietà, fino alla sede del potere religioso con la Cattedrale e il Battistero.

L’itinerario prosegue alla scoperta delle chiese degli ordini mendicanti e degli antichi conventi e monasteri, oggi quasi nascosti agli occhi dei più. Faremo luce sulle storie di tanti uomini e donne che, con la loro vita e le loro opere, hanno testimoniato la fede. Attraverso il trekking in città il visitatore avrà modo non solo di ammirare i monumenti e le attrazioni turistiche, ma di vivere un momento di crescita sia culturale che esperienziale.
Info percorso
Tempo di percorrenza: circa 2 ore
Lunghezza: 4,5 km
Difficoltà: bassa
Punto di partenza: Loggia dei Cavalieri, Via Martiri della Libertà
Orario di partenza della visita guidata: ore 18
informazioni e prenotazioni: Ufficio IAT Treviso Centro
Via Fiumicelli, 30 (Piazza Borsa) Tel.: 0422 54 76 32
info@turismotreviso.it www.visittreviso.it

Giornata Nazionale del Trekking Urbano a Conegliano
Il 2016 è l’anno del Giubileo, ma è anche un anno che appartiene ad un periodo moderno e sempre alla ricerca di novità e innovazioni: solo poche cose riescono a conservare la loro integrità e bellezza che da anni le contraddistingue: tra queste ci sono le chiesette, gli oratori dimenticati e i capitelli devozionali di Conegliano, da sempre luoghi di pace e tranquillità per i fedeli alla ricerca dell’armonia.
Un’occasione imperdibile per riscoprirle sarà la giornata nazionale del Trekking Urbano, che come da tradizione si svolge ogni 31 ottobre in tutta Italia.
Sarà un itinerario intenso di difficoltà media, lungo cinque chilometri a passo sostenuto che verrà effettuato in circa due ore accompagnati da una guida turistica che illustrerà i messaggi spirituali lasciati dai vari artisti che si sono susseguiti nel tempo toccando nel profondo il cuore della città.
Il ritrovo e la partenza saranno alle ore 15.30 presso l’ufficio IAT (informazione ed accoglienza turistica) con sede a Palazzo Sarcinelli in via XX Settembre.
Per partecipare all’iniziativa è necessaria la prenotazione.
Ingresso 5 Euro, gratuito bambini fino ai 12 anni
Info Percorso:
Tempo di percorrenza: circa 2 ore
Lunghezza: circa 5 km
Difficoltà: media
Punto di partenza: Palazzo Sarcinelli
Orario di partenza della visita guidata: ore 15.30
Costo della visita: € 5 – gratuito bambini fino a 12 anni
Prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti.
Per Informazioni: Ufficio IAT di Conegliano
Palazzo Sarcinelli ,Via XX settembre, 132. 0438 21 230
iat@comune.conegliano.tv.it www.comune.conegliano.tv.it www.visittreviso.it

Trekking Urbano a Valdobbiadene
Valdobbiadene, uno scrigno di spiritualità, un mondo di graziosa bellezza. Valdobbiadene accoglie anche quest’anno gli appassionati del trekking urbano proponendo un itinerario sulle orme di San Venanzio Fortunato, che nel 535 proprio nell’antica Duplavilis ebbe i natali.
Il suggestivo percorso, nell’anno del Giubileo, proporrà siti sacri e spirituali alla scoperta di altri personaggi, che con le loro storie ed opere ancor’oggi rendono omaggio al territorio valdobbiadenese.
L’itinerario inizia da Piazza Marconi col Duomo e l’inconfondibile campanile di Francesco Maria Preti, per continuare attraverso parchi e ville – testimoni silenziosi di memorabili banchetti – raggiungendo la chiesetta di San Floriano circondata dai vigneti rigogliosi e l’antica borgata di Ron, con le sue accoglienti corti e la vecchia fontana.
La chiesa di San Gregorio Magno non smetterà di stupire i visitatori con la sua notevole e al tempo stesso composta bellezza.
Verso la fine del percorso è prevista la sosta per conoscere le eccellenze DOCG di Valdobbiadene e prodotti del suo territorio.
In caso di maltempo l’evento non subirà modifiche
Ingresso Adulti 5,00 Euro, gratuito fino ai 12 anni.
Info Percorso:
Tempo di percorrenza: circa 2 ore e 30′
Lunghezza: circa 6 km
Difficoltà: facile
Punto di partenza: Piazza Marconi, Loggiato del Municipio
Orario di partenza della visita guidata: ore 15
Costo: € 5 – gratuito bambini fino a12 anni
Prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti
Per Informazioni: Ufficio IAT di Valdobbiadene
Piazza Marconi, 1 0423 97 69 75
info@valdobbiadene.com www.valdobbiadene.com

Giornata Nazionale del Trekking Urbano a Vittorio Veneto
Sulle orme dei Vescovi: da San Tiziano ad Albino Luciani

La spiritualità nell’Alta Marca Trevigiana affonda le sue radici nella millenaria storia della diocesi di Ceneda, uno dei due centri che formano l’attuale Vittorio Veneto. Fondata nel VIII secolo la diocesi di Ceneda fu sede di una contea con i suoi vescovi conti. E’ solo a partire dal 1939 che si decise di cambiare il nome della diocesi in diocesi di Vittorio Veneto. Alla base della sua istituzione un miracolo che racconta del trasporto delle sante spoglie del vescovo Tiziano da Oderzo a Ceneda. Da allora il Castello di San Martino è la maestosa residenza dei Vescovi di Vittorio Veneto. I vescovi di Ceneda furono spesso delle figure carismatiche e di rilievo, dal vescovo Grimani, nobile patrizio veneziano, all’illuminato vescovo Lorenzo Da Ponte, che ha dato il suo nome al celebre librettista di Mozart, fino all’umile e devoto Albino Luciani, il Papa dei 33 giorni. L’itinerario proposto ripercorrerà il cammino di devozione e religiosità dei pastori a cui il Signore affidò la cura del suo popolo.
Tempo di percorrenza: 2 ore e 30′
Lunghezza: 5,8 km
Difficoltà: facile/media in alcuni tratti
Punto di partenza: Ufficio IAT Vittorio Veneto
Orario di partenza della visita guidata: ore 17
Costo: € 5 – gratuito bambini fino a 12 anni
Per Informazioni: Ufficio IAT
Viale della Vittoria, 110 0438 57 243
iat@comune.vittorio-veneto.tv.it www.visittreviso.it www.turismovittorioveneto.gov.it

Trekking Urbano ad Oderzo
Percorso storico e cammino interiore

Ritorna, ad Oderzo, l’appuntamento per gli appassionati del Trekking Urbano, con un itinerario che ripercorre le tappe principali della storia della città. Il percorso porta alla ricerca delle testimonianze veneto antiche e alla scoperta delle vestigia romane, numerose nella zona del Foro; rasenta muri romanici che ricordano la presenza di numerosi complessi religiosi di epoca medievale; continua verso il Duomo, ricco di opere rinascimentali. Lungo il tragitto facciate affrescate e palazzi porticati con i nomi di nobili casate raccontano fiorenti attività agricole e commerciali; piccoli oratori privati e luoghi di culto scostati dal centro testimoniano la religiosità di ieri e di oggi. Al centro di tutto Piazza Grande, cerniera tra presente e passato, sacrum e piazza di mercato, con il vicino scorrere delle acque del Monticano. I passi muovono in direzioni già percorse da viaggiatori e pellegrini. La nostra mente pensa, riflette, prega: il cammino diventa meditazione, diventa cammino interiore.
La visita avrà un tempo di percorrenza di circa due ore, per un percorso che si svilupperà per circa 4 km. La visita guidata necessita di prenotazione obbligatoria.
Il punto di partenza sarà l’ufficio IAT, in Via Garibaldi, 14.
Ingresso 5 Euro. Gratis fino a 12 anni.
Info Percorso:
Tempo di percorrenza: circa 2 ore
Lunghezza: circa 4 km
Difficoltà: bassa
Punto di partenza: Ufficio IAT Oderzo, Via Garibaldi, 14
Orario di partenza della visita guidata: ore 15
Costo: € 5.00 – gratuito bambini fino a 12 anni
Prenotazione obbligatoria fino a esaurimento posti.
Per Informazioni: Ufficio IAT Comune di Oderzo
Via Garibaldi, 14 0422 81 52 51
iat@comune.oderzo.tv.it www.comune.oderzo.tv.it www.visittreviso.it

Giornata Nazionale del Trekking Urbano a Castelfranco Veneto
Girovagando nella terra di Giorgione

L’elemento che più caratterizza Castelfranco Veneto è il castello, che racchiude il centro storico circondandolo con le rosse mura merlate. Coronata dalla Torre dell’Orologio, la fortezza custodisce, come un prezioso scrigno, il cuore della città, ricco di storia e sempre animato da eventi e iniziative. Il percorso parte proprio da qui, dall’imponente architettura neoclassica del Duomo di Castelfranco Veneto, dove è conservata l’enigmatica Pala del Giorgione, capolavoro dello straordinario artista del rinascimento veneto che tradizione vuole avesse dimora nel vicino palazzo, oggi Museo Casa Giorgione. Castelfranco è anche città d’acqua e storicamente ha utilizzato questo elemento sia per difesa che come motore alle proprie attività, agricole prima e industriali poi. Uscendo da Porta Cittadella, la passeggiata si snoda lungo il corso del fiume Muson che ci accompagna fino al quartiere di San Giorgio, dove si trova l’omonima Chiesa, la più antica di Castelfranco, precedente l’edificazione della città stessa e da cui è possibile ammirare scorci di paesaggio rurale. Attraverso strade antiche e moderne, mulini e passaggi ferrati che raccontano di una città in evoluzione, si rientra verso il centro urbano, incontrando altri significativi luoghi di culto, la chiesa di Santa Maria della Pieve e di San Giacomo, che scandiscono la storia e la vita quotidiana di Castelfranco. Rinomata anche per i suoi prodotti gastronomici, Castelfranco vanta la coltivazione di una particolare varietà di radicchio, definito la rosa che si mangia e l’invenzione della deliziosa fregolotta, dolce tradizionale.
Info Percorso:
Tempo di percorrenza: circa 2 ore
Lunghezza: circa 5 km
Difficoltà: bassa
Punto di partenza: Piazza San Liberale (di fronte al Duomo)
Orario di partenza delle visite guidate: ore 15 e ore 16
Costo: € 5
L’iniziativa verrà attivata solo se si raggiungerà un numero sufficiente di adesioni. Prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento dei posti disponibili.
Per Informazioni: Ufficio Pro Loco di Castelfranco Veneto
Via Riccati 14 Da martedì a sabato, dalle 8.30 alle12.30
0423 49 50 00 348 47 14 749 info@prolococastelfrancoveneto.it www.prolococastelfrancoveneto.it

Giornata Nazionale del Trekking Urbano a Montebelluna
Montebelluna devota

Luogo di culto antico è il colle di Montebelluna. Dai piedi della collina si snoda un itinerario di luce che non conosce stanchezza o incertezze. Si va. Si cerca. E cercando si trova. Prima una chiesa, consapevole faro delle genti, con il suo campanile, poi un castelliere preistorico e infine una miriade di icone mariane disseminate tra gli alberi e i cespugli di una selva oscura. Sono immagini di fede semplice quelle che si trovano per strada, sono icone di Maria, Madre che accoglie e risana. E si va, come si andava un tempo. Oggi si prega per guarire da un male oscuro o per avere protezione contro i pericoli per via. Ma si prega sempre, anche se non si va più come una volta a piedi fino alla Madonna delle Cendrole di Riese o non si fanno più le rogazioni e le processioni di fine Maggio. Qui dentro al colle c’è una devozione che non si è mai allontanata di un passo. Fede millenaria che parte da Reitia, dea della salute, per fondersi in Maria Madre di Dio. Il percorso della fede a Montebelluna parte semplicemente dalla notte dei tempi per giungere fresco e intatto qui fra noi, adesso.
Info Percorso:
Tempo di percorrenza: 2 ore
Lunghezza: 5,5 km
Difficoltà: media
Punto di partenza: Duomo di Montebelluna, Piazza Monsignor Furlan
Orario di partenza delle visite guidate: ore 15 e ore 15.15
Prenotazione obbligatoria
Per Informazioni: Comune di Montebelluna
Museo Civico di Storia Naturale ed Archeologia
Via Piave, 51 0423 300465 didattica@museomontebelluna.it www.museomontebelluna.it

Giornata Nazionale del Trekking Urbano a Follina
Ora et labora: varcare la porta santa dell’Abbazia di Follina

Follina racconta la storia di un naturale incrocio geografico nel territorio del Prosecco DOCG. Questo splendido borgo, famoso per la sua abbazia cistercense, rappresenta un crocevia di emozioni, un punto di incontro di musica, cultura, natura, storia, tradizione ed enogastronomia. Grazie all’operato dei monaci, a Follina e in tutta la Valmareno, si radicò la lavorazione della lana (lo stesso toponimo deriva dal nome di un dispositivo a martelli per la rifinitura della stessa, il follone, inerente all’attività tessile). L’economia basata su questo prodotto prosperò per molto tempo, arrivando al massimo splendore tra il XVIII ed il XIX secolo. L’abbazia, ancora oggi intatta nel suo splendore, veglia sulla gente del luogo e ne è motivo di vanto ed orgoglio in tutto il mondo. Quest’anno essa è stata scelta come Porta Santa e attraversandola, è possibile ottenere l’indulgenza plenaria.
Info Percorso:
Tempo di percorrenza: circa 3 ore
Lunghezza: circa 6 km
Difficoltà: bassa
Punto di partenza: Sagrato dell’Abbazia Santa Maria
Orario di partenza della visita guidata: ore 15
Costo: € 5.00 – gratuito bambini fino ai 12 anni
Prenotazione obbligatoria fino a esaurimento posti.
Per Informazioni: Info Point Turistico
Via del Convento, 1 0438 97 16 66 www.prolocofollina.it

CdZ - TTL Founder & CEO. Appassionato di informatica, esperto in Digital PR, mi occupo dal 1990 di Comunicazione legata alle vendite. Contatta la redazione per richieste e rettifiche in Contact us. TimeToLose non può essere ritenuta responsabile delle eventuali modifiche al programma degli eventi pubblicati in Agenda.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply