Festival del Futuro a Verona il programma della 1^ edizione 2019-11-04
Time To Lose

Festival

Festival del Futuro a Verona il programma della 1^ edizione

Festival del Futuro a Verona il programma della 1^ edizione.
dal 16 al 17 novembre 2019.

Il Festival del Futuro mette a programma due giorni di incontri e dibattiti per guardare all’Italia nel contesto mondiale in un’ottica futura. Le migliori imprese, le migliori università, i migliori esperti e le best practice di ricerca nelle diverse aree daranno vita a convegni, seminari e workshop di rilevanza nazionale e internazionale con l’obiettivo di presentare al mondo le eccellenze italiane nei settori di scienza, tecnologia, economia, politica e società.

Festival del Futuro
a Verona

Un Evento per discutere e toccare con mano le tendenze che danno forma al mondo di domani: il 16 e 17 novembre l’auditorium della Fiera di Verona ospita la prima edizione del Festival del Futuro, che porta i trend del futuro al grande pubblico, dalla tecnologia alla sfida climatica alle frontiere della medicina.

programma
del Festival del Futuro

Un fine settimana fitto di incontri con 38 «future maker» del nostro tempo, tra cui Enrico Giovannini (Asvis), Francesco Profumo (Compagnia di San Paolo), Alfonso Fuggetta (Cefriel), Luca Attias (Commissario per l’Agenda digitale), Gianmarco Montanari (Istituto Italiano di Tecnologia), Gian Luca Rana (Pastificio Rana) e Stefano Sordelli (Volkswagen). Ma il futuro si potrà anche toccare, con i dispositivi di alcune startup che saranno in esposizione.

Il futuro si dà
appuntamento a Verona

L’evento, promosso dalla piattaforma di studio e divulgazione scientifica Eccellenze d’Impresa, Harvard Business Review Italia e Gruppo editoriale Athesis, è il debutto di un format che si ripeterà a cadenza annuale nella città scaligera, da sempre crocevia di flussi economici e di idee e oggi baricentro del lombardo-veneto, tra le aree più dinamiche del Paese. L’iniziativa è patrocinata tra gli altri dalla Commissione Europea e dal Ministero dello Sviluppo Economico e ha partner scientifici di spessore come Asvis, Istituto Italiano di Tecnologia, Università Boccon, Oxford Economics, Politecnico di Milano, Politecnico di Torino, Festival della Scienza e Università di Verona.

Aperte le iscrizioni gratuite online.

Il programma di sabato 16 novembre
  • Si inizia la mattina: dopo i saluti alle 9, alle 10 la prima sessione “Il futuro della nutrizione nell’era dell’esplosione demografica”, in collaborazione con Mipaaf e Ministero della Salute e con il sostegno di Pastificio Rana. Il workshop ha per protagonisti Luigi Consiglio, presidente di Gea, Paola Testori Coggi, già direttore generale Salute e consumatori alla Commissione europea, il parlamentare europeo membro della Commissione agricoltura Paolo De Castro e Gian Luca Rana, amministratore delegato di Pastificio Rana.
  • Ore 11:00, seconda sessione, “La sfida planetaria: clima, ambiente, energia, migrazioni, risorse”, in collaborazione con Asvis e con il sostegno del Gruppo Calzedonia: attorno al tavolo Enrico Sassoon, direttore di Harvard Business Review Italia, Enrico Giovannini, portavoce di Asvis, Mariasole Bianco, Vice Chair della WCPA – Commissione mondiale sulle aree protette della IUCN – Unione Internazionale per la Conservazione della Natura, Massimo Gaudina, rappresentante della Commissione europea in Italia, e Stefano Sordelli, future mobility manager di Volkswagen Group Italia.
  • Si riprende alle 14 con la terza sessione “L’evoluzione del rapporto fra uomo e macchine intelligenti tra promesse e minacce”, in collaborazione con Istituto Italiano di Tecnologia, con Gianmarco Montanari, direttore generale IIT, Alfonso Fuggetta, Ceo di Cefriel, Salvatore Majorana, direttore del parco scientifico e tecnologico Kilometro Rosso, Vincenzo Russi, Ceo di e-Novia, e Andrea Cuomo, founder di Sacertis.
  • Alle 15.45 è previsto un focus su “Il futuro del digitale e l’Italia” con Luca Attias, commissario straordinario per l’Agenda digitale della presidenza del Consiglio dei ministri.
    La quarta sessione, dalle 16, è “La rivoluzione tecnologico-digitale: implicazioni per il mondo del lavoro”, in collaborazione con il Politecnico di Milano, con Alessandro Perego, direttore del dipartimento di Economia e management del PoliMi, Umberto Bertelè, professore emerito di Strategia e presidente degli Osservatori Digital Innovation sempre del PoliMi, Carlo De Paoli, presidente di InJob, e Bruno Lamborghini, economista industriale già presidente di AICA, Prometeia e Olivetti Tecnost.
  • Alle 17.50 conclude la giornata il focus “Il futuro della ricerca medica” con Francesca Pasinelli, direttore generale di Telethon.
Il programma di domenica 17 novembre
  • dalle 9:00 “Vivere più sani e più a lungo: sfide e promesse per il prossimo decennio”, in collaborazione con Università di Verona: ne parleranno Mauro Zamboni, docente del dipartimento di Chirurgia all’UniVr, Giuseppe Recchia, vice presidente della Fondazione SmithKline, Paolo Fiorini, docente al dipartimento di Informatica all’UniVr, Odile Robotti, amministratore delegato di Learning Edge, Chiara Bovo, direttore sanitario dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona, e Gabriele Cappellato, professore emerito di progettazione architettonica all’Accademia di architettura dell’Università Svizzera italiana.
  • alle 10.50 il focus “Medicina moderna: la Radioterapia, cura non invasiva dei tumori che aumenta la sopravvivenza e la qualità della vita” condotto da Filippo Alongi, direttore del dipartimento Radioterapia oncologica avanzata all’Ospedale Sacro Cuore di Verona.
    La seconda sessione, alle 11.30 in collaborazione con il Politecnico di Torino, è “Il governo della digitalizzazione e il ruolo dell’università” con Antonio Vetrò, senior fellow del Centro Nexa su internet e società, Andrea Granelli, presidente di Kanso, Paolo Benanti della Pontificia Università Gregoriana e Carlo Blengino, fellow del Centro Nexa su internet e società.
  • dalle 14:00 alla leggerezza del digitale agli impegnativi temi dell’economia: “Tra stagnazione secolare e ottimismo tecnologico: quale futuro per economia e finanza nel XXI secolo” è la terza sessione in collaborazione con Università Bocconi e Oxford Economics: un faccia a faccia tra Mario Anolli, professore di gestione dei rischi finanziari, etica della finanza e risk management all’Università Cattolica di Milano, Francesco Daveri, professor of practice di macroeconomics e direttore Full-Time MBA, SDA Bocconi, Veronica De Romanis, docente di politica economica alla Stanford University e alla Luiss, e Emilio Rossi, ceo di EconPartners e senior advisor di Oxford Economics.
  • Quarta e ultima sessione, in collaborazione con il Festival della Scienza, alle 16: “Orizzonti della scienza: le conquiste più recenti e quelle dei prossimi 20 anni” è il tema discusso da Francesco Profumo, presidente della Fondazione Bruno Kessler e della Compagnia di San Paolo, Giuseppe Basso, direttore dell’Italian Institute for Genomic Medicine, e Barbara Caputo, professore ordinario del Dipartimento di Automatica e Informatica al Politecnico di Torino.

Festival del Futuro è un evento promosso a Verona dalla piattaforma di studio e divulgazione scientifica Eccellenze d’Impresa, Harvard Business Review Italia e Gruppo editoriale Athesis.
VeronaFiere
Viale del Lavoro, 8 Verona (VR)
info e iscrizioni : www.festivaldelfuturo.eum


You must be logged in to post a comment Login