Spettacoli di Mistero 2018 programma a Treviso e provincia 2018-10-06
Time To Lose

Festival

Spettacoli di Mistero 2018 programma a Treviso e provincia

Spettacoli di Mistero 2018.

eventi a Treviso.

ottobre novembre e dicembre 2018.

Dieci anni di Leggende e Misteri della tradizione popolare veneta.
Il Festival del Mistero ritorna quest’anno, in occasione anche del suo 10^ anniversario a festeggiare le Leggende e i Misteri del Veneto e della tradizione popolare veneta.

L’edizione 2018

riproporrà eventi delle edizioni precedenti ma anche tanti eventi nuovi frutto di un narrare delle giovani generazioni di scrittori ma anche di insegnanti, gente comune e bambini.

Spettacoli di Mistero 2018 nel Veneto

Promosso dalla Regione Veneto, il Festival del Mistero è organizzato dalle Pro Loco aderenti all’Unpli che daranno vita a eventi: storie di streghe e di demoni, di folletti dispettosi e di fate generose, di antichi tiranni la cui vita sanguinaria è circonfusa di leggenda e di mille fantasmi pronti a essere evocati per raccontare i segreti più nascosti.
Gli eventi riprenderanno vita, da fine ottobre ai primi di dicembre, in montagna, nelle coste, nei laghi e nelle laguna, dalle pietre dei borghi antichi ai marmi sontuosi delle città d’arte di tutto il Veneto.

Programma Spettacoli di Mistero 2018 a Treviso e provincia

26 ottobre 2018

Meduna di Livenza

A caccia di Streghe nei domini della Serenissima

In occasione della manifestazione locale le boje nata e finalizzata allo scopo della promozione etnico-sociale locale, La Pro Loco di Meduna di Livenza – organizzatrice dell’evento – ritiene irrinunciabile l’inserimento di un evento divulgativo di natura strettamente culturale. Nell’edizione 2018, volendo con piacere aderire al festival mistero in Veneto, proporrà la presentazione dell’ultimo libro dell’autore medunese Mauro Fasan, dal titolo A caccia di streghe nei domini della Serenissima. Il volume, edito nel 2006 dalla Itinera Progetti di Bassano del Grappa (VI), esamina con attenzione vari processi per stregoneria che videro imputare donen residenti nell’area liventina. Dopo un’introduttiva contestualizzazione, geografica e fenomenologica, l’autore riporta lo studio accurato dei documenti d’archivio riguardanti fatti accaduti in questi territori tra CInquecento e Seicento. Per la natura della tematica trattata, sarebbe nostro piacere poter inserire tale evento tra quelli del festival Mistero in Veneto.

programma
ore 19:30: a conclusione della Boje, una serata a tema tenuta dallo storico Mauro Fasan, dove verrà presentato il suo libro A caccia di streghe nei domini della Serenissima.
Al termine pasta e fagioli.
Inizio dell’evento ore 19:30.
Per info e prenotazioni: 334 1647710
Organizzatore: Pro Loco di Meduna di Livenza

26 ottobre 2018

Combai di Miane – Streghe

Quest’anno in occasione della 74° Mostra di Combai e della Festa dei Marroni questo piccolo paese ospiterà le Streghe.
Storie e leggende tratte dal libro di Michele Pagos.
Passeggiata notturna con tappe di racconto, accompagnamento musicale, bevande calde e castagne.
Per chi ha prenotato, cena con piatti tipici nel salone Pro Loco.

organizzatore: Pro Loco Combai
programma
Passegiata animata da storie e leggende tra le vie del paese, i borghi e i boschi di castagno di Combai.

ore 19.30 – Ritrovo e iscrizione in Piazza Squillace (sotto stand pro loco Combai)
ore 20.00 – Partenza per la passeggiata guidata itinerante. Durante il percorso presso aree particolarmente suggestive sono previste letture sceniche a cura di Tatiana Santin.
Accompagnamento musicale e voce: Laura Toffoli, coro Montecimon.

Al termine della passeggiata ristoro con bevande calde e castagne.
Per chi lo desidera può cenare su prenotazione con salsiccia con i Marroni e e birra la Combaiota (prodotta con i Marroni).
Evento organizzato in collaborazione con associazione Gruppo Le Roe, Tatiana Santin, Laura Toffoli e il Coro Montecimon.

quota di partecipazione

€ 4,00 a persona con castagnata finale.
€ 15,00 con salsiccia ai marroni o pasticcio, dolce, marroni cotti, acqua e vino.

27 ottobre 2018

Treviso, tra leggende e territorio

Il tour toccherà i luoghi dove ci sono testimonia e/o riferimenti alla vita dei santi, di cui vita è stata ricostruita tramite leggende, data la mancanza di fonti storiche/scritte che le testimoniano.
Ne sono esempio: San Liberale: anche la vita del patrono di Treviso è stata ricostruita tramite racconti leggendari. Riferimenti a Treviso: Cripta del Duomo e statua sotto la Loggia dei Trecento.
San Girolamo Emiliani: la miracolosa liberazione dalla prigionia ed il voto alla Madonna. Riferimenti a Treviso: Chiesa di Santa Maria Maggiore, dove porta le catene della prigionia alla Madonna
San Tomaso Becket, l’arcivescovo di Canterbury ucciso in circostanze misteriose. Riferimenti a Treviso: Porta San Tomaso, il luogo in borgo Mazzini dove si trovava la chiesetta a lui dedicata ed il Palazzo Vescovile in Piazza Duomo che ospita un dipinto che racconta la misteriosa morte.
Organizzatore: Comitato Provinciale delle Pro Loco Treviso

programma

Visite guidate per le vie del centro con partenza dall’ufficio IAT Treviso sito in centro in Piazza Borsa, 4.
Alle ore 15:30/16:00
Il percorso ha una durata di circa 2 ore. I gruppi saranno guidati da una Guida Turistica abilitata.
Quota di partecipazione
€ 6,00 adulti € 4,00 bambini
Per info e prenotazioni: 0438 893385

03 novembre 2018

Morgano – Misteri del Sile

La Pro Loco di Morgano intende valorizzare l’immaginario fantastico della tradizione contadina, con una produzione ad hoc che utilizza linguaggi scenici contemporanei. Fave, orchi, massariòi, l’omèria e le orbarioè, accanto a piccole leggende locali che si frammentano e ricompongono sempre diverse nelle memoria degli anziani. Prima di passare in rassegna i contenuti misteriosi che verranno proposti, occorre ricordare infatti che questo tipo di iniziativa si innesta in un percorso di recupero della memoria che la Pro Loco ha intrapreso da diversi anni, nell’ambito dell’attività del Servizio Civile Nazionale, attraverso la raccolta di testimonianze orali degli anziani del paese che ci permettano di conservare i tasselli della memoria della comunità locale. L’idea dunque è quella di portare in scena, coniugandoli con i linguaggi artistici contemporanei, i ricordi e le voci che li raccontano. Il corpus narrativo che emerge da questi racconti è popolato di creature notturne, legate ai campi e alle acque del Sile e dello Zero, oppure ai fontanassi, polle sorgive disseminate per le campagne. Nelle visioni notturne, mosse a quanto si dice dal vino o dalla fame, troviamo: le fave, spiriti femminili avvistati di notte lungo i corsi d’acqua intente a lavare; il massariòl, un diavoletto specializzato in scherzi notturni; l’orco, un uomo gigante che quando allargava le gambe e si metteva in mezzo alla strada bisognava passarci sotto; l’omèria, uno spirito benigno (ma anche no) che come una piccola luce scortava fino a casa i contadini di ritorno dalle campagne nelle ore notturne; una storia tutta locale è invece quella della Cagnetta Cornaro, narrata in differenti versioni. Secondo il racconto principale, la principessa Cornaro rea di non aver ceduto il passo ad un prete che portava la comunione sprofondò con il calesse in un fontanasso apertosi sulla strada e la sua anima prese la forma di una cagna che nelle notti di luna si ode latrare. (Il cocchiere disse alla signora: ‘Signora, fermiamoci che passa il padrone del mondo’. Lei rispose che se lui era il padrone del mondo, lei era la padrona del terra)
organizzatore: Pro Loco di Morgano
programma
Le figure sfuggenti che popolano l’immaginario contadino nella zona dell’Alto Sile rivivranno per una sera nelle nostre campagne. Lungo un suggestivo percorso notturno tra campi e fontanassi, ritroveremo il massariol, l’omeria, le fave e l’oscura leggenda della Cagnetta Cornaro. La performance sarà itinerante portando in scena storie che oggi sopravvivono solo nei racconti degli anziani, ma che affondano le radici in una antica cultura locale fatta di dura fatica ma pur sempre capace di visioni fantastiche.

quota di partecipazione
Su prenotazione: proloco.morgano@libero.it

31 ottobre e 9 novembre 2018

Portobuffolè – La Sposa Cadavere

Zane Funer, il custode del camposanto di Portobuffolè ci accoglierà per raccontarci una grande storia d’amore. In un tempo non poi così lontano viveva nella città di Portobuffolè, lungo la riva del fiume Livenza, una giovane nobildonna di nome Gaia, che nel giorno delle sue nozze morì improvvisamente. I parenti e il promesso sposo Tolberto le diedero sepoltura con il vestito bianco nel cimitero dell’antico borgo e da allora ogni anno nel giorno delle sue nozze appare il suo fantasma sotto i portici e tra le strette vie di Portobuffolè. La ritroveremo ad un ballo nell’antica dimora che forse un tempo fu dei Da Camino, velata, dove il suo promesso sposo che, pur non vedendola in volto, se ne innamorerà ancora tanto da seguirla fino al cimitero. Solo allora Gaia toglierà il bianco velo e scomparirà nuovamente dentro la torre civica, in attesa di rivedere ancora il suo Amato.

Il gruppo viene raccolto nell’androne di Casa Gaia dove una guida turistica autorizzata in costume medievale introduce il gruppo all’evento raccontando la storia di Portobuffolè e della famiglia Da Camino che ha regnato nel medioevo su tutto il territorio della Marca Trevigiana.

Il gruppo, accompagnato assiste quindi alle scene della vicenda della Sposa Cadavere spostandosi all’interno del piccolo borgo e terminando nei pressi di una chiesa.La visita termina con una… sorpresa

programma

  • partenza ore 17.30 e ore 19.00
  • durata: 1h 30 min. per ciascuna visita
  • due turni di minimo 20 persone: se non si raggiunge il numero minimo di 40 persone distribuite su due turni l’evento viene annullato
  • info e prenotazioni: Laura Pasin 347.6428685; info@astartesc.it
  • quota di partecipazione
    15,00 €/persona comprendente ingresso al sito, visita guidata animata da due attori e una guida turistica, sorpresa finale
    organizzatore: Atelier Teatrale Carronavalis – Astarte

01 e 16 novembre 2018

Conegliano – L’eterna Notte di Villa Gera

E’ notte. Siete in un giardino segreto. Non siete nel vostro tempo. Un ambiguo personaggio vi avvicina e inizia a raccontarvi una storia di indicibili orrori, di presenze demoniache e vampiri. Un viaggio iniziatico e terribile, in una storia che non può essere detta. Un percorso della paura lungo le Mura Carraresi dove dagli spalti si può comunicare direttamente con la Villa.
La vicenda che qui si racconta è quella del nobile Bartolomeo Gera che si costruì la Villa con lo scopo di creare un luogo appartato e privilegiato, ove raccogliersi in sé stesso e con nobili amici con i quali egli amava sovente intrattenersi in compagnia delle Arti Belle. La villa progettata da Giuseppe Japelli e affrescata è un mirabile esmpio del gusto neoclassico.
Un sontuoso salone e una Loggia dove impratichirsi nella stregoneria e nell’ alchimia: saloni, mura, criptoportci ancora oggi ospitano spiriti che davanti allo spettatore incredulo per una notte riprenderanno le loro sembianze umane.

programma

Il gruppo viene raccolto all’ingresso di Villa Gera dove una guida turistica autorizzata in costume dell’Ottocento introduce il gruppo all’evento raccontando la storia della Villa e della famiglia Gera Il gruppo, accompagnato assiste quindi alle scene della vicenda di creazione della Villa come luogo esoterico per incontri di pochi eletti e dove ancora si respira un’aria misteriosa.
La visita termina nel salone dei ricevimenti con una… sorpresa

  • partenza ore 17.30 e ore 19.00
  • durata: 1h 30 min. per ciascuna visita
  • due turni di minimo 20 persone: se non si raggiunge il numero minimo di 40 persone distribuite su due turni l’evento viene annullato
  • info e prenotazioni: Laura Pasin 347.6428685; info@astartesc.it
  • quota di partecipazione
    15,00 €/persona comprendente ingresso al sito, visita guidata animata da due attori e una guida turistica, sorpresa finale
    organizzatore: Atelier Teatrale Carronavalis – Astarte

02 17 novembre 2018

Vittorio Veneto – Una Notte Con Camillo… La Spia Volante

Oscuri androni, sontuosi salotti, affascinanti personaggi!
Protagonisti sono un imponente palazzo tardo rinascimentale nel cuore di Serravalle (Vittorio Veneto), voluto dal nobile diplomatico Minuccio Minucci, una collezione straordinaria di oggetti, opere d’arte, arredi … storie, racconti, aneddoti… e un uomo, Camillo De Carlo, l’ultimo proprietario, che insieme ai suoi ospiti ci racconterà la sua vita avventurosa.
Un eroe del Novecento che dal 1918 ha svolto l’attività di agente segreto; eroe della Prima Guerra Mondiale che sorvolava i territori nemici come osservatore d’aereo, spia durante l’Occupazione, diplomatico e grande cultore dell’arte e della bellezza.
Ha conosciuto importanti personaggi che spesso sono stati suoi ospiti nel Palazzo di famiglia a Serravalle di Vittorio Veneto.

programma

Il gruppo viene raccolto nell’androne di Palazzo Minucci dove una guida turistica autorizzata in costume del primo Novecento introduce il gruppo all’evento raccontando la storia del palazzo.
Il gruppo, accompagnato sale al piano nobile del Palazzo dove si svolge una scena con due attori.
La guida poi conduce il gruppo alla visita di tutto il palazzo e in alcune sale saranno presenti attori che impersonano momenti e particolari della vita di Camillo De Carlo.
La visita termina nella grande cucina di palazzo con una… sorpresa

programma

  • partenza ore 17.30 e ore 19.00
  • durata: 1h 30 min. per ciascuna visita
  • due turni di minimo 20 persone: se non si raggiunge il numero minimo di 40 persone distribuite su due turni l’evento viene annullato
  • info e prenotazioni: Laura Pasin 347.6428685; info@astartesc.it
  • quota di partecipazione
    15,00 €/persona comprendente ingresso al sito, visita guidata animata da due attori e una guida turistica, sorpresa finale
    organizzatore: Atelier Teatrale Carronavalis Astarte

04 novembre 2018

Asolo – Asola Mistica

Attraverso una piacevole passeggiata in centro storico ad Asolo si potranno scoprire, con una guida locale, i simboli presenti nel borgo e le leggende che da sempre circolano tra gli abitanti. Particolare rilievo sarà dato alla Casa Longobarda, decorata con simbologie tratte dal De Harmonia Mundi di F. Zorzi, alla Casa Gotica, dove compaiono il pentacolo e la rosa mistica, e ai culti misterici legati alla figura di Caterina Cornaro.
organizzatore: Pro Loco di Asolo
programma
Una guida professionista accompagnerà il gruppo lungo le vie del centro storico di Asolo in una visita guidata di massimo 2,5 ore – Gruppi massimo 50 pax – Possibilità di muovere più gruppi contemporaneamente – Prenotazione obbligatoria a iat@comune.asolo.tv.it
quota di partecipazione
Biglietto €5,00, gratuito per bambini fino a 10 anni
Prenotazione obbligatoria a iat@comune.asolo.tv.it

04 novembre 2018

Fregona – Il Cammino Di Verde

La leggenda dei Da Camino rimane dopo oltre 600 anni ancora viva e ricca di fascino. Le testimonianze più appariscenti della grandezza e della potenza raggiunta dai da Camino, erano i numerosi castelli distribuiti in un area geografica molto vasta, delimitata ad est ed a ovest dal corso rispettivamente del fiume Livenza e del Piave . Ora, nella maggior parte dei casi, essi sono ridotti a dei ruderi per vicissitudini varie ma rimane inalterato l’interesse per queste dimore e per i luoghi , ricchi di fascino, mistero e leggenda. La nostra storia è ambientata a Fregona , sui resti di quello che era il Castello di Piai. Racconteremo attraverso le pagine del romanzo Il CAMMINO DI VERDE di Marco De Conti la vita di Rizzardo VI, l’ultimo dei Da Camino di Sopra con il quale si estinse la dinastia e della sua amata consorte , Verde della Scala, all’inizio del XIV secolo. L’amore di Rizzardo per Verde, un amore vero, autentico, profondo trasforma un rude guerriero in un uomo aperto a nuovi orizzonti, che consente a Verde di emanciparsi dall’atavica condizione di sudditanza cui erano condannate le donne del tempo.
organizzatore: Pro Loco di Fregona

programma
• Ore 10.00 – ritrovo a Sonego, frazione di Fregona; passeggiata con le guide naturalistiche di Prealpi Cansiglio (in caso di maltempo l’evento si svolgerà domenica 18 novembre)
• Ore 12.00 – pillole di storia, con Franco Bastianon
• Ore 13.00 – degustazione di prodotti tipici, a cura del Gruppo Volontari Castello, nello spiazzo inferiore del Castello di Piai ( Fregona)
• Ore 14.30 – tra storia e leggenda: il Cammino di Verde – lettura animata di brani, tratti dall’omonimo libro di Marco De Conti , a cura dell’associazione Teatro Meno Male
• Ore 16.00 – conclusione e rientro

quota di partecipazione
Visita guidata e spettacolo di Mistero gratuiti. Degustazione: 7 euro a persona
Collaborazioni
Associazione Teatro Meno Male, Associazione Prealpi Cansiglio Hiking e Gruppo Volontariato Castello.
info e prenotazioni
info@prolocofregona.it – tel. 370 1107202

10 novembre 2018

Conegliano Misteriosa

Passeggiata guidata nel centro storico di Conegliano, con un excursus sulle leggende e i misteri che hanno caratterizzato la storia della città in questi mille e due anni dalla sua fondazione: dalla vita del Cima ai passaggi segreti del Castello alla leggenda della Madonna della Neve, ai misteri sulla vita e sulla morte di Riccardo Perucolo.
organizzatore: Comitato Provinciale Unpli Treviso

programma
I partecipanti saranno accolti presso Palazzo Sarcinelli, sede dell’Ufficio IAT, dove una guida turistica li accompagnerà alla scoperta della città e dei suoi misteri.
La visita guidata durerà circa 2 ore e sarà gratuita per i partecipanti.
quota di partecipazione
Partecipazione su prenotazione, contattando l’Ufficio IAT di Conegliano al numero 0438 21230 o via e-mail all’indirizzo iat@comune.conegliano.tv.it

11 novembre 2018

Quinto di Treviso

Il Misterioso Mostro Che Nessuno Ha Mai Visto

Realtà e finzione, mostri e sentimenti.
Tra i tanti personaggi che popolano le fiabe, le filastrocche, le barzellette, i giochi, i disegni, i sogni dei bambini, ce ne sono alcuni che, pur avendo una fama negativa, possiedono un fascino del tutto particolare. Sono lupi, streghe, draghi, mostri, fantasmi che compaiono all’improvviso, con il compito di gettare ombre di paura e mistero nel mondo dei più piccoli.Vogliamo dialogare con i nostri spettatori a suon di musica, vogliamo giocare, ridere e scherzare, perché niente è meglio di una risata per cacciare queste paure! Testi e scenografie sono state raccolti da pubblicazioni inerenti.
Si tramanda da tempo, sussurando in silenzio una storia paurosa che a Quinto dimora e che ha proprio inizio in un’oasi frondosa.
Nelle giornate d’autunno buie e nebbiose. Lungo il fiume Sile si odono grida furiose. Di animale o uomo che sia, Vi assicuro, è la cosa più strana che ci sia.
Un grande mistero si cela quaggiù E per svelarlo il tuo aiuto serve, orsù!
organizzatore: Pro Loco di Quinto Di Treviso

programma
dalle ore 16,00 alle ore 17,30 circa.
Ingresso gratuito
quota di partecipazione
Prenotazione obbligatoria. € 4,00 solo adulti.

11 novembre 2018

Casale Sul Sile – Sile Un Fiume di Misteri

Saranno molti i misteri e le leggende che verranno raccontate lungo il fiume Sile: il Fantasma di Villa Cornaro che appare a scadenze regolari ogni 10 anni e che, in molti assicurano, la sua comparsa sia accompagnata da un rumore di catene che producono un gran baccano; le Anguane, magiche figure femminili, sirene, creature fantastiche che popolano misteriosamente le rive e le anse del fiume, proteggendo acqua, piante ed animali; la città scomparsa di Civitatecla, dove pietre nascoste affiorano tra i cespugli bagnati dal Sile e la disposizione dei fossati fa pensare ad una vecchia centuriazione romana sepolta tra le fondamenta della fornace Bertoli; la Torre Dei Carraresi con la misteriosa fine della stirpe dei Carraresi e la leggenda sulla porta che aprirebbe su un passaggio sotterraneo segreto che portava fino ad Altino o addirittura all’isola di Torcello.
organizzatore: Comitato Provinciale Delle Pro Loco di Treviso

programma
Partenza del tour in motonave alle 10:30 dal Porto di Casale sul Sile, con arrivo al Porto di Silea intorno alle ore 13:00.
Sbarco e tempo libero.
Alle 13:30 partenza per la discesa; buffet a base di prodotti tipici.
Alle ore 15:30 circa sbarco a Casale sul Sile per un tour guidato a piedi per il centro.
Termine intorno alle ore 16:30.
quota di partecipazione
Per info e prenotazioni: tel. 0422595780 (IAT Treviso centro) email: info@turismotreviso.it

11 novembre 2018

Oderzo – Il Mistero Della Portobuffolé Sotterranea

Una quindicina di anni fa sono state riscoperte una serie di ampie e suggestive gallerie sotterranee a Portobuffolè. Vie di fuga in caso di assedio al castello o sistema sotterraneo di trasporto per congiungere 2 porti? Diverse le ipostesi degli studiosi…
Fino agli anni ‘50 del secolo scorso, alcuni anziani raccontavano che quand’erano bambini e ancora il fiume Livenza circondava il castello, si gettavano nelle acque del fiume dal ponte di Porta Friuli e, risalendo una galleria sotterranea, sbucavano presso il ponte di Porta Trevisana. Pareva a molti una leggenda e invece nel corso del recupero/sistemazione del centro storico, nell’interrare i cavi telefonici ed elettrici, è venuta alla luce la copertura in mattoni della volta di quella galleria.
Terminati i lavori, i volontari della proloco, lavorando di notte, hanno recuperato gran parte della galleria che nel tempo si era riempita di materiale vario, la cui entrata era stata al momento della deviazione del fiume, agli inizi del 1910, ricoperta dal terreno. E’ stata riaperta l’entrata e gran parte della galleria, anche se non è stato possibile raggiungere l’uscita verso porta Trevisana, perché nel recupero di un vecchio palazzo veneziano la galleria è stata bloccata dalla costruzione degli impianti idro-sanitari in cemento armato. Una volta recuperata, la galleria è stata illuminata, dotata di un particolare impianto per l’espurgo delle infiltrazioni d’acqua.
Diverse sono state le interpretazioni date all’esistenza di questa galleria, con parecchie pubblicazioni su riviste specializzate.
Era una via di fuga dal castello in tempi di assedio nel periodo medievale?
Era una via di comunicazione tra i due porti fluviali nel periodo veneziano, per non passare con le merci in superficie?
Quando la seconda moglie di Tolberto da Camino (dei nobili Malatesta di Rimini), riesce con i tre figli a fuggire attraverso il porto di Rivapiana, fuggendo all’assedio dei parenti Caminesi di Treviso, che intendevano impossessarsi del castello uccidendo lei e i tre bambini, è forse riuscita a raggiungere il porto attraverso queste gallerie che si è scoperto si allargavano a tutto il territorio sotterraneo del castello?
organizzatore: Pro Loco di Portobuffolé

programma
Inizio ore 15:30 con una relazione dello storico/archeologo Luciano Mingotto che documenterà la vicenda del tesoro nel pozzo con cenni storici sulla Opitergium Romana e sulle invasioni barbariche che ne hanno determinato la distruzione con fuga degli abitanti nelle isolette della laguna: Seguirà la visita guidata agli scavi romani, con particolare attenzione ai vari pozzi romani presenti nel territorio cittadino. Possibilità di visita al museo cittadino, ricco di molti reperti romani. Si concluderà con un buffet con prodotti tipici locali offerto dal Consorzio Opitergino-Mottense.
quota di partecipazione
Non è previsto alcun costo, salvo l’eventuale biglietto di ingresso al Museo Opitergino.
Per info e prenotazioni: 335 7547927

11 novembre 2018

Casale sul Sile Treviso – Sile un fiume di Misteri

Saranno molti i misteri e le leggende che verranno raccontate lungo il fiume Sile: il Fantasma di Villa Cornaro che appare a scadenze regolari ogni 10 anni e che, in molti assicurano, la sua comparsa sia accompagnata da un rumore di catene che producono un gran baccano; le Anguane, magiche figure femminili, sirene, creature fantastiche che popolano misteriosamente le rive e le anse del fiume, proteggendo acqua, piante ed animali; la città scomparsa di Civitatecla, dove pietre nascoste affiorano tra i cespugli bagnati dal Sile e la disposizione dei fossati fa pensare ad una vecchia centuriazione romana sepolta tra le fondamenta della fornace Bertoli; la Torre Dei Carraresi con la misteriosa fine della stirpe dei Carraresi e la leggenda sulla porta che aprirebbe su un passaggio sotterraneo segreto che portava fino ad Altino o addirittura all’isola di Torcello.

programma

  • Partenza del tour in motonave alle 10:30 dal Porto di Casale sul Sile, con arrivo al Porto di Silea intorno alle ore 13:00.
    Sbarco e tempo libero.
  • Alle 13:30 partenza per la discesa; buffet a base di prodotti tipici.
  • Alle ore 15:30 circa sbarco a Casale sul Sile per un tour guidato a piedi per il centro.
  • Termine intorno alle ore 16:30.
  • Per info e prenotazioni: 0438893385
    Organizzatore: Comitato Provinciale delle Pro Loco Treviso

16 novembre 2018

Borso Del Grappa – Ezzelino Cena con Dante

Cena conviviale con pietanze locali assieme al contafòle Roberto Frison, autore del romanzo/spettacolo Ezzelino e il Libro del Comando. Durante la serata, Frison in veste di Ezzelino, narra aneddoti e credenze popolari legate alle pietanze oltre a leggende della pedemontana. Ovviamente un occhio di riguardo lo riserva ai racconti della sua stirpe, gli Ezzelini, spaziando dalla sfida della spada più bella con Federico II, al contar le pecore e ai tesori nascosti. Infine, essendo nel locale di Dante (Citton), Ezzelino avrà modo di raccontare anche della sua vita nell’Inferno dantesco e del suo colle eternato nel Paradiso.

Evento su prenotazione
info: 333 9613116 (Dante); griturismocitton@gmail.com
organizzatore: Centro Studi Ezzelino

17 novembre 2018

Cison di Valmareno – Gilberto e Amelia Da Mareno

Nell’antico Castello di Cison, dimora nel secolo XII della famosa Signora Sofia da Camino, è ambientata una creazione letteraria che testimonia il fervore romantico che animò i letterati della zona nel secolo scorso.
Una leggenda cupa di infedeltà e di duelli tra cavalieri innamorati che sembra riflettere le gole rocciose e dense d’ombra profonda che si aprono tra le Prealpi e intorno all’antica rocca medievale di Cison di Valmarino.
organizzatore: Pro Loco di Follina

programma
Passeggiata notturna itinerante accompagnati dal Gruppo Le Roe. Letture sceniche e musica.
Ore 19.30 ritrovo presso parcheggio sottostante funicolare di risalita al Castello di Cison di Valmarino oggi Hotel Castelbrando .
Introduzione al percorso da parte dell’Associazione Le Roe.
Ore 20.00 partenza per percorso a piedi di circa 2 km (1 h. tempo stimato – percorso impegnativo).
Serata con letture sceniche e musiche.
Al termine, solo su prenotazione, cena con il piatto tipico: Pasta e fagioli.
In caso di pioggia la camminata sarà annullata.

quota di partecipazione
Per la passeggiata e lo spettacolo contributo di € 5,00 a persona.
Bambini gratuiti fino a 8 anni.
Pasta e Fagioli a pagamento.
Evento solo su prenotazione, posti limitati.

17 novembre 2018
San Zenone degli Ezzelini

Misteri e suggestioni nei luoghi Ezzelini

Proiezione e descrizione dei rilevamenti paranormali eseguiti nel sito storico e torre degli Ezzelini legati alle vicende storiche e alle leggende della famiglia dei Da Romano.

programma

Introduzione storica della famiglia degli Ezzelini da parte dell’Associazione Ghost Hunter e le leggende legate ad essa. Dalla leggenda popolare in cui si narra che il fantasma del fratello di Ezzelino, Alberico e la sua famiglia, trucidati nel luogo del Castellaro in alcune occasioni si manifestasse in quei luoghi in varie forme e modi inusuali.
Proiezioni dei rilevamenti visivi e acustici effettuati in quei luoghi che furono testimoni dell’eccidio della famiglia dei da Romano nel 1260 e in altri luoghi legati alla stessa famiglia.
organizzatore: Academia Solidalitas Ecelinorum

23 novembre 2018

Treviso – Per Le Vie Del Mistero

Alcuni misteri e leggende che verranno narrati lungo il percorso riguarderanno anche la nascita del suo fiume Sile.
La leggenda di Murgania è una di queste.

Il ponte più importante che lo attraversa, come la vicina chiesa, sono dedicati a San Martino, il santo legato alla leggenda dello scalpo di mantello donato al povero.
Altre leggende riguardano personaggi storici legati a Treviso, come: Cangrande Dalla Scala, che vi morì in circostanze misteriose; la famiglia Da Romano, di cui si ricorda la leggenda di Cunizza ed il trovatore Sordello, oppure la loro cacciata da Treviso e la leggenda che racconta come morì/fu ucciso Alberico.
organizzatore: Comitato Provinciale Delle Pro Loco di Treviso

programma
Tour (1 ora e mezza circa) per le vie del centro storico di Treviso, accompagnati da una Guida Turistica abilitata che descriverà i misteri e le leggende leggende legati ai luoghi che si incontreranno lungo il percorso.
Due partenze: alle 17:30 ed alle 20:00, entrambe dall’ufficio IAT Treviso centro (via Fiumicelli, 30).

quota di partecipazione
€6,00 adulti, €4,00 dai 6 ai 14 anni

10, 18 e 24 novembre 2018

Vittorio Veneto

Entriamo nelle immagini a svelarne i loro misteri.

Tre serate, di cui una nel tardo pomeriggio per i bambini e le loro famiglie.

Il nostro viaggio inizia dal Castello di Conegliano sulla cima del Colle di Giano, scendendo su Piazza Cima lungo la cinta muraria trecentesca fino al Convento di San Francesco per giungere alla Fontana di Nettuno attraverso Via XX Settembre incontrando il Duomo di S.Maria Annunziata, proseguendo verso il Castello di San Salvatore nel comune di Susegana, salendo fino all’Abbazia di Santa Maria nel comune di Follina senza tralasciare il caratteristico Molinetto della Croda nel comune di Refrontolo; uno scorcio sui Laghi tra i comuni di Tarzo e Revine Lago, per scendere sino al borgo di Serravalle e concludendo il percorso con una vista sul Lago di S. Croce.

Ci trasferiamo nella provincia di Padova dove ci accoglie una magnifica villa nel comune di Selvazzano; Villa Cesarotti, luogo ricco di storia, edificata nel 600.
Nel suo parco, a canone inglese, l’abate Melchiorre Cesarotti ospitò Vittorio Alfieri, Ippolito Pindemonte, Madame de Stael e Ugo Foscolo gettando le basi del Romanticismo italiano.

Sempre a Selvazzano troviamo lo splendido Castello della Montecchia risalente al 1568, disposto su di un’altura, immerso nelle vigne ai piedi dei colli Euganei; percorrendo la strada in direzione Cervarese S. Croce lo sguardo viene catturato da una Torre che svetta tra i pioppi; una sosta ci consente di entrare nel castello di S. Martino della Vaneza avamposto di difesa tra Padova e Vicenza risalente all’anno 1000. Salendo in località Luvigliano, arrampicata sulla collina, appare la magnifica Villa Vescovi, eretta inizialmente nel 400 custodisce splendidi esempi di affresco veneto.
Questo andare ha un filo comune, che verrà rivelato nel parlato che farà da sfondo alla mostra.
Molte storie ed eventi misteriosi accaduti in questi luoghi verranno narrati.
Per creare una foto bisogna, attraverso la luce, impressionare la pellicola ed è quello che noi faremo con voi.

programma
– sabato 10 novembre ore 18:00 – costo: 5€
Un’ora e mezza con aperitivo finale
– domenica 18 novembre ore 17:30
dedicato ai bambini e alle famiglie – costo: 3€
– un’ora con merenda finale per tutti
sabato 24 novembre ore 18.00 – costo: 5€
un’ora e mezza con aperitivo finale

Si svolgerà nel locale sito in Piazza Flaminio, ex Monte dei Pegni, ex Convento di S. Caterina, a Serravalle.
organizzatore: Iat di Vittorio Veneto in collaborazione con Associazione Undicigradi
tel. 043857243 iat@comune.vittorio-veneto.tv.it

25 novembre 2018

Cordignano – I Turchi al Castello di Cordignano

Si narra di un amore tra una castellana e il guerriero turco Scander Bassà, comandante in capo dell’esercito che distrusse e incendiò il Castello di Cordignano il 1 ottobre 1499, evento registrato in numerosi documenti dell’epoca per la cruenza dei soldati turchi che sopressero 2000 prigionieri, uccisero 7000 cittadini e impalarono tutti i preti delle pievi che furono incendiate.

programma

  • ore 9:30 partenza gruppo escursione guidata dalla piatta di Cordignano fino al castello
  • ore 10:30 apertura cancelli al pubblico e visiote guidate al castello
  • ore 12:00 arrivo escursione, racconto leggenda sul castello di Cordignano.
  • ore 12:40 degustazione pasta e fasoi srervita da figuranti in costume
  • ore14:30 visite guidate al castello, dimostrazioni in costume
  • ore 18:00 chiusura manifestazione
    organizzatore: Pro Loco Cordignano

info : www.spettacolidimistero.it

Carlo Del Zotti TTL Founder & CEO. Appassionato di informatica, esperto in Digital PR, mi occupo dal 1990 di Comunicazione legata alle vendite.Contatta la redazione per richieste e rettifiche in Contact us.
TimeToLose non può essere ritenuta responsabile delle eventuali modifiche al programma degli eventi pubblicati in Agenda.

You must be logged in to post a comment Login