Veneto Festival 2012; I Musici Veneti a Santa Caterina – Treviso 2012-05-28
Time To Lose

Festival

Veneto Festival 2012; I Musici Veneti a Santa Caterina – Treviso

Veneto Festival 2012 42° Festival Internazionale G. Tartini: I Musici Veneti de i Solisti Veneti con la partecipazione di Filomena Moretti, chitarra presentano: Terra, dialogo e contrappunto fra storie, persone e luoghi. Treviso, Chiesa di Santa Caterina venerdi 8 giugno 2012 – Ore 21. Grande attesa circonda il prossimo appuntamento del “Veneto Festival 2012” che, organizzato in collaborazione con la Regione del Veneto, con la Provincia di Treviso – Reteventi Cultura e con il Comune di Treviso, avrà luogo venerdi 8 Giugno 2012 alle ore 21 nella storica Chiesa di Santa Caterina a Treviso.

Programma
Fornsete – “Sumer is icumen in” (Canone circolare perpetuo – sec. XIII)
Vivaldi – Concerto in re maggiore RV 93 per chitarra e archi
Weber – Introduzione, tema e variazioni per clarinetto e archi
Tarrega “Jota da concierto” e “Recuerdos de la Alhambra” per chitarra sola
De marzi – Variazioni su “Signore delle cime” (2010)
Paganini – “Gran Sonata” in la maggiore per chitarra e violino
Monti  – “Czarda” per chitarra e archi

Un’attesa ampiamente giustificata dall’eccellenza degli interpreti che saranno protagonisti dell’importante serata culturale trevigiana: “I Musici Veneti” de “I Solisti Veneti” e la più nota chitarrista italiana ,  Filomena Moretti, artista dallo straordinario virtuosismo e dalla  sonorità eccezionalmente ricca e poetica al cui talento la sera dell’8 giugno sarà affidata l’interpretazione del Concerto in re maggiore RV 93 per chitarra e archi di Vivaldi, della brillantissima Gran Sonata in la maggiore per violino e chitarra di Niccolò Paganini nonché di due pagine per chitarra sola estremamente suggestive: la “Jota da concierto” e “Recuerdos de la Alhambra” del compositore spagnolo Francisco Tarrega. Musicista di grandissimo talento, Filomena Moretti è nata a Sassari ed ha raggiunto folgorante popolarità vincendo i maggiori concorsi musicali internazionali. Presto invitata ad esibirsi per le più prestigiose istituzioni musicali europee e per la “Società dei Concerti” di Milano, le esecuzioni di Filomena Moretti appaiono anche registrate da varie emittenti radiotelevisive europee e si trovano oggi  raccolte in pubblicazioni discografiche di grande successo. Altrettanto glorioso il curriculum de “I MUSICI VENETI”, uno dei più creativi Ensembles strumentali nati dalla collaborazione fra i più popolari solisti de“I Solisti Veneti ». “I Musici Veneti” si confrontano sin dalla loro nascita con composizioni raramente eseguite a causa degli organici spesso inusuali.  Una ricchezza artistica che sarà particolarmente evidente la sera dell’8 giugno a Treviso per dare il massimo rilievo al tema proposto da  retEventi « Terra, dialogo e contrappunto fra storie , persone e luoghi> :  “I Musici Veneti” interpreteranno un ventaglio di brani talora rari, sempre e suggestivi a partire da un vero e proprio unicum della storia della musica occidentale: il canone “Sumer is icumen in”, uno dei primi esempi storici di contrappunto attribuito a John of Fornsete, monaco  inglese del sec. XIII, e composto in forma di canone circolare (o perpetuo – al tempo si chiamava “rota”), il che significa che la riproposta della melodia potrebbe ripetersi all’infinito. Un brano sorprendente che reca con sé il fascino di tempi lontanissimi e che è oggi considerato il più ingegnoso e celebre brano medioevale pervenutoci. Ma questa rarità non esaurirà la ricca proposta musicale del programma nel corso del quale verrà presentato un ampio ventaglio di splendide pagine di melodia e virtuosismo rappresentative per l’appunto di « storie, persone  e luoghi » di eccezionale varietà quali l’Introduzione tema e variazioni per clarinetto e archi di Carl Maria Von Weber, le pagine chitarristiche di Vivaldi ,  Tarrega e  Paganini di cui sopra , fino ad una pagina scritta nel 2010 dal grande poeta della montagna veneta, Giuseppe De Marzi, per concludere con la travolgente Czarda del compositore napoletano Vittorio Monti

Il “Veneto Festival” giunto alla sua quarantaduesima edizione – un felice traguardo! – conferma anche quest’anno la propria vocazione all’esaltazione e alla diffusione del ricchissimo patrimonio musicale di tutti i tempi. Ricco di un calendario esteso da maggio ad agosto il Veneto Festival anche quest’anno come ogni anno presenterà al pubblico un vasto e multiforme programma di concerti itinerando nei luoghi artisticamente più interessanti del Veneto e non solo. Le numerose manifestazioni del Festival saranno arricchite dalla presenza di artisti di fama internazionale appositamente invitati per conferire ampiezza e splendore ad una serie di appuntamenti già di per sé eccezionale e per confermare la fama di un Festival che, per valore culturale e artistico, rientra fra i più prestigiosi e qualificati Festival Internazionali d’Europa.

Ingresso – Prezzo Unico € 10,00. Biglietti a Treviso presso Mezzoforte (Via Pascoli, 11 – tel. 0422 540365); a Conegliano presso Libreria Quartiere Latino (Via XI Febbraio, 34 – tel. 0438 411989) e Libreria Canova (Via Cavour, 6 – tel. 0438 22680) e a Padova presso Ente Veneto Festival (Piazzale Pontecorvo, 4/A – tel. 049 666128)

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply