Miracolo a Milano cineforum a Palazzo Bomben di Treviso 2019-02-12
Time To Lose

Fondazione Benetton

Miracolo a Milano cineforum a Palazzo Bomben di Treviso

Paesaggi che cambiano 2019 agli Spazi Bomben.

Miracolo a Milano in Fondazione Benetton.
mercoledì 13 febbraio 2019 – ore 21:00.

Paesaggi che cambiano, 2018-2019 settima rassegna cinematografica dedicata ad Andrea Zanzotto, Paesi e città, perduti o ritrovati, al cinema.
Prende il via con la proiezione del film Miracolo a Milano di Vittorio De Sica nell’auditorium degli spazi Bomben di Treviso, il secondo ciclo della rassegna cinematografica Paesaggi che cambiano, organizzata dalla Fondazione Benetton Studi Ricerche.

I cinque titoli

proposti fra febbraio e aprile 2019 riprendono e completano il racconto delle opere del primo ciclo, incentrato sul significato di molti luoghi nei quali, dopo una fase segnata da spopolamento, abbandono, mancanza di cura o assenza di progettualità, si definiscono nuovi spazi ecologici e sociali. Raccontando di città e villaggi, periferie, enclave urbane, quartieri operai e edifici-alveare, i film in programma ci fanno riflettere sulla vita degli aggregati sociali che li abitano, compresi i loro conflitti, e sulle loro trasformazioni.
Le soluzioni spettano ad altri ma il cinema, come sempre, ne lascia intravvedere alcune come quella, fantasiosa e poetica, nel capolavoro di De Sica e Zavattini, proposto al pubblico, in tutta la sua attualità, nella serata di apertura.

Miracolo a Milano

regia di Vittorio De Sica (Italia, 1951, durata 97’)
Totò il Buono, protagonista del romanzo di Cesare Zavattini, dal quale è tratto il film, sogna un paese “dove buon giorno vuol dire veramente buon giorno”, e non importa se questo paese è una baraccopoli ai margini della città, una Milano che sta passando dalla ricostruzione alla speculazione, rappresentata dai cumenda protetti dalla forza pubblica; se gli abitanti delle baracche sono barboni pronti a dimenticare la solidarietà di classe nell’illusione di elevarsi socialmente.
La testarda bontà di Totò, dopo aver guidato l’allegra resistenza dei poveri, riesce a trasformare nel finale una cupa sconfitta in un trionfo della fantasia; così, partendo da presupposti concreti, la “fiaba neorealista” di De Sica e Zavattini, che viene dopo Ladri di biciclette, arriva al volo surreale di Totò e dei suoi compagni al di sopra delle guglie del Duomo.

serata inaugurale a ingresso libero
Auditorium spazi Bomben
via Cornarotta 7, Treviso.
Fondazione Benetton Studi Ricerche
info : www.fbsr.it

You must be logged in to post a comment Login