Concerto “Amami Alfredo” a Vittorio Veneto 2009-07-15
Time To Lose

Eventi

Concerto “Amami Alfredo” a Vittorio Veneto

Vittorio Veneto – Giovedi 23 luglio 2009
in piazza Foro Boario ore 21,00 : Concerto gratuito “Amami Alfredo
M°Roberto Fabbriciani flauto
M° Massimiliano Damerini pianoforte
con la partecipazione straordinaria del tenore M° Francesco Grollo
Musiche di: G. Rossini, G. Verdi, G. Puccini, P. Mascagni, F.P. Tosti

FRANCESCO GROLLO tenore
Nato a Treviso, il tenore italiano Francesco Grollo, inizia lo studio del canto lirico con Renato
Bardi Barbon perfezionandosi, in seguito, con il grande tenore Franco Corelli.
Il Maestro Francesco Siciliani, direttore artistico al Gran Teatro La Fenice di Venezia, lo farà debuttare, nel ruolo di “F.B.Pinkerton”, in “MADAMA BUTTERFLY” di Giacomo Puccini. Opera allestita, nel 1996, al Pala Fenice di Venezia con la regia di Stefano Vizzioli e la direzione d’orchestra di Tiziano Severini.
Ha fatto parte della commissione giudicatrice del “Concorso Nazionale di Musica Vocale da Camera Citta’ di Conegliano.
Ospite in varie trasmissioni televisive e radiofoniche, in occasione di una intervista al noto programma “uno mattina” della Rai 1, ha presentato:
“La Musica Sacra di Tito Schipa e Ruggero Leoncavallo”; programma musicale eseguito per la prima volta in assoluto, con il Gruppo d’Archi del Teatro dell’Opera di Roma, nella Basilica di San Pietro in Vaticano.
Ha collaborato, assieme al M° Stefano Mazzoleni e al chitarrista Massimo Scattolin, con il progetto musicale, “100 AÑOS COMPAY”, dedicato a Francisco Muños Repilado, in arte Compay Segundo, che si avvale di tutte le maggiori composizioni del musicista cubano arrangiate e trascritte per orchestra sinfonica.
Il progetto è stato presentato, nel novembre 2007,in prima mondiale assoluta, al Teatro Amedeo Roldan de La Habana in Cuba; in occasione del grande concerto celebrativo “100 AÑOS COMPAY”; evento musicale celebrativo del centenario della nascita del musicista, con la partecipazione dell’Orchestra Sinfonica Nazionale Cubana.
Collabora, inoltre, assieme al M° Diego Basso e all’Orchestra Ritmico Sinfonica Italiana, con il compositore veneziano Francesco Sartori (autore del famosissimo brano “Con te partirò”) ne “La musica di Francesco Sartori”.

Arrangiamenti musicali e direzione d’orchestra a cura del maestro Diego Basso.

ROBERTO FABBRICIANI flautista

Interprete originale ed artista versatile ha innovato la tecnica flautistica moltiplicando con la ricerca personale le possibilità sonore dello strumento.
Roberto Fabbriciani ha collaborato con i maggiori compositori che gli hanno dedicato numerose ed importanti opere.
E’ stato frequentemente invitato ai seguenti Festivals: Biennale di Venezia, Maggio Musicale Fiorentino, Spoleto, Londra, Edimburgo, Parigi, Madrid, Bruxelles, Luzern, Salisburgo, Wien, Lockenhaus, Varsavia, Biennale di Zagreb, Dubrovnik, S. Pietroburgo, Donaueschingen, Köln, München, Berlin, Tokyo.
Ha suonato come solista con orchestre quali l’Orchestra della Scala di Milano, dell’Accademia S. Cecilia di Roma, le Orchestre della RAI, ECYO, LSO, London Sinfonietta, RTL Luxembourg, BRTN Brussel, Orchestre Symphonique de la Monnaie, WDR di Colonia, SWF di Baden-Baden, Deutsches Symphonie-Orchester Berlin, United Berlin, Bavarian Chamber Orchestra, Bayerischer Rundfunks, Münchener Philharmoniker con i direttori C. Abbado, L. Berio, E. Bour, R. Chailly, S. Comissiona, P. Eötvös, V. Fedoseyev, G. Gavazzeni, C. Halffter, D. Kachidse, B. Maderna, P. Maag, I. Metzmacher, R. Muti, Z. Pesko, J. Pons, G. Sinopoli, A. Tamayo, L. Zagrosek.
Innumerevoli le registrazioni effettuate per varie emittenti radiotelevisive e incisioni discografiche. E’ stato docente di flauto presso il Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze, dei corsi di alto perfezionamento presso l’Università Mozarteum di Salisburgo e presso la New York University.

MASSIMILIANO DAMERINI pianista
Genovese, ha compiuto gli studi musicali nella sua città, sotto la guida di Alfredo They e di Martha Del Vecchio, diplomandosi in pianoforte e composizione. Considerato uno degli interpreti più rappresentativi della sua generazione, ha suonato in alcuni dei più importanti teatri e sale da concerto del mondo
Oltre ad innumerevoli registrazioni per varie reti radiotelevisive europee ed americane, ha inciso per molte etichette discografiche. Attivo anche come compositore, ha presentato numerosi suoi lavori in importanti rassegne e festival.
E’ spesso invitato in giuria in importantissimi concorsi pianistici internazionali, e tiene masterclasses di perfezionamento in tutta Europa: è stato tra l’altro docente agli Internazionale Ferienkurse für Neue Musik di Darmstadt nel 1998, e ai corsi organizzati dal Centre Acanthes ad Avignone nel 1999.
Nicholas Kenyon, sul Times di Londra, lo ha definito dominatore assoluto della tastiera e del suono, il famoso compositore Elliot Carter, dopo averlo ascoltato a New York, ha detto di lui: Ogni suo concerto è un’esperienza indimenticabile, e dopo il suo recital a Monaco nel 1997 la Süddeutsche Zeitung lo ha definito uno dei tre massimi pianisti italiani della nostra epoca, con Benedetti Michelangeli e Pollini.
La critica italiana gli ha conferito il prestigioso Premio Abbiati 1992 quale concertista dell’anno.

Si rinnova, infine, il tradizionale appuntamento con la lirica, DOMENICA 26 luglio con la nuova produzione targata IKO, Italia Konzert Opera, il celeberrimo Nabucco di Giuseppe Verdi, forse la più ‘risorgimentale’ delle opere del Maestro di Busseto, resa immortale dal famoso coro “Va’ pensiero”, intonato dal popolo ebraico protagonista della pièce.
Sul podio, alla guida della IKO International Orchestra e IKO Chorus, salirà il il M° Marco Titotto; la regia è firmata da Fabio Galadini, le scene sono di Raffaele Guiso. A dare vita e voce alle vicende del regno di Nabucodonosor alcuni cantanti presenti nelle stagione liriche e concertistiche dei principali teatri italiani e stranieri: Boris Statsenko/Nabucco (primo baritono dell’Opera di Dusseldorf, che ha interpretato il ruolo anche al Teatro Verdi di Trieste e al Massimo di Palermo), Bertha Granados/Abigaille (soprano messicana, più volte presente alla Staatsoper di Vienna), Cesare De Frutos/Ismaele, Viviana Di Carlo/Fenena, Ivan Tomacev (basso del Teatro dell’Opera di Belgrado).


You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply