Festival Chitarristico Internazionale Mario Castelnuovo Tedesco 2010-05-08
Time To Lose

Eventi

Festival Chitarristico Internazionale Mario Castelnuovo Tedesco

Dal 6 al 27 maggio in 4 date si terrà il Festival Chitarristico Internazionale Mario Castelnuovo Tedesco presso l’ Auditorium della Chiesa di Santa Croce e al Teatro Eden a Treviso. Il primo appuntamento e inaugurazione del festival musicale è per giovedì 6 maggio alle ore 20,45 presso l’ Auditorium al Quartiere Latino e vedrà come protagonista l’artista ungherese Andràs Csàki che eseguirà musiche di Paganini, Bach, Domenicani ed altri. Le date seguenti sono previste per l’11 maggio sempre all’auditorium Santa Croce dove si esibiranno Katherina Sharuievae e José Alejandro Córdova; il 21 maggio al teatro Eden i sei dell’ Esemble Guitarland, che accostano diversi stili chitarristici. Infine, l’ultimo appuntamento sarà il 27 maggio all’auditorium in centro città dove a celebrare la conclusione della rassegna sarà il ceco Pavel Steidl, famoso per le sue rivisitazioni delle musiche ottocentesche.

Il costo del biglietto per ogni spettacolo è di 5 euro, ridotto a 1 euro per studenti, per info è possibile visitare il sito www.guitarfestival.it

András Csáki

Giovedì 6 maggio 2010 ore 20.45 – Auditorium Santa Croce

András Csáki è nato a Budapest nel 1981. Ha iniziato lo studio della chitarra all’età di undici anni.

Nel 1996 è stato ammesso al Conservatorio Béla Bartók di Budapest e nel 2002 ha continuato i suoi studi all’Accademia di musica F. Liszt in Budapest, laureandosi con onore nel 2007.

È stato insignito del “Junior Prima 2009 Prize”.

Dopo aver studiato con i migliori docenti ungheresi di chitarra (József Eötvös, Ede Roth and Sándor Szilvágyi) ha frequentato le Masterclasses di Leo Brouwer, Abel Carlevaro, Costas Cotsiolis,

Aniello Desiderio, Zoran Dukic, Pablo Marquez, Judicaël Perroy,David Russell, Thomas Müller-Pering, Barna Kováts e Tamás Vásáry.

Ha vinto nel 1999 il XXVI Concorso internazionale “Dr. Luis Sigall” in Cile,iniziando così una carriera concertistica internazionale che lo ha portato a suonare negli Stati Uniti, America latina, e nei principali paesi europei.

Nel 2008 ha vinto il 51° Tokyo International Guitar Competition, e nel 2009 il 42° Concorso internazionale “Michele Pittaluga” in Alessandria.

Accanto all’attività solistica affianca concerti di musica da camera e di solista con l’orchestra; dal 2005 insegna al Conservatorio di Budapest ed

all’Accademia come assistente.

Nel 2005 ha tenuto una Masterclass a Dallas; tiene regolarmente Masterclasses in vari paesi europei.

Nel 2009 è uscito il suo primo CD “My favourite pieces” con musiche di Bach, Giuliani, Barrios, Morel, Farkas and Castelnuovo-Tedesco.

Programma

Johann Sebastian Bach (1685 – 1750)

Partita (BWW 1006/a)

Prelude

Loure

Gavotte

Minuett I e II

Gigue

Mauro Giuliani (1781 – 1829)

Rossiniana No. 3 op. 121

John William Duarte (1919 – 2004)

Variations on a Catalan folk song

Mario Castelnuovo-Tedesco (1895 – 1968)

Sonata Op. 77 “Omaggio a Boccherini”

Allegro con spirito

Andantino quasi canzona

Tempo di minuetto

Vivo ed energico

Katherina Sharuieva e José Alejandro Córdova Hernández

Martedì 11 maggio 2010 ore 20.45 – Auditorium Santa CroceKatherina
Sharuieva nasce a Kiev (Ukraina) nel 1986.

Dopo aver compiuto gli studi musicali nella scuola Lisenko di Kiev nel 2004 entra all’Accademia Musicale Nazionale Tchaikowskj dove si laurea nel giugno del 2009.

Attualmente è in Italia per perfezionarsi con il Maestro Stefano Viola al Conservatorio “Jacopo Tomadini” di Udine (Biennio Specialistico) e con il Maestro Paolo Pegoraro all’Accademia chitarristica “Francisco Tárrega” di Pordenone.

Programma

Mario Castelnuovo-Tedesco (1895 – 1868)

Capriccio diabolico

Johann Kaspar Mertz (1806 – 1856)

Elegie

Francisco Tárrega (1852 – 1909)

Fantasia sobre motivos de “La Traviata”

José Alejandro Córdova Hernández è nato a Cordoba in Messico; ha studiato dal 2001 presso la Facultad de Musica de la Universidad Veracruzana, sotto la guida dei Maestri Consuelo Bolio, Massimo Gatta e Alfredo Sanchez. Attualmente frequenta il biennio superiore presso il Conservatorio

“Jacopo Tomadini” di Udine con il Maestro Stefano Viola e i corsi di perfezionamento tenuti dal Maestro Paolo Pegoraro presso l’Accademia chitarristica “Francisco Tárrega” di Pordenone. Dal 2004 al 2007 ha fatto parte dell’Orchestra di Chitarre di

Xalapa, con la quale si è esibito in Messico

e in altri stati; di particolare importanza la partecipazione al festival “Palazzi di San Pietroburgo” nella Federazione russa. Ha partecipato a numerose masterclasses con artisti di fama internazionale ed è stato vincitore di numerosi concorsi nazionali messicani. Nel 2006 si è aggiudicato il Concorso Internazionale chitarristico “Enrico Mercatali” di Gorizia e nel 2009 i

Concorsi internazionali di Jean ed “Arcas” di Almeria (Spagna).

Programma

Manuel Maria Ponce (1882 – 1948)

Variations sur “Follia de España” et Fugue (1929)

Thema, variations I-XX, Fugue

Luigi Legnani (1790 – 1887)

Fantasia op. 19

Guitarland

Venerdì 21 maggio 2010 ore 20.45 – Teatro Eden

Sei corde senza confini

Guitarland nasce nel 1997 da un’idea di Massimo Scattolin. La sua finalità è di riunire in un gruppo e mettere in correlazione sei chitarristi specializzati in differenti stili, di cancellare i confini nei quali spesso sono relegati i generi musicali e di stimolare gli elementi ad un più alto

e sincero confronto.

Al centro del progetto Guitarland sta quindi la chitarra, indagata nelle sue molteplici caratterizzazioni: lo compongono Massimo Scattolin, chitarrista classico di fama internazionale, titolare di cattedra di master al “Mozarteum” di Salisburgo; Tolo Marton, rock, blues, country, premiato dal padre di Hendrix come vincitore della “Jimi Hendrix Electric Guitar Competition” in Seattle nel 1998; Alberto Negroni, diplomato al G.I.T. diHollywood, collaboratore dei più importanti jazzisti internazionali; Bruno Gennaro, brioso flamenchista perfezionatosi in Spagna, compositore

e docente; Stefano Scutari, esecutore e compositore specializzato in musica brasiliana; Luciano Bottos, chitarra acustica, esperto nelle principali tecniche moderne, specialista nel genere country. Il programma musicale è composto di vari brani, alcuni originali, altri arrangiamenti di standards. La peculiarità più importante consiste nel fatto che i membri dell’ensemble suonano sempre in sestetto, mantenendo ognuno le proprie caratteristiche, cercando di mettere la propria esperienza musicale al servizio degli altri. Nasce così un nuovo linguaggio, ricco di sei mondi apparentemente lontani, fusi nel

denominatore comune della chitarra. Tale gruppo rappresenta appieno il periodo storico che stiamo attraversando, in cui le culture classiche e popolari s’incontrano creando idee piene di stimolanti contenuti innovativi.

Pavel Steidl

Giovedì 27 maggio 2010 ore 20.45 – Auditorium Santa Croce
Nato a Rakovnik (Repubblica Ceca), ancora studente all’Accademia di Musica di

Praga, ha vinto nel 1982 il Concorso Internazionale di “Radio France” a Parigi nel 1982. Da allora è diventato uno dei solisti più acclamati

della sua generazione.

La situazione politica dell’allora Cecoslovacchia lo obbligò, nel 1988, a chiedere asilo politico in Olanda, dove ottenne la cittadinanza.

Nel 2004, in seguito ai cambiamenti politici europei, Pavel Steidl è ritornato in Cecoslovacchia dove tuttora risiede.

Suona regolarmente nelle più prestigiose sale da concerto del mondo: Londra, Tokio, Vienna, Sydney, Toronto, Amsterdam, Buenos Ayres, Roma, e nei più importanti Festivals.

Le sue interpretazioni della musica dell’800, su strumenti originali, aggiungono una sensazione di meraviglia ed autenticità alle sue già straordinarie

esecuzioni. Secondo la rivista italiana “Guitart”, Pavel Steidl appare tra gli otto più importanti chitarristi del 2003; nel 2005 è stato insignito del Classical

Guitart Award. La sua discografia ha ricevuto grandi apprezzamenti dalla critica internazionale.

Programma

Fernando Sor (1778 – 1839)

7 Menuetts (op. 11)

No. 1 Andante / No. 2 Andante / No. 3 Maestoso / No. 4 Andante espressivo

No. 5 Andante Maestoso / No. 9 Andante / No. 6 Andante Maestoso

Nicolò Paganini (1782 – 1840)

da “Sonate e Ghiribizzi”

Minuetto che va chiamando Dida (MS104)

Valtz (MS84, No. 21)

Larghetto (Ghiribizzi, MS43, no.22)

Andantino Le streghe (Ghiribizzi, MS 43, no.8)

Minuetto e Allegro (Rondo, MS87)

Napoléon Coste (1805 – 1883)

Deuxième Polonaise (Op. 14)

Johann Sebastian Bach (1685 – 1750)

Chaconne

Carlo Domeniconi (1947)

Hommage a Jimi Hendrix

Pavel Steidl (1961)

And you go to Ithaca too

Auditorium della Chiesa di Santa Croce

Quartiere Latino

Teatro Eden

via Monterumici

Biglietti:

Intero 5 Euro

Ridotto (studenti di musica) 1 Euro

acquistabili la sera del concerto

Informazioni:

www.guitarfestival.it

Associazione Amici del Teatro

0422 235743 / amiciteatro@virgilio.it

Asolo Musica

0423 950150 / info@asolomusica.com

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply