Oasi Cervara di Quinto presenta l’Estate 2009 2009-05-22
Time To Lose

Eventi a Treviso

Oasi Cervara di Quinto presenta l’Estate 2009

Oasi Cervara di Quinto  presenta la stagione Estate 2009: la natura incontra la musica, il teatro e l’arteOasi Estate 2009; una carrellata di eventi teatrali, musicali e d’arte all’interno del palcoscenico naturalistico dell’Oasi…

L’avvio del progetto “Un nido per la cicogna” con l’arrivo di due coppie di questi esemplari ha piacevolmente influenzato anche le linee del percorso artistico che è stato chiamato MIGRAZIONI

I pesci e gli uccelli oltrepassano confini internazionali, si scambiano geni e prolungano la specie, ma anche gli animali più stanziali dipendono dalle stagioni, mutano colore, verso, comportamento da un luogo all’altro; sembrano assorbire le esigenze e le necessità di un posto e si adeguano alle variazioni di cibo, di clima, di tana o di nido.

Emergono linguaggi nuovi e personali.

L’Oasi di Cervara è e ridiventa ogni anno luogo di ristoro, di confronto, di scambio ricco e reciproco, di passaggio per gli artisti ed il pubblico.

Oasi Estate 2009 presenta Oasi Notte, un cartellone di teatro contemporaneo, Favole a Merenda, fiabe e racconti per i più piccoli. e Oasi Arte, rassegna dedicata all’arte.

Quest’anno si aggiunge la sezione Ospiti all’Oasi, uno spazio per gli amici che trovano nell’Oasi un palcoscenico naturale per le loro attività.

Sei serate riempiono la proposta di Oasi Notte.

Ad un anno dalla scomparsa di Mario Rigoni Stern la rassegna Oasi Notte scegli di iniziare con un’allestimento che ne segue le orme ideali sui sentieri dei monti e degli altipiani incontaminati dando risalto al suo pensiero: “Mai come oggi l’uomo che vive in Paesi industrializzati sente la mancanza di “natura” e la necessità di luoghi: montagne, pianure, fiumi, laghi, mari dove ritrovare serenità ed equilibrio.”

Sabato 20 giugno alle ore 21.15 Pino Petruzzelli presenta lo spettacolo  “CON IL CIELO E LE SELVE” tratto da “Uomini, boschi e api”.

Per questa Festa del Solstizio d’Estate la scenografia sarà solo l’incanto di una notte stellata e i rami di un grande albero. Solo il cielo e le selve.

Le migrazioni, il provenire da luoghi diversi, l’oltrepassare le frontiere  con leggerezza e coraggio, sono i temi con cui sabato 4 luglio alle 21.15 i Barbapedana a presenteranno  “BALKAN EXPRESS“. Uno spettacolo di immagini e musica del repertorio dell’Europa Orientale, un viaggio tra il reale e l’immaginario in una  terra ricca di fascino e di contrasti, di incontri e scontri, a cavallo tra occidente e oriente…con strumenti etnici e tradizionali cui si affianca una sezione ritmica

Da venerdì 10 a domenica 12 luglio alle ore 21.15 arriva la nuova e attesa produzione di Mirko Artuso, il regista e attore che da alcuni anni prosegue la sua collaborazione con Oasi Cervara proponendo affascinanti progetti teatrali che si lasciano condizionare dal luogo.  “GARGANTUÀ E SIGNORA” accoglierà un pubblico di 80 spettatori per un viaggio teatrale tra l’uovo e la gallina, tra Gargantuà e la sua anima gemella che impastando e cuocendo biscotti, ci porteranno lontano. “Due cuochi, forse, anime gemelle. Uno crede che la crema pasticcera sia delicata, meravigliosa e bionda come una donna, e ne mangerebbe sempre, senza sosta; l’altra conosce la poesia

Una serata di grande suggestione sarà quella di Venerdì 18 luglio ore 21.15 con  “CIRK” uno spettacolo di teatro-circo realizzato da Pantakin.  Realizzato in collaborazione con Teatro in Villa e Comune di Quinto con i quali si completa un percorso di sinergia e sintonia, lo spettacolo narra la storia di un piccolo circo alla disperata ricerca di stupire il suo pubblico con numeri strabilianti che possono vivere però solo grazie alla fantasia degli spettatori. Una vita quotidiana che si trasforma in circo.  La pertica cinese, la giocoleria, l’acrobatica e la clownerie trasformeranno banale litigio in una rissa acrobatica e una dichiarazione d’amore in una esplosione di fuochi artificiali. Nient’altro che una tragedia tutta da ridere!

Completano questo intenso percorso espressivo ed emozionale gli ASCOLTI NOTTURNI, esperienza già proposta nelle edizioni precedenti, cui il pubblico è particolarmente affezionato. Attori, musicisti ed esperte guide dell’Oasi ci ospitano per due serate riservate ad un pubblico ridotto, per condurci a ritrovare un pensiero, un modo di stare insieme, un luogo dell’ascolto e dell’attenzione, lontano dai centri abitati, lontano dalle luci cittadine, lontano dagli schermi usuali. “IL RESPIRO DELLA NATURA…UN CANTO“; la voce intensa di Carla Manzon, le corde di un’arpa mosse dalle giovani e sapienti mani di Sara Girardello e il suono della natura di notte si unicono in coro…

sabato 27 giugno alle 21.15.

Come di consueto la serata che conclude la carrellata di Oasi Estate 2008 sarà la Festa di ferragosto; il 15 agosto alle 21.15 si comincia alle 20.30.  La natura di notte, la voce calda di un narratore e il suono a volte dolce a volte scanzonato della fisarmonica accompagnano la festa. PAGINE D’ACQUA, con la voce di Mario Ballotta e la fisarmonica Sladiana Bozic, terminerà con un risotto al barco dell’Oasi.

Non mancherà anche quest’anno la proposta di un workshop teatrale di teatro e natura: GARGANTUA’ – la testa tra le nuvole.

Laboratorio di piccola drammaturgia e scenografia,apprendimento delle tecniche d’attore condotto da Mirko Artuso e Andrea Pennacchi, si svolgerà dal 4 al 9 luglio tutte le mattine al Centro Visitatori.

Un appuntamento di grande richiamo per i bambini e le famiglie è strong>Favole a Merenda. L’apertura della rassegna sarà un momento di festa che unisce una illustratrice per l’infanzia e un’attrice di teatro per bambini. Si  comincia 19 luglio ore 16.30 con l’inaugurazione della mostra di illustrazione di Alessandra d’Este. Martina Boldarin aprirà questo momento con un racconto per i più piccoli dal titolo “COSA SOGNA LA CICOGNA” scritto per l’occasione da Alessandro Franceschini.

Il 26 luglio alle ore 16.30, Molino Rosenkranz  presenta “IL COCCODRILLO ENORME“.
“Basta con i putridi pesci del limaccioso fiume africano: “E una giuggiola, una primizia è come il paté di liquerizia. E’ più delizioso dei supplì ripieni di crema chantilly. Più dei rognoni al maraschino, più delle cozze con il budino. E’ come il caviale sopra al gelato, è come la trippa con il cioccolato. E’ strafogante, è stragodurioso: altro che il solito pesce fangoso!”

Quel fanfarone del coccodrillo Enorme annuncia che per pranzo mangerà un bambino. Per catturare qualche succulento piccoletto, le prova tutte, ma gli animali della giungla manderanno all’aria i suoi piani.

Il percorso prosegue Domenica 2 agosto ore 16.30 con “IN VIAGGIO TRA CIELO TERRA E MARE”  della Luna al Guinzaglio. Una storia di amicizia e di viaggi alla scoperta del mondo. Una chiocciolina, annoiata sul suo nero scoglio, desiderosa di affacciarsi alla vita e di “conoscere”, parte per un lungo viaggio in mezzo al mare aggrappata alla coda di una grossa balena. Un albero e una civetta pigra ridanno la felicità al vecchio re grazie all’aiuto del vento tempestoso che di solito tutti temono nonostante il suo ruolo nella natura sia di vitale importanza…. Una buffa strega, volando tra le nuvole, incontra nuovi amici e li porta con sé

Sarà poi Pino Costalunga ad affascinare grandi e piccini Domenica 9 agosto alle 16.30 con “QUANDO IL GATTO FINDUS DA PICCOLO ERA SCOMPARSO”, la storia di un gatto e del suo padrone. Il signor Pietro vive con le sue galline in una grande casa di campagna e si sente molto solo. Ma un giorno arriva la sua vicina di casa Beda Andersson con una scatola di cartone con su scritto sopra in grande: “Findus. Piselli verdi”. Ma dentro non ci sono i piselli, dentro c’è un piccolo, piccolissimo micio… Ed è così che il gatto Findus diventa amico di Pietro e… molte altre cose

L’ultimo appuntamento della rassegna sarà domenica 16 agosto alle 16.30 con “C’ERA DUE VOLTE UN PIEDE” un incredibile spettacolo fatto con i piedi… Sono piedi speciali, quelli di Veronica Gonzales, che si trasformano in buffi personaggi ogni volta che lei li porta verso il cielo. Queste marionette di carne ed ossa interpretano, a ritmo di musica, storie piene di fantasia, poesia e humour. Uno spettacolo migrante che ha fatto sognare il pubblico di Francia, Spagna, Giappone, Belgio, Olanda, Grecia, Germania.

Gli spazi espositivi del Centro Visitatori e i sentieri ospitano dal mese di maggio fino ad ottobre Oasi Arte, la quinta edizione della rassegna che presenta mostre artistiche. Francesca Cursi è la curatrice della rassegna che prevede:

Fino al  31 maggio MARISA BANDIERA CERANTOLA allestisce Gli occhi del cielo: Alzare gli occhi al cielo permette di visionare gli spostamenti degli  animali tra le nuvole che al volo affidano la loro storia e i loro destini. La leggerezza del  movimento prende corpo nella stesura delle trame di stoffe, nastri, tele, telai che Marisa Bandiera Cerantola  maneggia nel suo far arte e che libera nello spazio in ogni occasione possibile

Si inaugura alle 16.30 di sabato 6 giugno la mostra Nero multicolore, allestita da ADONE BRUGNEROTTO. La vita sotterranea degli animali della terra nasconde movimenti migratori invisibili, continui, veloci, per raggiungere cibo, tane, rifugi, nidi.
Percorsi e scorrimenti sconosciuti all’occhio umano,  perché immersi nel buio, nel molteplice dipanarsi dal nero al bruno, dal marrone scuro al ruggine vibrante inseriti nelle sfumature del bianco  di base; si prospettano aree nascoste alla luce, ma ricche di sfumature.

Prosegue per il secondo anno la scelta di dar spazio ad un’illustratore per l’infanzia e l’Oasi è particolarmente felice di ospitare ALESSANDRA D’ESTE dal 19 luglio – inaugurazione per adulti e bambini alle ore 16.30 – al 30 agosto.  Le opere che ci propone rendono più curiosi ed attenti i bambini. Anche gli adulti verranno incantati, pur non osando confessarlo dichiaratamente e lasciando al mondo infantile la voglia di esprimere lo stupore.
C’è una sensibilità talmente forte e così ampiamente  espressa in questa già affermata illustratrice che averla ospite in questi spazi ci fa ritenere importante il migrare di talenti che transitano nell’Oasi Cervara.

A chiudere la stagione sarà GUERRINO BONALDO. L’inaugurazione della sua mostra “La forza dell’incisione” è programmata per sabato 5 settembre alle 16.30

Non si emigra dal proprio immaginario e quindi i paesaggi d’intorno riaffiorano puntuali e ostinatamente veri e significativi. Un mondo cambiato, recuperato, ritrovato, riscoperto, riproposto, ripresentato in stretta sintonia con l’immagine reale e effettiva.

Le esposizioni sono visitabili presso il Centro Visitatori tutte le domeniche dalle ore 10,00 alle ore 18,30, gli altri giorni su prenotazione.

Ospiti all’Oasi è la nuova sezione del cartellone estivo: in questo spazio sono presentate le iniziative  ospitate o realizzate in collaborazione con altri enti, associazioni e istituzioni.

Domenica 24 maggio OASI D’ACQUE Giornata in collaborazione con Slow Food. Il progetto nasce dall’idea di una “festa” da ambientare in un luogo singolare per bellezza e significati ma, soprattutto, in un’area dove il rispetto per l’ambiente ed i suoi valori rispecchino quelli che sono gli ideali che animano l’attività di Slow Food.

Sabato 30 maggio e sabato 6 giugno alle ore 21.15 SPAZI JAZZ. La prima serata con Gabriele Mirabassi e Roberto Taufic Hasbun Duo e la seconda con Barato Total.

L’organizzazione è di Cedis Treviso con il supporto di Veneto Jazz.

Venerdì 31 luglio ore 21.15 SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZ’ESTATE organizzato dal Comune di Quinto e Teatro in Villa. Un gruppo di sette artisti eccentrici, ognuno con il suo particolare sapere scenico, intraprende un viaggio nella magia di una tra le grandi macchine teatrali shakespeariane.

Sabato 19 e domenica 20 settembre EQUINOZIO D’AUTUNNO avrà per tema l’ambiente, la mobilità sostenibile la cultura, e la gastronomia “a kilometro zero”.

Giunge al secondo anno un week end realizzato in collaborazione con il Comune di Quinto e la Provincia di Treviso.

Domenica 27 settembre, in collaborazione con il Gruppo Ecologico Tiveron e con Casa di Michela si avvia un nuovo progetto, TRA PERLE E POLLE è un gioco racconto itinerante per bambini e genitori. Tratto da “Fiabe e leggende del Sile” di Laura Simeoni questa è il racconto di una regina che nel suo transitare dai colli al mare è passata lungo gli argini del fiume Sile, ha incontrato mugnai e lavandaie, ciabattini e tessitrici… ma anche anguane e folletti.

Questa è una storia che si racconta per via, che inizia al Mulino e finisce alla Capanna del Moro, che porta a conoscere i mestieri ma anche gli incantesimi, una storia fra realtà e fantasia, un po’ un racconto un po’ un gioco…

Per informazioni tel. 0422 23 815 www.oasicervara.it e-mail: eventi@oasicervara.it

Ufficio stampa Oasi Cervara – Antonella Della Giustina eventi@oasicervara.it – tel 335 1248514

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply