Oderzo – La Traviata;”Opera in Piazza” premio Giuseppe Di Stefano 2009-07-03
Time To Lose

Eventi

Oderzo – La Traviata;”Opera in Piazza” premio Giuseppe Di Stefano

Oderzo – La Traviata; Opera in Piazza Giuseppe Di Stefano
Rimangono ancora solo poche sedie vuote per lo spettacolo di punta di Opera in Piazza Giuseppe Di Stefano, il Festival lirico organizzato a Oderzo dall’Associazione Oder Atto II, giunto quest’anno alla diciannovesima edizione… Il 10 e 11 luglio Piazza Grande ospita La Traviata di Giuseppe Verdi, e dei seimila posti a sedere offerti nelle due serate rimangono sì e no una cinquantina di biglietti invenduti. Quasi un paradosso con i tempi che corrono, considerati i tagli istituzionali e privati da destinare alle associazioni che fanno della cultura il loro portabandiera. “Non siamo affatto sorpresi, spiegano i direttori artistici Maria Grazia Patella e Miro Solman Busolin, i nostri eventi conquistano ogni anno il pubblico italiano e straniero, grazie alla qualità e professionalità delle proposte e al passaparola di quanti hanno già visto i nostri spettacoli e se ne sono innamorati”.

La Traviata, portata in scena la prima volta al Teatro La fenice nel 1853, è una produzione del Teatro dell’Opera di Maribor, con la direzione del Maestro Hugo de Ana, uno dei registi più attivi e accreditati sulla scena lirica internazionale, responsabile anche di scenografia e costumi. Il maestro Francesco Rosa dirige l’orchestra, mentre le parti principali sono affidate alla giovane e talentuosa interprete Lana Kos, al tenore Mario Manea e al baritono Paolo Coni.

Spiega il Maestro Solman: “Dallo scorso anno, d’accordo con Monika Curth Di Stefano  abbiamo deciso di dedicare il festival all’amico Giuseppe di Stefano, scomparso il 3 marzo del  2008  ma sempre vivo nei nostri cuori”. In suo onore la kermesse oggi si intitola ‘Opera in piazza Giuseppe di Stefano’. In memoria  di “Pippo”, come si faceva chiamare dagli amici, è stato realizzato un busto in bronzo che verrà consegnato la sera della Prima a Carlo Fontana, già Sovrintendente del Teatro alla Scala di Milano, e grande ammiratore e amico del famoso tenore, che fu idolo anche di Luciano Pavarotti. Precisa Maria Grazia Patella: “Il Premio Giuseppe Di Stefano a Carlo Fontana e in futuro ad altri illustri personaggi, permetterà di mantenere viva la memoria dell’illustre tenore, presente a Oderzo il 26 ottobre  2004.  Fu la sua ultima apparizione in pubblico per ricevere dalla nostra Associazione il Riconoscimento Lirico Internazionale Oder Atto II°,  prima di partire per il Kenia dove subì insieme alla moglie Monika l’aggressione che lo ridusse in coma. La morte di Pippo ha lasciato un vuoto incolmabile tra tutti gli appassionati dell’Opera”.

Grazie alla Lirica, Piazza Grande è ormai abituata alla presenza di volti illustri del mondo dello spettacolo, chiamati dalla coppia Patella-Solman per ritirare il Premio Oder. Si ricordano personaggi quali Mario Maffucci, Pippo Baudo, Vittorio Sgarbi, Mauro Corona, Antonio Lubrano, Romano Mussolini, e per  il  Riconoscimento Lirico Internazionale  Michele Pertusi, Renato Bruson,  Katia Ricciarelli, Maria Chiara e altri celebri artisti. Tanti gli ospiti che hanno contribuito a rendere il festival di portata internazionale. Un festival dai grandi numeri, capace di portare nella piccola Oderzo fino a sedici mila persone in un anno, tanto da essere insignito quest’anno dal Ministro Bondi  del Patrocinio del Ministero per i  Beni  e le Attività culturali.

In attesa della Prima in programma venerdì 10 luglio, l’Associazione Oder organizza tre giorni di proiezioni di film su schermo gigante, con ingresso libero: si potranno rivedere e riascoltare i famosi interpreti presenti al festival nel 2008. Dal 3 al 5 luglio la Piazza Grande si animerà con i balletti di Carmen  e Boléro,  le esibizioni di Francoise De Clossey, Mauro Maur e di  tanti altri artisti.

Per assistere alla Traviata sono attesi nella marca trevigiana numerosi pullman: dalla Germania, dall’Austria, dalla Slovenia, da Roma, oltre a gruppi da Francia e Svizzera. Già occupati gli alberghi del comprensorio. Domenica 12 luglio sono in programma due spettacoli di musica: nel pomeriggio spazio ai canti popolari per accogliere gli ospiti stranieri con ‘Arie de casa nostra’ presso il centro sportivo di Gorgo al Monticano, mentre la sera alle 21,00 il Gruppo folcloristico Trevigiano allieterà il pubblico con ‘Me Compare Giacometo’ in Piazza del Foro Romano. Spettacolo pro-UNITALSI . Ingresso libero.

Il cartellone di Opera in piazza prosegue a settembre con il secondo evento di punta della stagione: il 18 e 19 settembre va in scena il balletto Lo Schiaccianoci al Palateatro di Oderzo, con musiche di Ciajkovski. Suona l’Orchestra Filarmonia Veneta diretta dall’esperto di balletto Russo Alexey Baklan, mentre scenografie, costumi e corpo di ballo sono affidati al Teatro dell’opera di Maribor. Partecipa il Coro Lirico Opitergino . In linea con l’attività di formazione svolta dalla direzione artistica del Festival affinchè i giovani conoscano e imparino ad apprezzare la musica classica, l’opera e il balletto, Lo Schiaccianoci verrà presentato anche il 17 settembre al mattino  in forma gratuita per le scuole.

Chiude la stagione il concerto “Note di Stelle”, con l’Ottetto Nazionale Sloveno organizzato a favore dell’Associazione Sclerosi Tuberosa  in programma il 6 dicembre  alle ore 16.00, con libero ingresso nel Duomo di Oderzo.

I prezzi per La Traviata vanno da 18,00 a 40,00 euro, lo Schiaccianoci da 16,00 a 30,00 euro, gratuiti gli altri appuntamenti.


Per informazioni:
Associazione Oder atto II

Tel. 0422 815251/721 – 335/7020848
www.operainpiazza.it
, info@operainpiazza.it

Ufficio stampa
Silvia Campagnaro
silvia.campagnaro@gmail.com, 347 8217444


You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply