Dè Longhi – amianto si amianto no .. la terra dei kaki 2007-04-24
Time To Lose

Amianto

Dè Longhi – amianto si amianto no .. la terra dei kaki

Cosa aggiungere, tutto pare tranquillo, tutto pare andato bene .

Si continua a risciacquare strade e palazzi …

De Longhi amianto time to lose 1De Longhi amianto time to lose 1De Longhi amianto time to lose 42De Longhi amianto time to lose 43

ma la cronaca di Treviso racconta di un quartiere ancora spaventato …

De Longhi amianto time to lose 48De Longhi amianto time to lose 49De Longhi amianto time to lose 44De Longhi amianto time to lose 45De Longhi amianto time to lose 46

aggirandosi vicino i cancelli dell’azienda e nelle zone adiacenti, sembrerebbe essere andato a fuoco solo quanto marchiato “Dè Longhi” e risparmiato dalla furia del fuoco tutto il resto… a parte qualche frasca tra gli alberelli nel recinto dell’azienda .

De Longhi amianto time to lose google Qui ripreso dall’alto – Google -si vede l’intero complesso industriale della Dè Longhi. Quanto non si riesce invece ancora a capire è la controversa questione dell’amianto. 30mila metri quadrati di fabbrica ed una buona parte era coperta da lastre di eternit. Ovvero: amianto.
“Occorrerà  fare attenzione – spiega l’ing. Silvano Barberi – durante lo smantellamento dei detriti, anche se ad oggi non conosciamo la quantità  di copertura costituita da eternit. Certamente dovranno essere prese delle precauzioni, in fase di demolizione”.
“Il problema amianto riguarda essenzialmente chi vive quotidianamente a contatto con tale elemento, e, per questo, i tecnici specializzati nella rimozione di copertura in eternit operano con le dovute precauzioni”. La demolizione della De Longhi, dovrà  quindi essere attentamente monitorata, perché c’è la possibilità  che, rimuovendo le macerie, possano essere alzati anche residui di fibre di amianto.

Certamente dobbiamo immaginare che questa immensa superficie fosse stata trattata nel tempo per poter essere innoqua nei confronti delle persone, incapsulata, verniciata o altro … ma l’incendio, il dilavamento per estinguere le fiamme, ed i futuri lavori di rimozione delle macerie certo non lasciano dormire sonni tranquilli.

1 www.gazzettino.quinordest.it 2 www.gazzettino.quinordest.it

Non sempre l’amianto, però, è pericoloso. Lo è certamente quando si trova nelle condizioni di disperdere le sue fibre nell’ambiente circostante per effetto di qualsiasi tipo di sollecitazione meccanica, eolica, da stress termico, dilavamento di acqua piovana. www.assoamianto.it

Cari Amici, per ora è tutto ….. o forse no.

La buona notizia ; fonti interne alla Dè Longhi riferiscono che durante la riunione con gli operai dello stabilimento andato perduto – tenutasi di oggi pomeriggio  24 aprile ore 16.00 – è stato loro assicurato che la ripresa dei lavori per larga parte degli impiegati avverrà  entro la fine di maggio nel vicino stabilimento di “Mignagola”, dove, da cinque giorni fervono i lavori di adeguamento delle linee di produzione sostitutive a quelle andate perdute.

Grazie a tutti dell´attenzione . CDZ

Lasciate un commento, le Vs. critiche saranno i complimenti più graditi.

2 Comments

  1. Pingback: il blog del figlio del presidente - marco ziero

  2. marco

    Aprile 25, 2007 at 9:59 am

    grazie per l’ottimo post.
    anche nel mio blog, i lettori chiedevano info sull’amianto, ed ho colto la palla al volo per indicargli questo tuo post.
    ottimo lavoro!
    grazie per tenerci aggiornati.
    marco

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply