Guida all’ascolto di Maurice Ravel – Auditorium Spazi Bomben 2012-02-03
Time To Lose

Rassegna

Guida all’ascolto di Maurice Ravel – Auditorium Spazi Bomben

Nello specchio dei suoni. Poesia e musica nell’opera di Maurice Ravel, guida all’ascolto a cura di Renato Calza, docente di Storia della musica al Conservatorio “A. Pedrollo” di Vicenza martedì 7 febbraio ore 20.30 Spazi Bomben, Fondazione Benetton Studi Ricerche, via Cornarotta 7, Treviso. Con due appuntamenti nel mese di febbraio si conclude il ciclo di guide all’ascolto organizzato dalla Fondazione Benetton Studi Ricerche, in collaborazione con il Conservatorio Statale di Musica “A. Steffani” di Castelfranco Veneto, per avvicinare alla musica, in modo nuovo e avvincente, un pubblico il più esteso possibile.

Martedì 7 febbraio alle ore 20.30, nell’incontro Nello specchio dei suoni, Renato Calza, docente di Storia della musica al Conservatorio “A. Pedrollo” di Vicenza, guiderà nella scoperta delle intersecazioni fra poesia e musica nell’opera di Maurice Ravel.
La poetica decadente dell’equivalenza dei linguaggi dell’arte è centrale nella produzione del compositore francese e genera sottili e artificiose interferenze tra le suggestioni di un testo poetico e l’invenzione musicale. Ciò accade sia nella mélodie sia nelle opere strumentali, quali ad esempio Gaspard de la Nuit e Ma Mère l’Oye, e approda all’ermetismo poetico-musicale dei Trois Poèmes de Stéphane Mallarmé, e infine alle enigmatiche rifrazioni di un testo poetico – già divenuto a suo tempo mélodie per voce e pianoforte – nel Concerto per la mano sinistra.
L’incontro è dedicato all’esplorazione di tali interferenze, anche alla luce della formazione e dello svolgersi della poetica della corrispondenza delle arti, da Baudelaire a Huysmans e al conte Robert de Montesquiou.

Il ciclo si concluderà martedì 21 febbraio con la guida all’ascolto a cura di Franco Rossi, docente di Storia della musica al Conservatorio Statale di Musica “B. Marcello” di Venezia,
che affronterà il tema della parola scenica in Giuseppe Verdi nell’incontro Radames… vive… «Verdi» spiega Franco Rossi «non fu un librettista ma il suo interesse così vivo per questo tema lo portò a contribuire alla stesura dell’Aida e di molte altre opere».

Auditorium Spazi Bomben, via Cornarotta 7, Treviso.
ingresso libero.
per informazioni: Fondazione Benetton, tel. 0422.5121, fbsr@fbsr.it, www.fbsr.it.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply